Come muoversi a Istanbul: mezzi pubblici, percorsi, biglietti

Come muoversi a Istanbul: mappa dei traporti pubblici

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

In occasione di un viaggio per affari in Turchia è importante sapere come muoversi a Istanbul, una delle città sicuramente più vivaci e trafficate. La soluzione più consigliata, specie nelle ore di punta, è di farlo a piedi. Questo consente anche di godersi appieno le bellezze della città, passeggiando tra moschee e banchi di spezie. Ma se il tempo è tiranno, è necessario ricorrere alla rete di mezzi pubblici: Istanbul vanta un sistema di trasporti particolarmente moderno ed efficiente, diffuso in modo capillare. E c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

I tram di Istanbul

Istanbul dispone di due linee di tram.

  1. La linea T1 consente di attraversare interamente la città vecchia. Molto simile a una metropolitana di superficie, è un tram rapido e moderno. Partendo da Kabatas, giunge fino a Zeytinburnu, Come muoversi a Istanbul: il tram vecchiosuperando il Ponta Galata. Tra le tappe del suo percorso: la fermata Eminönü per il Bazar delle Spezie, la Moschea Nuova e i moli d’imbarco per l’Asia; fermata Gülhane per il Museo Archeologico; fermata Sultanahmet per Aya Sofia, Moschea Blu e Palazzo Topkapı; fermta Beyazit per il Gran Bazar. E’ molto frequente: passa ogni 5 minuti dalle 6 alle 24.
  2. La linea T2 porta dalla fermata della metropolitana Tünel a piazza Taksim. Il Nostaljik Tramvay, tram nostalgico, è un tram vecchio, di un bel rosso acceso: una vera e propria chicca vintage all’interno della città. Vale una corsa anche solo per la sua originalità.

Come muoversi a Istanbul in autobus

Gli autobus municipali IETT sono anch’essi molto frequenti ed efficienti. L’orario di servizio varia a seconda delle linee, ma generalmente dura dalle 6 a mezzanotte. Alcune tratte sono attive 24 ore su 24.

Nella parte vecchia della città il capolinea degli autobus è a Eminönü. Altri capolinea si trovano a Kabataş e a Beşiktaş, per il lato europeo, e a Kadıköy, per quello asiatico.

Dall’Europa all’Asia: le linee di traghetti a Istanbul

I traghetti di Istanbul collegano la parte europea della città a quella asiatica, attraversando lo Stretto del Bosforo.

Le imbarcazioni chiamate vapur sono i classici traghetti che effettuano traversate giornaliere da una sponda all’altra. Frequenti ed efficienti, hanno come unico difetto la lentezza.

Al contrario, i deniz otobüsleri sono molto più rapidi. Si tratta di catamarani veloci che collegano il centro alle zone periferiche di Istanbul, attraversando il Bosforo e il Mar di Marmara. SonoCome muoversi a Istanbul: i traghetti Europa-Asia molto utilizzati dai pendolari nelle ore di punta.

Queste le linee principali dei traghetti.

  1. Imbarcandosi dai moli di Eminönü, Karaköy, Kabataş e Beşiktas, in Europa, è possibile raggiungere Kadıkoy e Üsküdar, in Asia. I traghetti partono ogni 20 minuti.
  2. Una seconda linea collega Üsküdar e Eyup. Attraversando il Bosforo, fa diversi scali su entrambe le sponde del Corno d’Oro. Pratenze ogni ora: dalle 7:30 alle 20:40 nei giorni feriali e dalle 10:30 alle 21:40 la domenica e i festivi.
  3. Molto utilizzata dai turisti è la linea che da Kabataş arriva fino alle Isole dei Principi, con una decina di corse al giorno.

Le due linee della metropolitana di Istanbul

La metropolitana di Istanbul è stata costruita piuttosto recentemente. Ad oggi dispone soltanto di due linee.

  • La linea M1 è la metropolitana di superficie. Collega l’aeroporto Atatürk ad Aksaray, e porta fino all’Otogar, la stazione degli autobus interurbani e internazionali.Come muoversi a Istanbul: la metropolitana
  • La linea M2 attraversa da nord a sud il versante europeo di Istanbul. I capolinea sono Haciosman, a nord, e Yenikapi, a sud, nella penisola di Sultanahmet. A Yenikapi si trovano il terminal portuale per diverse destinazioni sulla sponda meridionale del Mar di Marmara.

Il Marmaray è il collegamento ferroviario che, con un tunnel sottomarino, unisce sponda europea e asiatica del Bosforo. Il suo nome deriva dalla combinazione del nome turco del Mar di Marmara e ray, “ferrovia”. E’ stato realizzato da un consorzio turco-giapponese e inaugurato il 29 ottobre 2013. Si tratta sicuramente del modo più rapido per raggiungere l’Asia, andando da Sirkeci o Yenikapi, sulla sponda europea, a Uskudar.

Le funicolari a Istanbul

  • Tünel: una funicolare sotterranea che collega Karaköy alla zona alta di Galata. E’ la seconda linea urbana sotterranea più antica del mondo. Collega il quartiere di Karaköy, sulle rive del Bosforo a quello di Pera, sulla collina in cui si erge la Torre di Galata.
  • Teleferik Eyüp – Pierre Loti: è una teleferica situata alle spalle della moschea di Eyüp. E’ attiva dalle 8 alle 22 e conduce sulla collina di Pierre Loti, uno splendido punto panoramico pieno di caffè e ristoranti.

Prendere un taxi a Istanbul: attenzione alle ore di punta

Sono ovunque, riconoscibili immediatamente per il loro colore giallo: i taxi di Istanbul riempiono le strade in qualsiasi momento della giornata.come muoversi a istanbul: i taxi

E’ facile trovarne sempre uno disponibile, ma l’impressionante traffico di Istanbul può rendere il viaggio il taxi una scelta disdicevole.

Le tariffe sono molto economiche: si parla di circa 2,70 TL alla partenza e 0,17 TL ogni 100 m.

Conviene comunque evitare di prendere i taxi nel pieno delle ore di punta, e contrattare per il prezzo della corsa non appena saliti a bordo.

La Istanbul Kart per muoversi a Istanbul sui mezzi pubblici

A Istanbul non è previsto l’acquisto di abbonamenti giornalieri per i mezzi pubblici.

Tuttavia, esiste un sistema per spostarsi pagando le corse agevolmente: la Istanbul Kart.

Ecco come funziona:

  • è una carta ricaricabile che si acquistata presso chioschi, negozi o macchinette automatiche al costo di 10 TL;
  • non è personale: più persone insieme possono quindi utilizzarla:
  • può esservi inserito il credito desiderato direttamente presso i venditori;
  • grazie alla Istanbul Kart si viaggia con tutti i mezzi di trasporto pubblico della città;
  • il prezzo di una corsa singola è di 2,15 TL. Dopo la prima timbratura, per due ore viene applicato uno sconto sulle corse successive se si cambia mezzo (fino a 5 volte). Non si ha sconto se si prende lo stesso mezzo.

Una volta finito di utilizzarla, la Istanbul Kart può essere restituita presso chioschi e negozi rivenditori. Vi sarà restituito, in questo caso, il deposito, in parte o interamente.

Come muoversi a Istanbul: mappa dei traporti pubblici

 

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ULTIMI ARTICOLI

Rilassati, alle spese di viaggio ci pensa Soldo

DI COSA PARLIAMO

TAG

attivita della community