Il ruolo degli aeroporti in Pandemia

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Che gli aeroporti fossero un attore da prendere in grande considerazione per la negoziazione delle tariffe aeree (Air program) con le compagnie aeree e per le valutazioni dei budget di spesa è un aspetto di cui abbiamo spesso parlato sia durante i corsi che realizziamo in favore dei Travel Manager sia in occasioni di confronto tra i membri della community.

Ma che oggi potessero “pesare” in modo deciso sulla determinazione del costo del titolo di viaggio è un fattore da non sottovalutare.

Sto parlando del caso dell’aeroporto di Heathrow che, secondo la nota di Godsavethepoint, vuole aggiungere un costo supplementare a tutti i biglietti in partenza dall’aeroporto londinese, generando un notevole onere sui prezzi ai passeggeri.

Il numero di passeggeri di Heathrow è crollato di oltre il 70% nel 2020 a causa delle restrizioni di viaggio causate dalla pandemia Covid-19. L’aeroporto ha fatto innumerevoli azioni per contenere i costi in questo periodo, con riduzione dei salari, personale, ottimizzazione delle piste e così via. Ma evidentemente queste iniziative non sono ancora sufficienti per la sua sopravvivenza.

Il sovraprezzo di Heathrow

La commissione di cui stiamo parlando è di circa £ 9 ( 8,90 £ per la precisione, come i prezzi dei cartellini al supermercato) applicato ad ogni biglietto venduto in partenza dall’aeroporto. Una spesa rilevante per le aziende e i travel manager del Paese. Sembra che oggi diversi vettori non stiano accettando questo addebito, anche perché la situazione di crisi tocca tutte le realtà e le difficoltà di giustificare ai propri clienti nuovi oneri diventa non semplice.

Sarà una prassi seguita anche da altri Aeroporti in Europa?

Quanto peserà questa nuova politica commerciale sulla ripresa?

Che ruolo avrà NDC in questo contesto?

Siamo ormai preparati al prossimo incremento di prezzi della industria dei viaggi, con modifiche sostanziali nei modelli commerciali, ma le sorprese evidentemente non finiscono qui!

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ULTIMI ARTICOLI

PROSSIMI CORSI

DI COSA PARLIAMO

Attività della community

Travel for business