I menu digitali per la riapertura dei ristoranti

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

In occasione della riapertura dei ristoranti, molte regioni stanno raccomandando l’abbandono dei menu cartacei a favore di menu digitali, più sostenibili dal punto di vista per l’ambiente rispetto ad eventuali menu cartacei usa e getta o di menu plastificati che richiedono comunque il passaggio di un disinfettante dopo ogni cliente.

Molti dei ristoranti italiani si stanno rivolgendo alla soluzione creata da Marco Simonini e Giuliano Vita fondatori di Discovery, la start up bolognese, nata due anni fa.

Come funziona per la consumazione in sala?

  • Per la consumazione in loco, il ristoratore che si rivolge a Dishcovery riceverà un QR code da stampare e posizionare sui tavoli utilizzabili secondo il decreto. I clienti che accedono al locale, faranno una scansione del QR code, vedranno il menu, ordineranno in modo interattivo dal tavolo e pagheranno anche dal tavolo (Dishcovery sta integrando, oltre a PayPal e Satispay, anche Stripe per le carte di credito). In questo modo l’unico avvicinamento con persone del ristorante sarà nel momento del servizio nel rispetto delle norme igieniche richieste.

Dishcovery è inoltre partner di Ambasciatori del Gusto ed è il promotore di #iostoconiristoratori, una iniziativa solidale sostenuta da start up e professionisti del settore HORECA che mette a disposizione gratuitamente servizi per aiutare i ristoratori in questo momento molto difficile.

Per 30 giorni è possibile avere una prova gratuita. informazioni sul sito https://dishcovery.menu/

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Travel for business