Il viaggiatore d’affari mangia in modo più sano mentre è in viaggio. Lo dice una ricerca CWT

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

I viaggiatori d’affari sono più attenti alla salute durante i viaggi: lo rivela una ricerca di CWT che dice che i business traveller sono sempre più orientati a seguire abitudini alimentari sane.

In generale il 38% dei viaggiatori d’affari mangia in modo più sano mentre è in viaggio. I viaggiatori dell’Asia Pacifico sono i più propensi a mangiare in modo sano durante i viaggi di lavoro (46%) rispetto ai viaggiatori delle Americhe (35%) e dell’Europa (29%).

“Mantenere abitudini sane durante i viaggi è quasi in cima alla lista delle priorità dei viaggiatori di tutto il mondo,” afferma Niklas Andreen, Chief Traveler Experience Officer di CWT. “In fin dei conti, capire e soddisfare le esigenze dei propri dipendenti è indispensabile per trattenere e attirare i talenti migliori”.

I viaggiatori dell’Asia Pacifico sono più propensi a praticare attività fisica (33%) mentre si trovano all’estero, rispetto ai viaggiatori delle Americhe (23%) e dell’Europa (21%). Al contrario, i viaggiatori d’affari europei sono meno inclini a praticare sport mentre sono in viaggio (48%) rispetto ai viaggiatori delle Americhe (38%) e dell’Asia Pacifico (32%).
Solo il 7% dei viaggiatori non si attiene alle proprie routine di salute e benessere durante i viaggi. Tale percentuale è più alta tra gli europei (10%) e gli americani (8%), mentre i viaggiatori dell’Asia Pacifico sono i meno inclini a trascurare le routine del benessere (3%).

Dal 2017, l’osservanza delle routine di salute e benessere durante i viaggi di lavoro ha acquisito sempre maggiore importanza per i viaggiatori.

In tutte le regioni del mondo, i viaggiatori d’affari si impegnano a rispettare le abitudini di salute e benessere indipendentemente dal luogo in cui si trovano.


La ricerca condotta da CWT rivela inoltre che le sale fitness e le attrezzature sportive degli alberghi rappresentano il modo più comune per i viaggiatori d’affari di rispettare le routine di salute e benessere (49%), seguite dalle piscine degli hotel (40%) e dalle attrezzature presenti nelle camere, come tappetini da yoga e cyclette (27%).

Metodologia di indagine

La ricerca è stata creata da CWT e condotta da Artemis Strategy Group tra il 29 gennaio e il 9 febbraio 2019. L’indagine ha coinvolto oltre 2.700 viaggiatori d’affari che hanno effettuato quattro o più trasferte per lavoro negli ultimi 12 mesi.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Travel for business