Travel experiences

La economia del noi, la economia dell’essere umano

Stiamo ricevendo una certa quantità di colpi sia economici e a livello umano; sia per le piccole e grandi aziende; istituzioni pubbliche e private, questo ci sta costando molti soldi per affrontare questa crisi economica e globale. Il reddito sta diminuendo, i risparmi si stanno esaurendo; le spese continuano ad aumentare e la maggior parte dell’essere umano vivono nella incertezza di non sapere come sarà il domani e cosa ci aspetta del futuro. Questo grande impatto economico sta uccidendo la parte emotiva delle persone e non sanno come affrontare questo problema e l’economia in qualsiasi settore sta uccidendo la parte commerciale solo perché c’è un ostacolo di uno, due o tre mesi, ma questo sta preoccupando alle grandi nazioni. Ti dico che questo non è vero, perché è la tua parte se...[Read More]

La tecnologia cambierà il mondo, lasciamoci cambiare dalla tecnologia

Il titolo può sembrare ermetico, ma con “lasciamoci cambiare dalla tecnologia” voglio intendere che dobbiamo prendere atto delle nuove tecnologie come parte integrante della nostra vita. Lo strumento che si utilizza maggiormente, non solo per comunicare ma spesso per lavorare, è lo smartphone, ed il passaggio dal “multitasking” al più “simpatico” assistente vocale è già in atto rendendo questa tecnologia sempre più fruibile. Il compito della Travel Management Company 4.0 sarà quello di studiare le tecnologie più adatte alle aziende clienti allo scopo di integrarle nei loro processi aziendali per fornire quello che noi agenti chiamiamo valore aggiunto. Il settore risorse umane (HR) di un’azienda con oltre 100 dipendenti è sicuramente il più difficil...[Read More]

Chi sono i viaggiatori d’affari e come si comportano?

Sin dalle prime rotte commerciali tra le città, ci sono stati i viaggiatori d’affari. Per millenni, c’è stato un costante cambiamento nel comportamento dei viaggi d’affari e alcuni di questi, più rapidi si sono verificati negli ultimi 20 anni. Con gli strumenti di ricerca Web, i più usati, che hanno cambiato radicalmente il mondo dei viaggi, alle agenzie che hanno adottato strumenti online e di auto-prenotazione, il mondo dei viaggiatori aziendali è cambiato per sempre. Quindi chi sono i viaggiatori d’affari del 21° secolo?I viaggiatori d’affari moderni, coprono tutte le fasce d’età, ma uno dei più grandi segmenti di viaggiatori d’affari sono i Millennials. Quelli che riescono a malapena a ricordare un giorno senza Internet, diventati adulti durant...[Read More]

Sentite il bisogno di una formazione specialistica sul Business Travel ?

Questo articolo e’ rivolto alle piccole Travel Management Company, come la mia, che ogni giorno lottano per rimanere sul mercato ma vi faccio una domanda: ”piccole Travel Management Company volete rimanere sul mercato ?”. Mi rendo conto che è una domanda provocatoria però è proprio qui che sta il nocciolo della questione. Mi spiego meglio; noi non potremmo mai competere con le grandi TMC da oltre 1.000 dipendenti con sedi sparse in tutto il mondo e forse non lo vogliamo neanche poiché a noi piace fare il nostro lavoro piuttosto che parlare di strategie. Vi do una buona notizia: in Italia ci sono milioni di piccole e medie aziende che non gradiscono lavorare con le grandi multinazionali ed al contrario di quanto dicono gli analisti economici queste aziende vivono e prosperano e nella maggio...[Read More]

La responsabilità sociale

Oggi voglio parlarvi della responsabilità sociale che ogni azienda, anche se piccola, dovrebbe adottare come pratica essenziale nel proprio lavoro. Credo fermamente che sia una cosa a cui non sia possibile rinunciare, e parlandone, pian piano si diffonderà la cultura per questa buona pratica. Da dove iniziare? Cercate un progetto che vi piace e vi appassioni prima di tutto. Può benissimo essere una piccola associazione no profit oppure una Onlus che svolge attività benefiche sul proprio territorio oppure, se volete destinare un importo rilevante, una realtà nazionale o progetti di cooperazione internazionale. Contattateli al telefono, cercate di capire bene cosa fanno e come lo fanno e poi sposate la loro causa al 100% perché dovete credere nel progetto che state finanziando per poter crea...[Read More]

BookOffice

BookOffice.pro nasce nel 2015 dall’intuizione di Pier Luigi Monteferro, di creare uno smart self booking, che permettesse di cercare spazi business direttamente dallo smartphone in tutta Italia, avere le disponibilità in tempo reale e prenotare con un click, per concludere l’esperienza di booking in una piattaforma coinvolgente. BookOffice ha anticipato la tendenza di mercato che sta portando i business traveller, i business center, gli hotel business, i medical center e le organizzazioni fieristiche, a forti investimenti nell’integrazione tra fisico e digitale, e ha validato, attraverso il proprio sito, un modello attualmente unico sul mercato globale, nel settore degli spazi adibiti a fare affari. Da offrire a condizioni molto vantaggiose ottimizzando, tempi e costi. BookOffi...[Read More]

BookOffice

per i business traveller, che finalmente possono organizzare il loro viaggi di lavoro dallo smartphone, prenotando l’evento e organizzando il team, i clienti, la camera, il volo, l’autonoleggio, spostamenti, tutto da BookOffice.pro. per gli hotel business, che hanno già strumenti (booking.com ecc.) per il leisure, ma fanno marketing per sale riunioni, per conferenza ecc. Così potranno vendere gli spazi adibiti al business, senza essere costretti a farlo da soli, con il vantaggio che il business traveller, l’azienda, prima prenota lo spazio di lavoro, poi immediatamente dopo, la camera/e ed altri servizi supplementari, per sé stesso e meglio ancora, per tutto il team, poiché il cliente è più incline a rimanere nello stesso posto e non cercare un altro hotel. Per i Brand e le grosse catene c...[Read More]

Tutorial numero 1: Business Travel Account Amex

Sin dai primi articoli ho cercato di spiegare che solo la conoscenza, e quindi la formazione continua, possono portare una proficua e fruttuosa collaborazione tra Travel Management Company, Travel Manager e tutti i restanti player del mercato. In quest’ottica mi sembra giusto diffondere qualche pillola di conoscenza che possa spero tornare utile a tutti. Naturalmente il confronto e’ aperto quindi se avete domande, curiosita’ o contributi da dare vi prego di farvi avanti. Il primo tutorial riguardera’ il Business Travel Account Amex un sistema che, a mio parere, prendera’ sempre piu’ piede in futuro. Iniziamo con i requisiti necessari ad implementare la tecnologia BTA: il gestionale in uso alla Travel Management Company. Quest’ultimo deve necessariamente essere certi...[Read More]

Saper mettersi in gioco! Acte Milano – Event Summary

Novembre a Milano. Il periodo più caldo per i Travel Manager, impegnati nelle negoziazioni per il 2020, se pur supportati dalla propria travel management company o agenzia di business travel, o dalla corrispondente divisione dei più accreditati outsourcing provider. Ma all’appuntamento annuale di ACTE (Association of Corporate Travel Executives) in Italia hanno risposto in tanti – tutti con la velleità tipica del ruolo, il saper mettersi in gioco per innovare e migliorare. Gli interessanti interventi della coinvolgente giornata hanno approfondito il tema di un travel program agile, capace di adattarsi alle sfide di oggi e domani e fornire le leve necessarie all’espansione dell’azienda, prevenendone e soddisfacendone i relativi bisogni. La nota introduttiva è stata curata da Ale...[Read More]

E’ importante per una TMC appartenere ad un network di agenzie?

Oggi discutiamo sull’importanza in Italia dei Network di agenzie. Sono importanti? Hanno ragione di esistere ? Iniziamo con il parlare del tessuto economico nazionale, fatto di piccole e medie imprese dislocate su tutto il territorio, con delle belle realtà imprenditoriali in forte espansione sui mercati esteri e quindi con necessità di viaggiare. Di solito queste aziende cercano un’agenzia nel territorio, ma soprattutto in Italia valgono molto i rapporti interpersonali e di fiducia tra TMC e dirigenti dell’azienda. Questo farebbe pensare anche ad una struttura delle TMC medio piccola e disorganizzata, ma oggi non e’ piu’ possibile per una TMC rimanere chiusa nel suo territorio e non ricevere formazione od erogare servizi al pari delle grandi TMC internazionali. In questo frangente e’ fond...[Read More]

NDC (New Distribution Capability) un nemico oppure un’opportunita’​ ?

Da diverso tempo i vettori aerei parlano di NDC, ovvero New Distribution Capability, ed ormai i tempi sembrano maturi per il lancio definitivo, ma a cosa porta di fatto questa soluzione? Le Travel Management Company sono pronte per trarne tutti i vantaggi oppure ancora pensano che sia il nemico da combattere?   Iniziamo col fare un po’ di chiarezza sui termini (a me gli acronimi non piacciono molto): che cosa vogliono fare le compagnie aeree tradizionali con la Nuova Capacita’ di Distribuzione? Vendere sempre lo stesso prodotto, ovvero un sedile dal posto A al posto B (ma naturalmente loro lo chiameranno “un’esperienza di viaggio” che fa molto piu’ marketing), ma con molte piu’ sfumature (ovvero tradotto nella maniera piu’ semplice che conosco:”copiamo d...[Read More]

Puo’​ la TMC facilitare la vita dell’azienda e quindi ridurre i costi?

Ricorre sempre piu’ di frequente il termine “Big data” ed in effetti oggi grazie alla tecnologia maneggiamo una enorme quantita’ di dati ma tutte queste informazioni possono agevolare il lavoro di un’azienda? Come far diventare questa montagna di dati una risorsa per l’azienda e quindi un vantaggio anche in termini economici ?  La prima soluzione che mi viene in mente e’ quella della riconciliazione delle spese aziendali. Immaginate lo scenario di una medi azienda con un centinaio di dipendenti che ogni mese effettuano minimo 4 trasferte. A fine mese sia l’ufficio del personale che l’amministrazione si troveranno con una mole considerevole di dati da controllare ed incrociare. Due uffici che comunque si troveranno a fare un lavoro ridon...[Read More]

  • 1
  • 2
  • 8