Stanchezza alla guida. Consigli per i viaggiatori

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

La sonnolenza diminuisce le capacità di guida. Un recente sondaggio ha indicato che la stanchezza è uno dei motivi principali che causa incidenti e, sempre secondo il sondaggio, il 60% degli intervistati ha affermato di essersi messo alla guida della vettura almeno una volta in condizioni di stanchezza.

I rischi legati ad un colpo di sonno, sono troppo spesso sottovalutati ed è opportuno saperli prevenire programmando bene gli spostamenti e la propria forza fisica e mentale.

Asaps ha predisposto una guida interessante “LA FATICA DI GUIDARE:consigli pratici per guidare in sicurezza” che offre suggerimenti preziosi.

La guida esplora per ogni fase del viaggio (pre viaggio, in viaggio, e post viaggio) i comportamenti più corretti che un guidatore dovrebbe avere.

Si parte dal saper rispettare i propri ritmi con la necessità di dormire a sufficienza prima di mettersi alla guida,  alla corretta postura da tenere seduti allo schiena, fino al tema della temperatura e ricambio d’aria.

Che cosa è importante? Saper riconoscere i segnali in ogni fase del viaggio, in modo da evitare di mettersi alla guida in stato di sonnolenza o troppa stanchezza.

La guida è disponibile al seguente link. Buona lettura!

http://dati.asaps.it/articoli/Art_2011/stanchezza_sonnolenza_guida.pdf

 

 

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.