Ristoranti San Francisco: dove mangiare a San Francisco

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Ristoranti San Francisco: dove mangiare nei quartieri più caratteristici della città? Ecco i ristoranti di San Francisco perfetti per una trasferta di lavoro.

Andare in trasferta in una città straniera è sempre un’ottima occasione per scoprire tradizioni e cultura locale. Assaggiare i piatti tipici è una delle esperienze più soddisfacenti che, tra una riunione di lavoro e l’altra, allietano i giorni fuori casa. Ma dove andare a mangiare nel caso vi trovaste nella città del Golden Gate Bridge? Ecco gli imperdibili ristoranti San Francisco per una trasferta di lavoro.

Cucina di San Francisco

San Francisco è una delle città americane in cui si respira maggiormente una dimensione europea, sia per l’impostazione urbana che per la cucina locale; infatti a quartieri caratteristici e caratterizzati da costruzioni basse si unisce la vicinanza al mare che consente un buona attività di pesca, assicurando un ingrediente base per le ricette tradizionali e per i tanti ristoranti che popolano lo storico quartiere Fisherman’s Wharf, il tradizionale porto.

Oltre all’ottimo pesce atlantico, a San Francisco è possibile assaggiare i pezzi forti della cultura Made in USA. Qui potete trovare un ottimo assortimento di tagli di bistecche e di carne di manzo. Nei piatti tipici di San Francisco non mancano influenze provenienti dalla cucina mediterranea, soprattutto da quelle italiana e francese. Ma le suggestioni arrivano anche dall’altro capo del mondo: dalla Cina. D’altronde a San Francisco si trova la più antica Chinatown americana. 

Ristoranti a San Francisco

Fisherman’s Wharf e Chinatown, ma anche Castro e Twin Peaks: i quartieri di San Francisco si distinguono l’uno dall’altro, vantando una propria orgogliosa identità. Ognuno di essi merita una visita, ma soprattutto una sosta in un ristorante che rispecchi la tradizione e lo spirito del district in cui sorge. Ecco una selezione dei ristoranti San Francisco in cui sperimentare la cucina locale in tutte le sue sfaccettature.

Ristoranti a Fisherman’s Wharf

Passeggiando lungo Jefferson Street, la strada principale del vecchio molo dei pescatori, saltano all’occhio diversi ristorantini affacciati sul mare in cui è possibile assaggiare pesce freschissimo vista Pacifico (e leoni marini!).

Tra le tante vedete certamente campeggiare l’insegna di Alioto’s, uno dei ristoranti più antichi e famosi della zona, nonché gestito da oltre un secolo da una famiglia siciliana. Sicuramente sarete un po’ scettici sui ristoranti italiani all’estero, ma in questo caso i piatti a base di pesce sono davvero saporiti. 

Nel cuore di Fisherman’s Wharf, sul Molo 47, si trova un altro ristorante caratteristico. Stiamo parlando di Scoma’s. Da oltre trent’anni allieta i commensali con piatti a base di aragoste e granchi. Sorge su un molo funzionante e non ha molta vista, tuttavia la qualità del cibo compensa questa mancanza. 

Dove mangiare a San Francisco Downtown

Gli ampi viali in mattoni rossi delle vie del centro di San Francisco offrono l’imbarazzo della scelta all’ora di pranzo. Qui potete trovare le più disparate opportunità di scelta per un pasto fugace ed economico che probabilmente potrebbe incontrare le vostre necessità lavorative. Ad esempio, Blondie’s, che si trova in 63 Powell St, viene considerata la pizza più buona della città e qui potete assaporare i classici tranci triangolari di pizza americani da asporto. Sempre in centro città vi aspetta anche un locale invece tipicamente Californiano: Shalimar, che si trova in 1409 Polk St. Questo ristorante vi dà la possibilità di gustare piatti dai sapori locali. Ma che abbiate voglia di thailandese o di cucina marocchina, di cucina fusion o di sushi, a Downtown dovete solamente girare l’angolo!

E per dessert? Non perdetevi una fetta delle incredibili e golosissime cheesecake del Cheesecake Factory di Union Square.

Dove mangiare nella Little Italy a San Francisco: North Beach

“North Beach” potrebbe far pensare ad una classica spiaggia californiana popolata da surfers e palme, ma in realtà non ha nulla a che fare con tutto ciò. Infatti North Beach è il quartiere della comunità italiana di San Francisco, la cosiddetta “Little Italy“, dove ristoranti e pizzerie sgomitano tra loro. Ma qui non si mangiano solamente pizza e spaghetti: North Beach è ricco di locali in cui trascorrere una piacevole serata assistendo ad eventi dedicati alla beat generation, al jazz o al blues.

Se proprio vi manca casa, tra i ristoranti più popolari ci sono La Liguria Bakery, in 1700 Stockton St, che si vanta di proporre la tradizionale focaccia genovese; oppure il North Beach Restaurant, che si trova in 1512 Stockton St, in cui potete scegliere tra un’ampia selezione di vini e un’impeccabile servizio di cucina italiana.

E se per voi un pranzo non può dirsi concluso senza un bel caffè, valutate una tappa al Vesuvio Cafe, in 255 Columbus Avenue, Broadway, uno storico bar progettato dall’architetto Italo Zanolini in cui prendere l’espresso.

Dove mangiare a Castro, quartiere gay-friendly

Colorato, accogliente e irriverente, Castro a San Francisco è stato uno dei primi quartieri gay negli Stati Uniti e ancora oggi rappresenta un importante simbolo dell’attivismo LGBTQ. La vicinanza al quartiere degli affari di Market Street ha contribuito a renderlo una destinazione popolare per locali e negozi alla moda. 

Al 500 Castro Street potrete bere un drink o mangiare un piatto tipicamente USA presso Harvey’s. Il locale non è importante solamente per la movida del quartiere, ma anche perché rende onore alla memoria di Harvey Milk, famoso politico statunitense che lottò per i diritti degli omosessuali e che venne assassinato. 

Frances, in 3870 17th St, è un piccolo locale il cui menù cambia ogni giorno proponendo sempre piatti di ispirazione californiana realizzati con ingredienti locali. Qui potete assaporare stuzzicanti antipasti come bignè di pancetta affumicata e patatine fritte, oppure la famosa anatra di Sonoma e la trota rossa di Mount Lassen…e per concludere: budino di pane al cioccolato o torta del da boscaiolo.

Dove mangiare a Haight Ashbury San Francisco

Il Golden Gate Park è un bellissimo e ampissimo parco cittadino che è ben più esteso del Central Park di New York e confina con il pittoresco quartiere di Haight Ashbury: il quartiere hippy di San Francisco. 

Il menù di 1428 HAIGHT, il cui nome cita proprio l’indirizzo in cui si trova, vi stupirà. Infatti è possibile assaporare un hamburger americano, accompagnandolo da crepes francesi o un’insalata tailandese. Se siete abbastanza fortunati da pranzare in questo locale in una giornata di sole, godetevi la piacevolezza del patio che si estende fino in fondo al ristorante. Questa area esterna è un ambiente perfetto per un pasto delizioso.

Zazie in 941 Cole St è un altro ottimo ristorante. La sua cucina è sempre attiva e sa bene come rendere le loro uova perfette e deliziose: da non perdere sono le uova Guillaume, le uova in camicia di Monaco o i “Miracle Pancakes”, da provare con la glassa al limone. Anche il pane allo zenzero è un pezzo forte assolutamente da provare.

Dove mangiare a Nob Hill, il quartiere elegante di San Francisco

Per gustare un buon piatto a base di pesce, se avete già vissuto l’atmosfera marinara e d’altri tempi del Fisherman’s Wharf, vi consigliamo un’esperienza culinaria a Nob Hill, il quartiere noto per essere chic e sofisticato.

Allo Swan Oyster Depot, 1517 Polk St, potete assaggiare le prelibatezze del mare californiano a un prezzo in realtà ragionevole. Infatti si tratta di un mercato del pesce in cui è possibile anche mangiare ricette locali, tra gamberi, ostriche, granchi, pesce spada. Tra le specialità della cucina statunitense non potete assolutamente perdervi la clam chowder in sourdough bread, cioè una ricca zuppa di pesce servita in una scodella realizzata con del pane scavato.

Scopri anche come arrivare dall’aeroporto a San Francisco, come muoversi a San Francisco e i migliori hotel di San Francisco in cui alloggiare.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Travel for business