Fenomeno Bleisure e Workation: parte l’indagine

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Fenomeno “Bleisure” e “Workation”: tra nuove esigenze di chi viaggia e le Travel Policy

Sono sempre più i viaggiatori d’affari che fondono perfettamente il tempo lavoro con il tempo libero. Il fenomeno, chiamato “bleisure”, era già presente nel periodo pre-pandemia ma è esploso negli ultimi mesi come nuovo stile di vita definito “workation” (dalla fusione tra le parole “work” e “vacation”).

Come conseguenza di questa tendenza, le previsioni per i prossimi due anni vedono un aumento del numero di persone che prenoteranno soggiorni di piacere svolgendo al contempo le proprie responsabilità lavorative da remoto o durante lo stesso viaggio di business.

Se oggi le persone si domandano sempre meno “quanto guadagno in azienda?” ma più “come posso godermi la vita in azienda?”, il divario tra le nuove esigenze e le necessità dei viaggiatori d’affari da un lato e le attuali politiche di viaggio (travel policy) e lavoro agile dall’altro risulta per molte organizzazioni un tema ancora da avviare. Tuttavia, cresce la consapevolezza delle aziende che il “workation” diventerà sempre più un’attrattiva per i nuovi talenti e un alleato nell’arte di trattenere i migliori dipendenti.

Attraverso questa indagine desideriamo proprio esplorare i bisogni, gli ostacoli, le opportunità sociali e ambientali che si frappongono tra chi desidererà intraprendere un nuovo stile di vita professionale e personale, con il lavoro a distanza e agile, e le attuali regole aziendali. I risultati dell’indagine potranno offrire una panoramica ampia e concreta del fenomeno in Italia per tracciare insieme una “nuova rotta” che traini le grandi evoluzioni del settore Travel verso i bisogni crescenti degli utenti.

Partecipa all’indagine, fai sapere la tua opinione sul fenomeno Workation!

Clicca qui

I risultati dell’indagine saranno presentati live il giorno 2 marzo 2022 in GECO EXPO

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.