Viaggiare per affari in Cambogia

viaggiare per affari in cambogia
Capitale: Phnom Penh Moneta: rie
Lingue: khmer Religione: buddismo
Governo: monarchia parlamentare elettiva Festività: 1° gennaio (Capodanno), 7 gennaio (Giorno della Vittoria), 8 marzo (Festa della donna), 1° maggio (Festa dei lavoratori), 9 maggio (Commemorazione delle vittime dei Khmer rossi), 4 settembre (Giorno della Costituzione), 23 ottobre (Accordi di pace di Parigi), 9 novembre (Giorno dell’Indipendenza dalla Francia)
Fuso orario: UTC+7 Telefono: +855
Prese elettriche: A, C, G (230 V/50 Hz) Aeroporti principali: Aeroporto Internazionale di Phnom Penh

 



Un Paese che ha attraversato durissimi decenni di violenza e povertà. Ma anche una delle terre più affascinanti del sudest asiatico, ricca di mistero e bellezze naturali e artistiche. Vivere in prima persona la cultura cambogiana significa immergersi in secoli di tradizioni che hanno plasmato anche il modo di fare business. Dopo i lunghi e drammatici periodi di crisi attraversati in passato, laviaggiare per affari in cambogia sua economia sta lentamente cercando di risollevarsi, ma persistono grossi problemi a livello sociale. Viaggiare per affari in Cambogia rappresenta quindi una sfida impegnativa, che richiede una buona preparazione su usi e costumi locali e un’ottima capacità di adattamento.

L’attuale economia cambogiana si basa, così come in passato, principalmente sull’agricoltura. In particolare, il riso occupa l’80% delle terre arabili, senza contare che il 60% della popolazione lavora nel settore primario. Il settore, industriale, invece, vive ancora in una fase di sviluppo, con soltanto il 13% della popolazione coinvolta.

Durante il sanguinoso regime di Pol Pot (dal 1974 al 1979) i mercati della capitale Phnom Penh vennero chiusi. La ripresa ha visto la commercializzazione di diversi prodotti artigianali, che oggi hanno ritrovato un impulso favorevole.

Al giorno d’oggi si può affermare che l’ambito maggiormente fiorente della Cambogia sia senza dubbio il turismo. I siti più visitati sono Pmom Penh, Siem Reap, Angkor.

Dopo anni di repressioni dittatoriali, dal 1993 è stata istituita in Cambogia la monarchia costituzionale. E’ uno Stato membro delle Nazioni Unite, della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale. Fa anche parte della Banca di Sviluppo Asiatica, dell’Asean e del WTO (World Trade Organization). Negli ultimi anni ha stabilito importanti relazioni diplomatiche con molti Paesi, e ospita venti ambasciate straniere (tra cui Stati Uniti, Giappone, Cina e Russia).

Chi si affaccia oggi al panorama cambogiano trova quindi una realtà multiforme e controversa: da un lato le problematiche umanitarie, dall’altro i tentativi di apertura. Il governo si sta infatti muovendo per sollecitare le relazioni commerciali favorendo gli investimenti esteri.

 

viaggiare per affari in cambogiaInformazioni utili sulla Cambogia

Se siete decisi a viaggiare per affari in Cambogia, dovrete tenere a mente alcune norme di comportamento utili per portare a buon fine il vostro lavoro. Il rispetto interpersonale è infatti alla base di qualsiasi tipo di business. E valutate bene anche i mezzi più convenienti per spostarvi da un luogo all’altro.

 

 

viaggiare per affari in cambogiaFare affari in Cambogia

L’economia cambogiana è in ripresa. Avviare un’attività di business non è così semplice come in Occidente: i tempi sono più lunghi, le procedure burocratiche più intricate. Inoltre, occorre valutare al meglio le possibilità offerte dai vari settori commerciali in cui investire.

 

 

viaggiare per affari in cambogiaTour in Cambogia: le mete principali

Il turismo è oggi il settore su cui il Paese sta puntando il proprio sviluppo. Tra paesaggi mozzafiato e siti archeologici di inestimabile valore, un viaggio per affari in Cambogia non è mai solo una questione di lavoro, ma può diventare un tour indimenticabile.

 

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterEmail this to someone