Share This Post

Business destinations

Guida di viaggio in Cambogia: lingua, cultura ed etichetta

Viaggiare per affari nell’Asia meridionale richiede una buona preparazione preliminare. Cultura, stile di vita, etichetta, pratiche di business: per portare a buon fine gli affari è importante avvicinarsi a tutti questi aspetti con la giusta apertura mentale. Ecco dunque una breve guida di viaggio in Cambogia per tutti i lettori di Travel for business in partenza.

Che lingua si parla in Cambogia?

Iniziamo questa breve guida per un viaggio in Cambogia con alcune indicazioni per la comunicazione orale.

La lingua ufficiale della Cambogia è il khmer.

E’ usato nella maggior parte dei contesti sociali, inclusi i servizi amministrativi, gli ambienti scolastici e accademici e i mass media. E’ parlato da circa 7 milioni di persone (il 90% della popolazione cambogiana).

Le differenze linguistiche a livello regionale sono piuttosto lievi.

Il moderno khmer, sulla base del dialetto usato nella capitale, Phnom Penh, è parlato nell’intera nazione e pienamente capito dagli abitanti.

Gran parte dei vocaboli impiegati in letteratura o nel linguaggio militare è frutto di prestiti del sanscrito o della lingua pali.

Infine, a causa della dominazione coloniale della Francia, molte parole francesi sono state incorporate nel linguaggio cambogiano.

Religione ufficiale in Cambogia

La stragrande maggioranza dei cambogiani pratica buddhismo theravada, la forma più diffusa nell’Asia meridionale.guida di viaggio in cambogia religione ufficiale buddismo

Ecco su cosa si basa la sua dottrina.

  • La vita e la morte sono intrecciate nel concetto di reincarnazione.
  • Il comportamento tenuto da ciascuno nella propria esistenza terrena avrà un ritorno nella vita successiva.
  • Il termine karma è usato per descrivere questo processo di vita e reincarnazione.

I buddisti seguono determinati dettami: avere pensieri e obiettivi giusti, parlare correttamente, guadagnarsi da vivere onestamente, fare i giusti sforzi, essete intellettualmente attivi, meditare.

Gerarchia in Cambogia

Il buddismo alimenta un forte senso gerarchico all’interno della società.

La comunicazione interpersonale è basata sulla relazione tra gli individui coinvolti.

La comune linea gerarchica si fonda sulla superiorità dei genitori rispetto ai figli, degli insegnanti sugli studenti e dei manager sui loro subordinati.

Rapportandosi con i cambogiani in qualità di businessmen che viaggiano per affari, può facilmente capitare che vi vengano rivolte domande molto personali. Questo è dovuto all’esigenza di definire il rango dell’interlocutore straniero.

La collettività in Cambogia

Viaggiando per affari in Cambogia si può fin da subito notare come l’individuo abbia meno rilevanza della collettività, del gruppo sociale.

Le linee guida dell’etichetta e del protocollo vengono impiegate per mantenere un comune senso di armonia.

La reputazione di un individuo, frutto di onore e dignità, è molto importante all’interno della collettività.

Si dice pertanto che una persona “perde la faccia” quando viene criticata o messa pubblicamente in imbarazzo. Al contrario, la reputazione viene accresciuta mediante i complimenti, ad esempio, per la sua abilitò nel business e la sua ospitalità.

Guida di viaggio in Cambogia attraverso etichetta e costumi

I saluti fra cambogiani dipendono dal tipo si relazione, gerarchia ed età tra le persone.

Il saluto tradizionale è un inchino unito alla giunzione delle mani all’altezza del collo, come una preghiera.guida di viaggio in cambogia

Con gli occidentali è ormai anche diffusa la pratica della stretta di mano. Vale comunque la regola di rispondere con il medesimo saluto che si riceve.

I titolo onorifici da utilizzare in Cambogia sono “Lok” per gli uomini e “Lok Srey” per le donne, seguito dal nome proprio.

Fare regali di business in Cambogia

La nostra guida di viaggio in Cambogia prosegue parlando dello scambio di doni.

Va precisato che i regali vengono generalmente fatti in occasione del Capodanno cambogiano, ma non per i compleanni. Tanto che le persone più anziane possono anche non conoscere esattamente la propria data di nascita.

Se venite invitati a casa di qualcuno per cena, potete portare al padrone di casa un piccolo dono, come fiori, paste e dolci. E sarà particolarmente gradito utilizzare un involucro molto colorato per incartare il tutto. Ricordate che il bianco è simbolo di lutto, in Cambogia.

Infine, abbiate premura di porgere il regalo tenendolo con entrambe le mani. E, se questo verrà dato a voi, ricevetelo allo stesso modo, ma non scartatelo subito.

Pratiche di business in Cambogia

Anche le pratiche di business seguono un’impostazione gerarchica in Cambogia.

  • Nei confronti delle persone più anziane bisogna sempre mostrare rispetto e deferenza.
  • Quando incontrate per la prima volta un gruppo di persone, verrete sempre introdotti al membro di più elevato rango.
  • I biglietti da visita vanno scambiati fin da subito, durante le presentazioni. Sarebbe opportuno avere un lato del proprio tradotto in lingua khmer.
  • Intrattenere rapporti di business basati sulla reciproca fiducia è fondamentale. Per questo, andrà speso molto tempo nella conoscenza reciproca fra i soci in affari.
  • I cambogiani sono dei comunicatori non molti limpidi. Sarà necessario, da parte vostra, uno sforzo per leggere tra le righe e cogliere ciò che immediatamente non traspare.
  • La puntualità è molto importante. Arrivare in ritardo a un appuntamento equivale a una mancanza di rispetto.
  • La comunicazione non verbale ha la stessa rilevanza dei discorsi. Ma mostrare troppo le emozioni è visto negativamente: in particolare, vanno nascoste la rabbia, l’impazienza e la frustrazione.
  • La cultura cambogiana enfatizza la modestia e l’umiltà, specialmente nell’accogliere i complimenti.
  • E’ meglio evitare il contatto visivo prolungato.
  • Assicuratevi di esprimervi chiaramente, con un ritmo lento e scandendo bene le parole.

Share This Post

Manuela Marascio
Sono una giovane laureata in Lettere, aspirante giornalista e viaggiatrice, amante di tutto ciò che mi dà nutrimento stimolando la mia curiosità: che siano i romanzi, l'arte, il cinema o la buona musica, ho sempre bisogno di arricchire il mio animo di nuove suggestioni. Amo scrivere e trarre ispirazione dai posti nuovi in cui capito: sogno il mio futuro come un moto perpetuo in giro per il mondo, da vivere, condividere, raccontare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>