Share This Post

Travel management

La DCC di Lufthansa aumenta da oggi, quale impatto per i Travel Manager?

Austrian Airlines, Lufthansa, SWISS, Air Dolomiti e Brussels Airlines hanno adeguato dal 1 ottobre 2020 la Distribution Cost Charge (DCC). A partire da oggi, tale supplemento aumenterà in Europa di 3 euro passando dagli attuali EUR 16, in vigore dal 01 Settembre 2015, a EUR 19 per tutti i biglietti delle compagnie del Gruppo Lufthansa emessi attraverso i Global Distribution Systems (GDS).

Come nasce la Distribution Cost Charge?

I GDS (Global distribution system) usano un sistema sviluppato negli anni 90 che non risponde più alla sempre crescente necessità delle compagnie aeree di differenziare i loro prodotti e creare un’offerta di viaggio personalizzata; per questo IATA ( l’organizzazione mondiale delle compagnie aeree) ha pensato ad un linguaggio in grado di supportare tutti questi nuovi contenuti ed ha sviluppato NDC.

NDC (New Distribution Capability) è un programma lanciato per lo sviluppo sul mercato dei viaggi di un nuovo protocollo di comunicazione basato su linguaggio XML, che permette una maggiore differenziazione del prodotto, l’accesso ad un’offerta più ricca e facilita la vendita di prodotti complementari raggiungendo un maggior grado di personalizzazione.

In estrema sintesi, ha permesso alle compagnie aeree di riprendere in mano il controllo sulla propria offerta.

“Per maggiori dettagli su NDC potete consultare l’ebook dedicato, “NDC – Guida per i Travel Manager“ che trovate al seguente link:
https://www.travelforbusiness.it/area-riservata-per-i-membri-della-community-di-travel-for-business/ . Per poter consultare questa pagina è necessaria la registrazione al portale”

Alcuni contenuti, come ad esempio le tariffe point to point europee Light e Business Saver di Austrian Airlines, Lufthansa e SWISS, sono stati rimossi dai GDS e sono accessibili tramite l’API NDC delle compagnie aeree del Gruppo Lufthansa, la piattaforma SPRK, nonché i rispettivi siti delle compagnie.
Altri restano comunque vendibili attraverso i GDS ma l’utilizzo di questi strumenti comporta costi superiori e pertanto le compagnie aeree aderenti a NDC, già dal 2015, applicano un supplemento di distribuzione per componente tariffaria sulle vendite effettuate attraverso i canali tradizionali. Questo supplemento serve a coprire la differenza di costo tra l’utilizzo dei GDS e la vendita diretta, permettendo alle compagnie aderenti di ridurre la spesa per la distribuzione.

Perché un nuovo aumento?

Il traffico passeggeri sembra non si riprenderà fino al 2024. E tutti gli esperti del settore indicano un mercato radicalmente diverso. Le principali compagnie aeree stanno ora mettendo in discussione ogni aspetto della loro attività, tra cui una revisione completa dei processi organizzativi e di distribuzione. Una scelta strategica che pone i vettori ad una evoluzione completa volta a trasformare il settore da  operatori a “rivenditori completi”; dove il potenziale ricavo deriverà da una gamma di servizi aggiuntivi che le compagnie aeree saranno sempre più in grado di offrire e vendere direttamente.

Quale impatto per il Corporate Business Travel?

Ne abbiamo parlato lungamente in una video intervista con una TMC (vedi il video a questo link https://www.youtube.com/watch?v=NTmVxWJK6lg&t=21s )
Tuttavia i grandi player del settore si sono più o meno allineati alle nuove tecnologie con ingenti investimenti in ambito IT e stanno continuando ad investire per rendere i contenuti NDC disponibili anche sui propri self booking tool, consentendo al consumatore finale di non pagare il costo di distribuzione.

Ma molte agenzia di viaggio, complice anche il rallentamento del business per le conseguenze del coronavirus, non potranno affrontare questo tipo di spesa per tempo.

Come possiamo aiutarti

Indipendentemente dalla tua dimensione aziendale e dalla frequenza dei vostri viaggi di lavoro, hai già valutato se e quali sono gli impatti che questo ulteriore aumento avrà sulla tua spesa per i viaggi aziendali?

Esiste un modo per evitare che l’adeguamento della DCC gravi sui tuoi acquisti?

Hai a disposizione una reportistica adeguata, o i dati per costruirla in autonomia, al fine di valutare le variazioni dei Vostri trend di spesa?

Noi di TFB Consulting possiamo aiutarti!

Ti aiutiamo a ottimizzare i costi dei viaggi d’affari grazie a una strategia d’acquisto che punti a ottenere il massimo e allo stesso tempo far stare bene le proprie persone.

Se vuoi saperne di più scrivici a consulenza@travelforbusiness.it 


Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>