Economia della Turchia: come sta evolvendo e quali prospettive offre

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Nell’ultimo decennio l’economia della Turchia è stata protagonista di un radicale mutamento di corso. Una forte crescita ha caratterizzato determinati settori, andando a incidere positivamente sull’aumento del PIL e la diminuzione del tasso di inflazione. Tuttavia, a seguito delle turbolente vicende politiche, sta adesso registrando un nuovo rallentamento. Vediamo qual è lo scenario che si prospetta di fronte a chi sceglie di viaggiare per affari in Turchia.

Obiettivo crescita e rallentamenti in corso: dove sta andando l’economia della Turchia

Uno degli obiettivi della politica di Erdoğan riguarda proprio la crescita dell’economia turca. Entro il 2023, la Turchia dovrà figurare tra i dieci Paesi più sviluppati al mondo. Un traguardo che andrebbe a coincidere con il centenario della nascita della Repubblica.

Tuttavia, è innegabile che dal 2012 l’economia della Turchia abbia subito un brusco rallentamento.

Questo è dovuto a una serie di fattori significativi:

  • la debolezza della domanda interna;
  • la situazione critica presente in alcuni mercati di sbocco per l’export, quali l’Iraq e la Siria;
  • il fallito golpe del luglio 2016, che ha destabilizzato l’intero contesto sociale.

In particolare, nel terzo trimestre del 2016 l’economia turca ha registrato una contrazione dell’1,8% rispetto al 2015. Un dato che dimostra quando abbia inciso la situazione politica sull’andamento finanziario.

Alcuni dati sullo sviluppo economico della Turchia negli ultimi anni

Il tasso d’inflazione nel 2015 era pari a 8,81%, ben al di sopra del target del 5% fissato dalla Banca Centrale. Nel dicembre 2016, si è assestato a 8,53%.

Per quanto riguarda il mercato del lavoro, nel settembre 2016 si registrava un tasso di disoccupazione dell’11,3%. La distribuzione della popolazione occupata vede invece:

  • il 52,6% nei servizi;
  • il 21% nell’agricoltura;
  • il 19% nell’industria;
  • il 7,4% nelle costruzioni.

Un panorama che include un aumento della disoccupazione giovanile e il drastico peggioramento di un settore importante come quello del turismo.

A inizio anno la lira turca ha nuovamente toccato il minimo storico rispetto al dollaro. Negli ultimi tre anni e mezzo, ha dimezzato il suo valore, andando a inficiare il cosiddetto miracolo turco verificatosi tra il 2012 e il 2015. Tutto questo ha subito un considerevole giro di vite in seguito all’inasprimento della politica monetaria della Banca Centrale, che nell’ultimo anno ha tagliato i tassi di interesse di 2 punti e 50 in meno.

Le esportazioni, già in calo nel 2016, non lasciano presagire nulla di buono neanche per il 2017.

Ma, nonostante lo scenario visto da fuori risulti poco roseo, il mondo del business può ancora sperare in una ripresa di alcuni settori chiave.

SACE in Turchia: l’importanza degli investimenti italiani

L’Europa è il principale partner commerciale della Turchia.

Germania, Regno Unito e Italia ricevono il 22% dell’export turco. Il 42% delle importazioni arriva da Cina (12%), Germania, Russia, Stati Uniti e Italia (5%).

Guardando ai dati della Banca dei Regolamenti, nel 2015 il flusso di investimenti esteri ammontava a 16,6 miliardi di dollari. Nei primi sei mesi del 2016, tuttavia, c’è stato un crollo a 4 miliardi.

I conti pubblici registrano un debito al 32% del PIL. E va considerato che l’indebitamento del settore privato turco è per il 70% rivolto all’estero.

La Turchia continua comunque a offrire vantaggiose condizioni per fare business. Si calcola che servano in media sei giorni per costituire una società, contro gli undici stimati per altri Paesi dell’OCSE.

Nel 2013 si contavano circa 36.950 aziende con capitale estero attive in Turchia, di cui 1200 italiane.

Nel portafoglio SACE, la Turchia si configura come il terzo Paese estero, con 1,3 miliardi di euro di operazioni assicurate e 1,5 miliardi di euro di nuovi progetti in esame. Questi sono rivolti in particolare ai comparti delle costruzioni e delle infrastrutture, della siderurgia e della meccanica per l’industria.

SACE mette inoltre a disposizione delle imprese italiane che operano o intendono operare in Turchia una linea di garanzia da 2,1 miliardi di euro.

Questo consente di:

  • accedere a finanziamenti garantiti da SACE per sostenere i piani di sviluppo nel Paese;
  • vendere merci o servizi con possibilità di dilazionare i pagamenti fino a 5 anni;
  • incassare anticipatamente i pagamenti dei clienti turchi.

Solo con il tempo si vedranno gli sviluppi del nuovo corso dell’economia della Turchia e della sua linea governativa.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ULTIMI ARTICOLI

DI COSA PARLIAMO

TAG

attivita della community

logo

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico.

Inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

I cookie necessari contribuiscono a rendere fruibile il sito web abilitandone funzionalità di base quali la navigazione sulle pagine e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non è in grado di funzionare correttamente senza questi cookie.

Nome Fornitore Scopo Scadenza Tipo
rc::a Google Questo cookie è usato per distinguere tra umani e robot. Questo è utile per il sito web, al fine di rendere validi rapporti sull'uso del sito. Persistent HTML
rc::c Google Questo cookie è usato per distinguere tra umani e robot. Session HTML
cookiepolicy Travelforbusiness Memorizza lo stato del consenso ai cookie dell'utente per il dominio corrente 1 anno HTTP
login_referer Travelforbusiness Memorizza l'ultima pagina visitata per reindirizzare l'utente dopo il login 24 ore HTTP
elementor Travelforbusiness Utilizzato nell'ambito del tema WordPress del sito web. Il cookie consente al proprietario del sito di implementare o modificare il contenuto del sito in tempo reale. Persistent HTML
wordpress_test_cookie Travelforbusiness Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Session HTTP
pvc_visits[0] Travelforbusiness Questo cookie viene utilizzato per contare quante volte un sito è stato visto da diversi visitatori; a tale fine viene assegnato al visitatore un numero identificativo casuale, che consente al visitatore di non essere conteggiato due volte. 1 giorno HTTP
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

Nome Fornitore Scopo Scadenza Tipo
_ga Travelforbusiness Registra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet. 2 anni HTTP
_gat Travelforbusiness Utilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richieste 1 giorno HTTP
_gid Travelforbusiness Registra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet. 1 giorno HTTP
I cookie di marketing vengono utilizzati per tracciare i visitatori sui siti web. La finalità è quella di presentare annunci pubblicitari che siano rilevanti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi di maggior valore per editori e inserzionisti di terze parti.

Nome Fornitore Scopo Scadenza Tipo
IDE Google Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. 1 anno HTTP
test_cookie Google Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. 1 giorno HTTP
VISITOR_INFO1_LIVE YouTube Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. 179 giorni HTTP
YSC YouTube Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Session HTTP
yt.innertube::nextId YouTube Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Persistent HTML
yt.innertube::requests YouTube Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Persistent HTML
yt-remote-cast-installed YouTube Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Session HTML
yt-remote-connected-devices YouTube Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Persistent HTML
yt-remote-device-id YouTube Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Persistent HTML
yt-remote-fast-check-period YouTube Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Session HTML
yt-remote-session-app YouTube Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Session HTML
yt-remote-session-name YouTube Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Session HTML
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul suo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie abbiamo bisogno del suo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono collocate da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

In qualsiasi momento è possibile modificare o revocare il proprio consenso dalla Dichiarazione dei cookie sul nostro sito Web.

Scopra di più su chi siamo, come può contattarci e come trattiamo i dati personali nella nostra Informativa sulla privacy.

Specifica l’ID del tuo consenso e la data di quando ci hai contattati per quanto riguarda il tuo consenso.
logo
Cookie

Travel for business