Come muoversi a San Francisco per un viaggio di lavoro

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

San Francisco è la città più bella e affascinate della California, popolata da quartieri diversissimi tra loro e decisamente all’avanguardia in fatto di green come il resto della west coast. San Francisco è anche un’importante meta di business,

Come arrivare a San Francisco

A seconda del giro previsto dalla trasferta di lavoro, è possibile raggiungere San Francisco in diversi modi. Ovviamente se la prima tappa è la città californiana l’aereo è l’unica soluzione possibile e in questo caso esistono sia voli diretti che con scali; se invece il viaggio di lavoro prevede soste precedenti nei dintorni, allora il treno o un’auto noleggiata potrebbero essere valide alternative.  

Voli per San Francisco dall’Italia

Oggi arrivare a San Francisco non è più costoso come un tempo. Soprattutto essendo elastici sugli aeroporti e in funzione del periodo dell’anno, si possono trovare biglietti di andata e ritorno anche entro i 400 euro. Attualmente non esistono voli diretti per San Francisco dall’Italia. Si parla di nuove rotte dirette da Milano Malpensa e Roma Fiumicino verso la città americana, ma nell’attesa dobbiamo inevitabilmente optare per voli con scali per San Francisco.

La migliore alternativa a voli per San Francisco da Roma è un diretto Roma-Los Angeles che preveda poi di raggiungere San Francisco in auto, in bus, in treno o con un altro volo interno. Se pensiamo che un volo con scalo sia disagevole, soprattutto per riprendersi dal jet lag, si pensi invece al risparmio economico che tradizionalmente queste soluzioni assicurano rispetto ai biglietti per voli diretti. Lo scalo, che dura circa tre o quattro ore, avviene solitamente nei principali aeroporti europei di Londra, Parigi, Berlino, Amsterdam, Francoforte, Zurigo, Madrid, Monaco, Barcellona e Lisbona. In alternativa lo scambio potrebbe avvenire già sul territorio americano.

Treni per San Francisco

A differenza del nostro paese, viaggiare in treno non è la scelta migliore negli Stati Uniti. Qui per le lunghe distanze si preferisce l’aereo, mentre per quelle più brevi si prediligono le automobili. Ecco perché, in proporzione, il costo dei biglietti ferroviari è decisamente alto in USA.

La stazione dei treni a lunga percorrenza di San Francisco sorge sull’altro lato della baia: a Emeryville. La stazione è servita dai treni Amtrak ed è servita dalle seguenti linee ferroviarie:

  • Coast Starlight che corre una volta al giorno tra Los Angeles e Seattle attraversando Portland, San Francisco e Sacramento;
  • California Zephyr che collega il centro di Chicago alla zona della baia di San Francisco (Emeryville) con un treno giornaliero;
  • The Capitol Corridor che collega Sacramento ed Emeryville, con alcune corse treni che continuano fino a San Jose.

San Francisco rental cars

Se si ha tempo a disposizione e si desidera unire l’utile al dilettevole trasformando il viaggio di lavoro in un’occasione per esplorare la west coast, allora noleggiare un’automobile potrebbe essere un’alternativa interessante. Tuttavia, è importante sapere che le distanze non sono corte: 610 chilometri separano San Francisco da Los Angeles, 810 da San Diego e addirittura 930 da Las Vegas. Le autostrade sono in ottime condizioni, ma è assolutamente necessario tenere a mente che i limiti di velocità vanno tassativamente rispettati, dal momento che i controlli sulle highway sono serrati e le conseguenze possono essere salate.

Per arrivare in auto a San Francisco, ci sono tre importanti collegamenti autostradali:

  • da sud: Interstate 5 che collega la California da nord a sud;
  • da nord: US 101 che attraversa anche il famoso Golden Gate Bridge;
  • da ovest: Interstate 80 che collega la baia attraverso il San Francisco Bay Bridge.

Una volta a San Francisco emerge il problema del traffico, decisamente intenso, e dello scarso parcheggio. Potrebbe essere una buona idea parcheggiare l’auto nell’area della stazione della BART, del Caltrain o dei traghetti, oppure trovare un hotel dotato di parcheggio auto. Anche in questi casi, informatevi del costo del parcheggio prima di optare per questa soluzione.

Aeroporto San Francisco: scali e mezzi per arrivare in città

San Francisco vanta ben tre aeroporti, a diversa distanza e serviti da diversi tipi di compagnie aeree. Ecco quali sono:

San Francisco International Airport (SFO)

La maggior parte dei voli in arrivo per la città atterrano al San Francisco International Airport (SFO). Si tratta dello scalo principale e si trova a circa 20 chilometri a sud di San Francisco. Per raggiungere il centro città si può prendere la BART. Si tratta di uno comodo sistema di trasporto pubblico su rotaia che collega direttamente l’aeroporto a San Francisco. IN alternativa potete prendere un taxi e le navette che portano direttamente agli hotel.

Oakland International Airport (OAK)

L’Oakland International Airport si trova dall’altra parte della baia e dista circa 30 chilometri da San Francisco. È lo scalo di riferimento per compagnie aeree low cost come la Norwegian Airlines, che fino a tempo fa effettuava voli diretti anche da Roma a San Francisco. Anche dall’Oakland International Airport, per raggiungere la città si può ricorrere al sistema di trasporto pubblico su rotaia BART.

Norman Y. Mineta San Jose International Airport (SJC)

Il Norman Y. Mineta San Jose International Airport è il più lontano da San Francisco. Infatti questo scalo dista circa 75 chilometri dalla città, a sud. Si tratta di un aeroporti più piccolo rispetto agli altri due e non vi atterrano molti voli, la maggior parte dei quali tra l’altro interni e low cost.

Come girare per San Francisco

La città è molto grande e le strade di San Francisco sono famose per i loro saliscendi che l’hanno resa celebre in tutto il mondo. Tra un appuntamento di lavoro e l’altro, si può trovare l’opportunità di scoprire la città scegliendo anche il mezzo di trasporto più conveniente. Ecco come muoversi a San Francisco.

Trasporti San Francisco

  • Metro San Francisco – BART. È il sistema ferroviario della città, le cui linee arrivano fino agli aeroporti e alle località limitrofe come  Oakland, Berkeley, Pleasanton.
  • Bus a San Francisco – MUNI. Il servizio bus di San Francisco è vasto, efficiente ed economico. Acquistando la CityPASS, si può godere di tre giorni di viaggi illimitati su tutte le linee MUNI e dei cable car; inoltre la card include l’ingresso gratuito al California Academy of Sciences e molte altre attività.
  • Tram San Francisco. I tram simbolo di San Francisco assicurano sempre un gran divertimento. Dal momento che costituiscono un’antica tecnologia, la rete è piuttosto limitata e alquanto turistica, ma comunque utile per spostarsi tra le principali zone della città.
  • Bike sharing San Francisco. Il sistema di bike sharing a San Francisco consente di fare un abbonamento a basso costo per 24 ore o 3 giorni. In alternativa si può pagare la singola corsa scaricando l’app mobile Ford GoBike.

Documenti per USA

Per viaggiare negli Stati Uniti, o anche semplicemente transitare sul territorio nazionale, è necessario portare con sé alcuni documenti obbligatori. In realtà questi documenti sono solamente due: il passaporto elettronico e l’ESTA, oppure il visto. A questi si aggiunge un terzo documento che non è obbligatorio ma fortemente consigliato, ovvero l’assicurazione di viaggio per gestire le spese sanitarie durante un viaggio in USA

  • Passaporto elettronico: un passaporto dotato di microchip che memorizza i dati anagrafici e le impronte digitali della persona;
  • ESTA (Electronic System for Travel Authorization): un documento elettronico che consente di viaggiare negli USA senza bisogno di un visto e si ottiene facilmente compilando un form online.
  • Assicurazione di viaggio: una risorsa in caso di emergenza, dal momento che negli USA non esiste un sistema sanitario nazionale e le cure private hanno costi altissimi.

San Francisco clima e cosa mettere in valigia

San Francisco gode di un clima temperato, molto influenzato dall’Oceano Pacifico. Il tempo è mite e fresco tutto l’anno, presentando estati molto secche ed inverni piuttosto piovosi. Le giornate estive si aggirano intorno ai 25°C e con poche precipitazioni; le mattine sono un po’ fresche e spesso si alza una nebbia che apporta umidità e freddo. Le precipitazioni si concentrano in inverno, nonostante non siano molte durante tutto l’anno. Cosa mettere allora in valigia? L’ideale è ovviamente vestirsi a strati per affrontare il tempo umido e il vento che non di rado si alza, anche in estate. Oltre agli abiti professionali per gli incontri di lavoro, valutate anche in estate la possibilità di portare una giacca da indossare sopra l’abito o il tailleur.

scopri i migliori alberghi a San Francisco per viaggi d’affari e i ristoranti a San Francisco più caratteristici

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Travel for business