I dati sono i migliori amici di un travel manager

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

In un mondo dei viaggi che cambia repentinamente, il Travel Manager sta assumendo sempre più nuove responsabilità con l’obiettivo di migliorare i programmi di viaggio e assumere un ruolo riconosciuto in azienda.

Ma cosa è importante per un Travel Manager oggi?

La risposta sembrerebbe semplice: DATI.

Dati per tracciare in modo efficiente la gestione del personale viaggiante,

Dati per valutare il corretto utilizzo della Travel Policy

Dati per valutare il livello di soddisfazione dei business travellers

Dati per comprendere la spesa dei viaggi rispetto al budget affidato

Dati per analizzare il livello di adozione degli strumenti di self booking e on line booking

Dati per monitorare gli andamenti degli accordi con i fornitori dei servizi viaggio (ad esempio le convenzioni alberghiere, le tariffe corporate dei vettori aerei ecc..)

Dati per valutare le spese accessorie (ancillary cost) che sempre più crescono nella voce dei costi delle trasferte aziendali

Dati per monitorare il livello del servizio della agenzia di viaggio o dei servizi forniti dal mercato.

Dati per tenere traccia dei risultati raggiunti…e dei prossimi obiettivi

Dati per ridurre gli errori ripetitivi e quindi valutare più correttamente i costi occulti (costi indiretti)

Dati per garantire la sicurezza, dell’azienda e dei viaggiatori

Dati che, trasformati da singoli in integrati, permettono una valutazione più ampia di ogni aspetto della spesa del travel

Dati che elevano la professionalità del ruolo di Travel Manager in azienda

Potrei continuare all’infinito, o quasi….
Vi invito a completare la lista indicandoli nei commenti per beneficio comune.

Perché i DATI nel Travel Management?

Molte risposte le abbiamo già date sopra. Ma c’è una  grande ragione della loro importanza nella gestione del Travel Management: fanno risparmiare tempo, danaro e automatizzano le attività di controllo e analisi.

Vi sembra poco?

Eppure, tracciare in modo efficiente la spesa e i servizi dei viaggi d’affari sembra ancora una attività complessa per un Travel Manager. Che causa dispersioni di energie, elusioni continue delle travel policy e più in generale delle linee guida aziendali in tema di trasferte di lavoro.

Se questo tema ti interessa e vuoi approfondire di più, contattami per discutere insieme come possiamo aiutarti a rendere più efficiente il tuo lavoro di Travel Manager.

Contattaci ora!

[contact-form-7 id=”5″ title=”Modulo di contatto 1″]

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ULTIMI ARTICOLI

I NOSTRI SUGGERIMENTI

Rilassati, alle spese di viaggio ci pensa Soldo

DI COSA PARLIAMO

I NOSTRI SUGGERIMENTI

Attività della community