Cosa vedere a Toronto nel tempo libero?

Condividi

Tra un meeting e un pranzo di lavoro, scoprite dove rilassarsi e cosa vedere a Toronto durante il tempo libero d’estate e d’inverno.

Capitale dell’Ontario, Toronto è una città dove fare business particolarmente stimolante anche dal punto di vista culturale e dell’intrattenimento. Nonostante si trovi oltreoceano Toronto manifesta in ogni angolo una vocazione europea. Una volta raggiunto il centro città dall’aeroporto internazionale e dopo un meeting di lavoro, approfittatene per scoprire la CN Tower, The Path, le Toronto Islands e le bellezze naturalistiche della località. Spostarsi a Toronto è facile, grazie ad una rete di mezzi di trasporto che collegano efficientemente l’intera città e le sue attrazioni. La capitale dell’Ontario costituisce la località più grande del Canada e ogni quartiere è animato da usi e tradizioni ben diverse tra loro. Quindi cosa vedere a Toronto nel tempo libero? 

Cosa visitare a Toronto passeggiando per la città

Passeggiare per la città è una duplice esperienza da vivere sia in superficie… che  in profondità. Oltre a luoghi di culto come la Cattedrale di San Michele in stile neogotico, potrete incontrare Casa Loma di epoca vittoriana e oggi convertita in un museo.

CN Tower

Il simbolo di Toronto è la CN Tower alta 533 metri. Si tratta della torre per le telecomunicazioni più alta al mondo. La sua forma simile ad una navicella spaziale e i giochi di luce notturni rendono la CN Tower ancor più iconica. Salendo in cima all’edificio potete godere di un panorama che si estende fino all’Hudson.

The Path

D’inverno le temperature a Toronto raggiungono gradi nettamente al di sotto dello zero. Per questa ragione i canadesi hanno ideato una soluzione davvero particolare e affascinante: una città sotterranea. Come a Montreal, anche a Toronto una fitta rete di gallerie consente agli abitanti di spostarsi “al calduccio”. The Path è il nome di questo reticolo sotterraneo che si estende per oltre 30 chilometri e include oltre 1200 negozi raggiungendo oltre 50 palazzi in superficie.

A tal proposito, scoprite come vestirsi per una trasferta in base al meteo di Toronto.

Porto sull’Ontario

Nel cuore del quartiere di Harbourfront si trova l’antico Porto sull’Ontario, caratterizzato da un coro di eleganti edifici ottocenteschi. Proprio qui sorge Fort York, uno dei primi insediamenti della città che rivive attraverso edifici originali e allestiti sotto forma di allestimenti museali. Ad esempio è possibile rivivere la battaglia di York avvenuta nel 1813. 

Musei di Toronto 

Se l’inverno dovesse essere troppo rigido per passeggiare all’aperto, allora potreste trascorrere il vostro tempo libero in uno dei tanti musei di Toronto. Il Royal Ontario Museum e l’Art Gallery of Ontario conservano alcuni dei capolavori più importanti del Canada. Il primo ospita mostre e una collezione permanente principalmente dedicate alla natura; non a caso è considerato uno dei più grandi musei al mondo dedicati alle scienze naturali e alla storia del mondo con oltre 6 milioni di pezzi esposti da scheletri di dinosauri a mummie egizie. L’Art Gallery preserva invece oltre 80.000 opere d’arte tra artisti italiani e francesi e americani, come Magritte e Warhol, fino a pezzi di arte africana e dell’Oceania. 

Quartieri di Toronto

Old York è la zona più antica e in certo senso più caratteristica di Toronto. Qui si trova il Distillery District dove i magazzini industriali di età vittoriana hanno trovato nuova vita sotto forma di gallerie d’arte, atelier, bar e ristoranti. L’edificio simbolo del distretto risale al 1832, la Gooderham ad Worts, e fu la più grande dell’intero impero britannico. Non distante dalla zona delle distillerie si trova il mercato coperto più importante di Toronto: St. Lawrence Market. 

Graffiti Alley è una strada tra le più grandi Queen Street West e Richmond Street West. I muri di questa piccola via sono coloratissimi e decorati da graffiti realizzati dalle sapienti mani di street artist. 

La Chinatown di Toronto è il quartiere orientale per eccellenza della capitale dell’Ontario. Spadina Street è il cuore del distretto asiatico. Non distante da qui si trovano anche Little Italy, Korea Town e Little Portugal dove trionfano le culture locali di altre nazionalità che emigrarono nel paese. 

Queen West è il quartiere del divertimento tra negozi, bar e locali di ogni tipo. Dalla musica all’artigianato, potete incontrare qui negozi originali e molto particolari. Il sotto-quartiere più caratteristico è Trinity Bellwoods, forse la zona più alternativa ed hipster della città.

Bellezze naturali di Toronto

Toronto richiama ogni anno migliaia di turisti appassionati di natura. Trovandovi in città per una trasferta lavorativa, potreste approfittarne per qualche ora di autentico relax nei paesaggi meravigliosi del Nord America. Innanzitutto un’attrazione naturalistica mozzafiato a due passi da Toronto, davvero da non perdere, sono le celeberrime Cascate del Niagara

Il Lago Ontario di origine glaciale è lo specchio d’acqua sul quale si riflettono i grattacieli di Toronto. Tra gli isolotti che emergono dalle sue acque vi suggeriamo di visitare quella denominata Toronto Island Park e raggiungibile con il ferry che parte dal Harbourfront. Il Ripley’s Aquarium of Canada sorge proprio a fianco alla CN Tower. Aperto solamente nel 2011, oggi custodisce oltre 16.000 esemplari marini provenienti da ogni angolo dell’oceano. Non si tratta solamente di un “museo”, ma anche di un punto di riferimento per gli abitanti di Toronto che qui vengono a seguire corsi di yoga, corsi di immersioni e incontri ravvicinati con gli animali. High Park è lo scenario ideale per la corsa mattutina prima di fare la doccia e andare al meeting di lavoro. Ben 400 acri attraversati da percorsi pianeggianti o collinari che raggiungono le rive dell’Ontario. 

Non mancano poi le spiagge a Toronto. Kew Beach è la più frequentata perché è la più centrale. Vicino ad High Park si trova Sunnyside Beach costeggiata a sua volta da un parco pubblico che corre lungo la costa del lago generando diverse calette. Hanlan’s Point Beach proprio a due passi dall’aeroporto Billy Bishop e presenta un’area per nudisti. 

Toronto Islands

Abbiamo già accennato più volte al Lago Ontario e alle isole che emergono dalle sue acque. Sono ben quindici gli atolli che emergono di fronte all’Harbourfront, in pieno centro città, per un’estensione di 330 ettari. Per raggiungere le Islands è necessario prendere un traghetto. Le principali sono Centre Island, con il Centreville Amusement Park, Algonquin Island, Ward’s Island, Olympic Island e Middle Island. Tra spiagge, giardini e aree picnic, non mancano strutture dove affittare canoe e campi da tennis o calcio. 

Dopo una giornata intensa tra meeting e visite turistiche, scegliete un ristorante a Toronto per organizzare una cena di lavoro. 

Sull'autore

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts

Accedi alla community

Inizia anche tu a condividere idee, competenze e informazioni con gli altri professionisti del travel e della mobilità

Ultimi articoli

Consulenza

Ebook

Prossimi corsi