Travel Risk Management

Stanchezza alla guida. Consigli per i viaggiatori

La sonnolenza diminuisce le capacità di guida. Un recente sondaggio ha indicato che la stanchezza è uno dei motivi principali che causa incidenti e, sempre secondo il sondaggio, il 60% degli intervistati ha affermato di essersi messo alla guida della vettura almeno una volta in condizioni di stanchezza. I rischi legati ad un colpo di sonno, sono troppo spesso sottovalutati ed è opportuno saperli prevenire programmando bene gli spostamenti e la propria forza fisica e mentale. Asaps ha predisposto una guida interessante “LA FATICA DI GUIDARE:consigli pratici per guidare in sicurezza” che offre suggerimenti preziosi. La guida esplora per ogni fase del viaggio (pre viaggio, in viaggio, e post viaggio) i comportamenti più corretti che un guidatore dovrebbe avere. Si parte dal saper ...[Read More]

Livelli allarmanti di inquinamento atmosferico in metà delle 100 città dei viaggi d’affari più visitate

Un nuovo studio condotto da BCD Travel mostra che metà delle destinazioni dei viaggi d’affari più visitate in tutto il mondo presenta livelli pericolosi di inquinamento atmosferico. Il report vuole mettere in guardia i travel manager sui rischi dell’ inquinamento atmosferico per i loro viaggiatori d’affari, suggerendo di includere la problematica della qualità dell’aria all’interno della gestione dei travel program e travel policy. Tra le 10 destinazioni più visitate al mondo – principalmente situate in Nord America e in Europa – solo tre città hanno aria pulita: San Francisco, New York e Philadelphia; sei città hanno un inquinamento atmosferico moderato, di cui Berlino è la più alta. Shanghai, l’unica città asiatica tra le prime 10, ha un li...[Read More]

“Sotto sequestro” durante un viaggio di lavoro. Cosa dicono gli esperti del Travel Risk Management

Le aziende italiane sono preparate nell’eventualità che un loro dipendente venga sequestrato? Si tratta davvero di una possibilità così remota? A quali professionalità si possono rivolgere? Queste sono state le domande alle quali abbiamo cercato di dare risposta nel magazine n°6 di Travel for business, grazie all’aiuto dell’esperto in sicurezza Mark Lowe, membro dell’advisory board di Pyramid Temi Group. Parlare di sequestri non è mai una cosa facile. E se ne si parla nell’ambito dei viaggi di lavoro l’argomento può diventare di più complessa gestione di quello che si potrebbe immaginare. Eppure, l’approccio iniziale della maggior parte delle aziende è quello di considerare un sequestro come qualcosa che non potrà accadere ai propri dipendenti, una convinzione basata purt...[Read More]

Come identificare i rischi per i dipendenti in viaggio. L’evento sul Travel Risk Management per i Travel Manager

A Padova, lo scorso 12 marzo 2019, si è tenuto il primo evento Regional della Associazione Italiana Travel e Mobility Manager. Un evento a cui Travel for business ha partecipato con il doppio ruolo di Media Partner e Project Support, per dare vita ad un confronto su uno dei temi più attuali nel mondo corporate: Il Travel Risk Management. Con Daniela Berdin, Referente Regional dell’area Triveneto di AITMM e Travel Manager di Askoll, abbiamo voluto da subito costruire un evento per i Corporate Travel Manager, dove l’informazione si trasformasse in un vero e proprio aggiornamento professionale. La stessa filosofia di AITMM, che nasce appunto come punto di confronto e crescita per chi si occupa di viaggi e mobilità aziendale e che punta soprattutto sulla valorizzazione di questa im...[Read More]

Quanto è importante una buona gestione del Travel Risk Management?

È proprio di oggi la notizia della adnkronos che parla della condanna in rito abbreviato dei vertici della Bonatti, la società per la quale lavoravano 4 tecnici italiani rapiti in Libia. La condanna è di “cooperazione colposa nel delitto doloso” ed è stata disposta per la società anche una sanzione di 150.000 euro. Una notizia che fa riflettere, ancora una volta, dell’importanza di una buona gestione del Travel Risk aziendale. I viaggi d’affari sono vitali per un’azienda, e la cura dei dipendenti che si muovono per conto dell’azienda lo sono altrettanto. E non parliamo solo di viaggi in potenziali paesi a rischio, ma di tutti i rischi che un dipendente può incontrare (direttamente e indirettamente) durante un viaggio di lavoro. Una sentenza che dimostra ...[Read More]

Alert divieti di uscita dalla Cina per i cittadini americani

Il dipartimento di stato degli Stati Uniti ha pubblicato nei giorni scorsi un Advisor di livello 2 per gli americani che invita ad “esercitare maggiore cautela” quando si recano in Cina. Sembra, dalla nota pubblicata, che le autorità cinesi stiano vietando ai cittadini statunitensi di lasciare la Cina usando “divieti di uscita” (exit bans) mantenendo a volte i cittadini statunitensi in Cina per anni. Sempre dalla nota si apprende che tali divieti sono realizzati per  “costringere i cittadini statunitensi a partecipare alle indagini del governo cinese, per attirare le persone in Cina dall’estero, e aiutare le autorità cinesi a risolvere le controversie civili a favore dei partiti cinesi. Nella maggior parte dei casi, i cittadini statunitensi diventano con...[Read More]

Donne manager in viaggio, cosa sapere per garantire sicurezza e supporto

La carenza della sicurezza delle donne in viaggio ha fatto scalpore a livello internazionale, soprattutto in seguito alle numerose aggressioni avvenute in India su donne indiane, ma anche straniere, dal 2014 al 2016. Oggi il numero delle donne che viaggia per affari è in forte aumento; ma le aziende e le organizzazioni sono preparate a garantire loro sicurezza e supporto durante le trasferte di lavoro? La ricerca di supporto esterno e di nuovi servizi di consulenza viaggi e assistenze specifici per garantire che i propri viaggiatori d’affari e gli assegnatari internazionali siano protetti è un trend crescente, anche in Italia. Non si tratta solo di garantire continuità nel lavoro, ma anche livelli elevati di safety & security previsti dalle normative vigenti. I rischi delle donne in vi...[Read More]

Evento Business Travel Security, 3 ottobre a Bologna

Il prossimo 3 ottobre si terrà a Bologna la seconda edizione di Expert Analysis: Emerging Trends in Regional Security . Un nuovo ed interessante appuntamento per parlare di Business Travel Secuirty. L’evento è organizzato da OICE in collaborazione con ASSIV, ASIS International, ANRA, PiramidTemi Group, Mastery e con la community di Travel for business ed è dedicato a Travel & Mobility Manager e ai professionisti della security aziendale che devono costantemente aggiornare e approfondire le proprie competenze e conoscenze per potere svolgere unaazione efficace in un ambito estremamente critico. La partecipazione è raccomandata, quindi, a tutte le figure professionali che ricoprono ruoli di responsabilità per la security aziendale e per la tutela del personale in missione all’...[Read More]

Carte di credito e ticket totem sempre più a rischio: intervista a uno tra i massimi esperti mondiali di Cybersecurity, Raoul “Nobody” Chiesa

Quando si pensa ad un hacker spesso si rischia di pensare male: poiché si associa questo termine ad un esperto informatico che opera al solo fine di danneggiare reti, computer o che effettua un’attività criminale sfruttando la sua conoscenza del mondo informatico. Una connessione di pensiero naturale, poiché ogni giorno nuove minacce informatiche si presentano in rete e ne danno notizia prontamente i principali quotidiani di tutto il mondo, mezzi di informazione e sempre più spesso (anche grazie al GDPR) gli stessi utenti e aziende che ne subiscono i danni. Siamo tutti terrorizzati dagli hacker, ma tranquilli… ci sono anche quelli buoni! Mi riferisco agli hacker etici, figure altamente professionali che mettono a disposizione le loro competenze per scopi leciti e che risolvono problemi di ...[Read More]

Sicurezza voli per gli Stati Uniti

A seguito di una nuova disposizione della TSA (Transportation Security Administration), a partire dal 28 luglio 2018, tutti i passeggeri in partenza dall’aeroporto di Roma Fiumicino e Milano Malpensa sui voli per gli USA saranno sottoposti ad un pre-screening prima dell’accettazione. Per i transiti, il pre-screening verrà effettuato all’uscita di imbarco del volo, prima di presentarsi a bordo. Le nuove procedure potrebbero comportare tempi più lunghi. Per agevolare i passeggeri, i banchi check-in Alitalia dei voli per gli Usa apriranno pertanto mezz’ora in anticipo e cioè 3h30′ prima dell’orario di partenza.   info da SimpleCrs

Molestie sessuali e aggressioni in viaggio, le donne più a rischio

Secondo una nuova ricerca pubblicata da GBTA, Global Business Travel association, in collaborazione con WWStay, oltre il 60 per cento degli acquirenti di viaggio ritiene che le donne corrano i maggiori rischi durante i viaggi di lavoro. Le molestie sessuali, le aggressioni o i rapimenti sono stati segnalati come i principali problemi di sicurezza quando  viaggiano per lavoro. Eppure, sembra dalla ricerca,  solo il 18 per cento delle Travel Policy aziendali ha messo in atto politiche che riguardano specificatamente la sicurezza per le donne in viaggio. Christle Johnson, presidente del GBTA – la principale organizzazione mondiale di viaggi d’affari ed eventi con sede a Washington, D – ha asserito che come industria dei viaggi è necessario garantire maggiore sicurezza, sopra...[Read More]

Le frodi sui sistemi di pagamento dei viaggi d’affari aumentano

La spesa per i viaggi a livello mondiale ha raggiunto 1,6 trilioni di dollari nel 2017: uno dei settori più grandi a livello mondiale e in rapida crescita se si considera che ha raggiunto il 10,2 percento del PIL globale. Sono i dati del rapporto Deloitte ” 2018 travel and hospitality industry outlook” in cui ha indicato che negli ultimi due decenni, il numero di partenze per viaggii internazionali attraverso il il globo è più che raddoppiato, da approssimativamente 600 milioni a 1,3 miliardi. Ma dove ci sono soldi…ci possono essere anche guai e crimini, sopratutto se si considera la natura specifica delle transazioni. Insomma, il settore dei viaggi è un enorme bersaglio per le frodi, come lo evidenzia una recente ricerca, “Fraud in Travel Payments” che rileva...[Read More]

  • 1
  • 2
  • 4