Viaggiare per affari in Turchia

Viaggiare per affari in Turchia
Capitale: Ankara Moneta: lira turca
Lingue: turco, kurdo Religione: Islam
Governo: repubblica parlamentare Festività: 1° gennaio (Capodanno), 23 aprile (Festa della Sovranità), 1° maggio (Festa dei lavoratori), 30 agosto (Festa della vittoria), 29 ottobre (Festa della Repubblica) 
Fuso orario: UTC +2 Telefono: +90
Prese elettriche: C, F (230 V/50 Hz) Aeroporti principali: Aeroporto di Ankara Esenboga, Aeroporto di Istanbul Atatürk, Aeroporto di Istanbul Sabiha

Ponte naturale tra l’Europa e l’Asia,la Turchia rappresenta un territorio strategico per gli affari. La sua posizione garantisce infatti importanti sbocchi verso i principali mercati, di cui l’Italia costituisce uno dei partner principali. Inoltre, rappresenta un ambiente imprenditoriale particolarmente favorevole: si calcola che servano in media 7,5 giorni per costituire una società). E se le attuali vicende politiche tenderebbero a scoraggiare gli investimenti, esistono molti motivi per cui vale la pena viaggiare per affari in Turchia.

Dal 1996 l’Unione Doganale istituita con l’UE ha contribuito a rendere l’UE il primo partner commerciale del Paese. Inoltre, sono in rigore accordi di libero scambio (FTA) con ben 27 Stati. In particolare, la collaborazione economica tra Turchia e Italia si sviluppa lungo cinque vettori: la presenza di grandi gruppi dell’industria manifatturiera; la presenza di gruppi italiani nei progetti di produzione e connessione energetica; il ruolo delle banche italiane; l’apporto nel miglioramento delle infrastrutture; la cooperazione nella difesa.

Se nei primi anni di governo AKP si applicavano strategie di promozione della stabilità regionale, mediante integrazione economica e dialogo politico, col tempo tutto è cambiato. Lo scoppio della primavera araba, infatti, ha causato una crisi degli equilibri. L’andamento economico della Turchia ha visto nel tempo momenti non sempre positivi, con forti tassi di crescita a partire dal 2002 e un arresto nel 2008 a causa della crisi internazionale. Si sono poi registrati alti tassi di sviluppo tra il 2010 e il 2011, per poi andare incontro a un rallentamento tra il 2012 e il 2014.

Ancora oggi, i due elementi di maggiore debolezza sono rappresentati dal deficit con l’estero e dalla forte disoccupazione, soprattutto giovanile.

In base alle notizie che giungono dal Paese, si può facilmente intuire come la situazione politica e sociale in Turchia sia molto tesa. In seguito al tentato golpe del luglio 2016 il governo ha inasprito le misure repressive, instaurando un clima di terrore autoritario. Inoltre, settori un tempo molto fiorenti, come il turismo, hanno visto negli ultimi mesi un brusco calo delle entrate. E la crisi monetaria ha raggiunto picchi molto alti.

Un modo per uscire da questo stallo particolarmente critico potrebbe essere proprio quello di favorire gli investimenti esteri. Ma questo dipende dalle politiche internazionali che vorrà attuare il governo, anche in relazione al processo avviato in passato di avvicinamento all’Unione Europea.

 

viaggiare per affari in turchiaCome muoversi in Turchia

Considerata l’attuale instabilità della Turchia, non tutti gli spostamenti per il Paese sono consigliabili. Alcune zone vanno infatti completamente evitate perché troppo rischiose. Ma se vi trovate in viaggio per affari in Turchia e soggiornate in una delle principali città, potrete usufruire di tanti servizi di trasporto pubblico che vi permetteranno anche di godervi tutte le bellezze architettoniche e paesaggistiche.

 

viaggiare per affari in turchiaFare business in Turchia

I rapporti commerciali tra Italia e Turchia si mantengono da anni molto buoni. Lo scenario che si è delineato nell’ultimo anno nel Paese, per quanto di non facile approccio, va valutato con attenzione prima di pianificare una qualsiasi operazione di business. Esistono settori più vantaggiosi di altri, così come una specifica etichetta da applicare ai rapporti di lavoro.

 

viaggiare per affari in turchiaInformazioni utili sulla Turchia

Trattandosi di un Paese al momento poco sicuro, chiunque voglia viaggiare per affari in Turchia dovrà tenere a mente alcune accortezze sulla documentazione necessaria, gli spostamenti, l’assicurazione sanitaria.

Converti

SELEZIONA




  

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterEmail this to someone