Share This Post

Business destinations

Cina: come prepararsi al viaggio d’affari

La Cina vanta una lunga storia fatta di cultura, tradizioni e principi confuciani come l’umanità, la morale, il potere e l’arte della pace, l’importanza delle relazioni e l’armonia.

Chi si approccia al mercato cinese per la prima volta, dovrebbe conoscere alcuni aspetti che sono fondamentali per intraprendere un viaggio d’affari di successo: le relazioni sono molto influenti e coltivarle è importante intraprendere rapporti commerciali con la Cina.
Ecco perché mantenere buoni rapporti, che favoriscono la reciprocità e che vengono basati su un comportamento educato e armonico, permettono di favorire le relazioni di business.

Il rispetto e la preparazione sono fondamenti per realizzare business in occasione di un viaggio in Cina

In Cina ci si aspetta che un venditore sia sempre preparato al massimo: dal numero di copie della presentazione che porta scrupolosamente per ogni persona presente ad un meeting e distribuite con attenzione, fino alla cura del layout che non dovrebbe mai avere colori sgargianti, ma tenuti nelle tonalità del bianco nero o blu.

Gli incontri sono spesso lunghi e seguono un rituale ben preciso: dall’ingresso degli ospiti che devono seguire gerarchie specifiche, ai saluti di accoglienza. La cosa più importante è dimostrare sempre grande calma, evitando di interrompere durante la riunione o dimostrare troppa emozione poiché può essere percepito un effetto negativo su chi sta gestendo la trattativa d’affari. È anche importante mantenere una postura corretta del corpo durante i rapporti d’affari.

Molti aspetti della cultura del business in Cina rispecchiano quelli occidentali, a partire dalla stretta di mano. Tuttavia il rito dei biglietti da vista è fondamentale: presentarlo con due mani e quando si riceve si dovrebbe osservarlo, quasi a studiarlo. Ma se non capisci nulla perché è scritto tutto in cinese…, allora prova a girarlo! Spesso nel business i Cinesi scrivono nella lingua occidentale, come segno di attenzione e volontà di sviluppare nuove relazioni internazionali.

Fai parlare per prima i cinesi, e attendi di alzarti fino a quando il tuo ospite non l’ha fatto per prima. Evita di gesticolare troppo, e di fare rumori inutili durante una presentazione. I cinesi, infatti, non usano le mani per parlare e non apprezzano molto quando gli si punta un dito o peggio se si abbracciano: è considerato un gesto maleducato.

Mangiare con i cinesi per lavoro

Se hai deciso di invitare i tuoi clienti a cena, ci sono alcune regole che dovresti sapere:
non lasciare mai le bacchette nella ciotola perché non è di buon auspicio per i cinesi. Considera anche la gerarchia a tavola, il momento di dove si deve iniziare a servire o iniziare a mangiare. Il posto d’onore è sempre riservato al padrone di casa.
Se puoi, cerca di non discutere d’affari a tavola, cercando di sviluppare una maggiore relazione con i tuoi ospiti.
Anche se hai tanta fame… non finire di mangiare tutto il piatto: una piccola quantità  di cibo lasciata sul piatto dimostra la generosità del tuo ospite. Ai cinesi piace bere del vino per intrattenere amici e soci in affari. I cinesi offrono spesso vino cinese chiamato baijiu per brindare.

Alcuni aspetti da conoscere quando si viaggia per lavoro in Cina

  • Generalmente i contratti con i cinesi sono sempre in cinese. Qualche volta è possibile la traduzione in lingua inglese, tuttavia fate sempre controllare da un traduttore esperto i documenti che vi riguardano.
  • Non è possibile guidare con un permesso di guida internazionale in Cina, invece, è necessaria una licenza cinese (le licenze rilasciate da Hong Kong, Macao e Taiwan non sono considerate licenze cinesi).
  • Aspetti su Visto.Leggi l’articolo che ti spiega come organizzarti. clicca qui
  • I cinesi sono acuti negoziatori. Il tuo prezzo di partenza dovrebbe lasciare spazio per la negoziazione.
  • Dress Code: funzionari governativi e i top manager vestono formalmente per le riunioni, mentre gli uomini d’affari  possono adottare uno stile più casual.
  • Quando pianifichi i tuoi appuntamenti, sii sensibile alle festività come il capodanno cinese, che cambia annualmente.

 


Share This Post

Stefano Gnani
Sono un appassionato viaggiatore e mi piace scrivere dei miei viaggi di lavoro e piacere. Mi fermo solo quando sono davanti ad un computer.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>