Assorbimento forestale di carbonio di VINCI airports

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Volotea e VINCI Airports hanno siglato un accordo di partnership che consente alla compagnia di aderire al programma di compensazione forestale del carbonio, recentemente lanciato da VINCI Airports.

L’obiettivo del programma è di compensare le emissioni residue di carbonio della compagnia e quelle dei suoi clienti e partner.

Questo accordo definisce le linee guida per la realizzazione di progetti di assorbimento forestali di carbonio certificati e di alta qualità che, attingendo alle attività locali di Volotea e VINCI Airports, saranno sviluppati in collaborazione con le organizzazioni locali, generando effetti benefici per lo sviluppo regionale. Avviati di recente presso l’aeroporto di Lione Saint Exupéry, dove Volotea ha aperto una nuova base nel giugno 2021, questi progetti beneficeranno della rete internazionale di VINCI Airports – composta da 45 scali in 12 Paesi – che consentirà di arricchire la varietà di programmi sviluppati.

La partnership riflette l’impegno di VINCI Airports nel sostenere le compagnie aeree nei loro sforzi per la decarbonizzazione. Aderendo al programma di VINCI Airports, Volotea sta investendo in progetti che le consentono di compensare le proprie emissioni di carbonio. Sin dall’avvio dei suoi voli, Volotea sta lavorando alla transizione verso un’industria aeronautica meno inquinante. I suoi sforzi si sono concentrati sull’utilità e l’eco-efficienza del suo network e sullo sviluppo e sull’implementazione di iniziative per ridurre le emissioni derivanti dalle sue operazioni. Inoltre, la compagnia supporta nuove tecnologie e nuove strategie per accelerare il progresso, per un’aviazione più sostenibile (Volotea sta lavorando allo sviluppo di un aereo 100% elettrico).

VINCI Airports sta adottando misure forti volte a ridurre le emissioni indirette (scope 3): l’uso di biocarburanti sostenibili a Clermont-Ferrand e London-Gatwick, l’implementazione della modulazione del carbonio e le relative tasse di atterraggio, lo sviluppo di energia a idrogeno nel settore aviation.

La cattura del carbonio delle emissioni residue è un elemento chiave della strategia ambientale di VINCI Airports, come testimonia il lancio del primo serbatoio forestale di assorbimento dei gas serra da parte dell’Aeroporto di Lione, creato a giugno 2021 in collaborazione con il Dipartimento di Rhône e con l’ONF (Agenzia Nazionale Francese delle Foreste).

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Travel for business