Ecuador, coinvolto attivamente nel suo ruolo di presidenza del G77 e Cina

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Ecuador, nel suo ruolo di presidenza del G77* e della Cina, coordina l’elaborazione e la negoziazione della maggioranza delle risoluzioni relative allo sviluppo sostenibile e agli aspetti macroeconomici e di bilancio.

*Il G77 è un’organizzazione intergovernativa delle Nazioni Unite, formata da 134 paesi del mondo, principalmente in via di sviluppo. La sigla G77 sta per i primi 77 Paesi che hanno inizialmente creato il gruppo.

Come riportato dal Ministerio de Relaciones Exteriores y Movilidad Humana, per facilitare tali processi di negoziazione, pianificare le strategie ed offrire  aspetti di collaborazione, il rappresentante permanente dell’Ecuador presso le Nazioni Unite, Diego Morejón, si è incontrato nelle ultime settimane  con i funzionari e le autorità delle Nazioni Unite; tra cui Miroslav Lakjack, Presidente dell’Assemblea Generale, che ha ribadito il suo interesse a portare le Nazioni Unite più vicine al popolo e sperando che gli argomenti trattati nell’Assemblea Generale avranno un vantaggio più diretto ed efficace per la popolazione.
Lakjack ha indicato che questioni come la migrazione, i cambiamenti climatici, la prevenzione dei conflitti e la gestione efficace nella agenda 2030 sono gli aspetti principali del suo programma di lavoro.L’Ambassador Morejon inoltre ha avuto un incontro con il Vice Segretario generale delle Nazioni Unite, Amina Mohammed,con cui scambiò i punti di vista relazionati con il riposizionamento del sistema di sviluppo delle Nazioni Unite i processi di riforme proposte dal Segretario generale delle Nazione Unite, Antonio Guterres.

Lo scorso 24 settembre, la bandiera del G77 è stata consegnata all’Egitto che ha preso la presidenza per il 2018.L’ambasciatore Morejon ha colto l’occasione per promuovere il processo di transizione della presidenza chiedendo di rafforzare la promozione dello sviluppo sostenibile. Come presidente del gruppo dei 77, l’Egitto condurrà le questioni economiche, i negoziati commerciali internazionali, i cambiamenti climatici, la povertà, la carenza di cibo internazionale e altre questioni di interesse comune tra i paesi in via di sviluppo.

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ULTIMI ARTICOLI

Rilassati, alle spese di viaggio ci pensa Soldo

DI COSA PARLIAMO

TAG

attivita della community