Share This Post

Business destinations

Il mio viaggio d’affari ad Ahmedabad nello stato del Gujarat in India

Con grande piacere vi racconto oggi del mio ultimo viaggio in India che ho realizzato a fine ottobre 2018 e che mi ha portato anche nello stato del Gujarat, che si trova nella parte occidentale del sub-continente indiano.

Con pratici (ed economici) collegamenti domestici ho avuto ampia scelta di voli per raggiungere e lasciare lo scalo internazionale di Ahmedabad, la sesta città più grande (6,5 milioni di abitanti) in India ed è la prima città patrimonio mondiale dell’UNESCO.

È gemella della vicina capitale statale Gandhinagar (fondata nel 1960 ed intitolata al “Padre della Nazione” Mahatma Gandhi).

Lo stato del Gujarat, opportunità di business per noi italiani

Lo stato vibrante e culturalmente ricco di Gujarat ha un fascino incredibile, che lo rende una delle migliori destinazioni turistiche in India.

Dal punto di vista del business il Food and Beverage è una industria in crescita; posso certamente affermare che il Gujarat è caratterizzato da grandi produzioni agroalimentari (in aumento del 9,6% nella produzione agricola) e cotone, canna da zucchero, datteri e latticini.

Ha enormi potenzialità nel campo petrolifero grazie alla presenza di grandi capacità di raffinazione create da aziende private e del settore pubblico. Secondo il rapporto della Banca Mondiale, Gujarat è il primo stato dove vengono realizzati gli affari migliori in India. Gujarat ha il 30% delle attività petrolchimiche, ma anche l’industria chimica ha un suo fascino così come l’industria del tessile e del cemento.

Business e Special Economic Zone del Gujarat

Il Gujarat ha la particolarità di essere stato il primo a emanare la legge sulla Special Economic Zone (SEZ) del 2004. Le Zone Economiche Speciali (SEZ) sono incredibili motori di crescita che possono incrementare la produzione, aumentare le esportazioni e generare occupazione. Il governo ha introdotto lo schema delle SEZ al fine di fornire un regime operativo privo di problemi e comprendente infrastrutture e servizi di supporto all’avanguardia. (fonte sito gov.Gujarat)

Il governo è particolarmente proattivo, il che rappresenta un fattore chiave per la rapida crescita industriale del paese e dell’area. Infatti, il governo del Gujarat ha intrapreso diverse misure politiche e incentivi per attirare grandi investimenti in vari settori.

Sviluppo economico del Gujarat

Lo sviluppo economico degli ultimi decenni – favoriti anche dal mandato come Chief Minister nel periodo 2001-2014 dell’attuale Primo Ministro Indiano Narendra Modi – fa del Gujarat uno degli stati più prosperosi del paese (secondo miglior tasso di disoccupazione del paese).

Ho avuto modo di incontrare realtà industriali consolidate, ma anche un giovane imprenditore (under 25) che dopo una significativa esperienza universitaria e lavorativa a Bangalore è rientrato da poco nella città natale per avviare la propria attività nel campo dell’oleodinamica beneficiando di un finanziamento pubblico a condizioni super-agevolate (come tasso di interesse e tempistiche di pagamento delle rate). Gli faccio un grande “In bocca al lupo!”

Usi e Costumi del Gujarat

Il 70% della popolazione è vegetariano e i pasti con i clienti sono stati un piacevole mix di ingredienti (a volte a me sconosciuti…) nel pieno rispetto dell’Induismo (circa il 90% della popolazione locale professa questa religione. La loro dieta consiste in abbondanti quantità di legumi, cereali, verdure, frutta, sottaceti, burro chiarificato, spezie e latte.

Lo stato del Gujarat ospita circa 9 di nove milioni di comunità tribali e attualmente la popolazione dello stato del Gujarat comprende sia guajarati nativi che rifugiati provenienti da altri stati. I Gujaratis comunicano in 3 lingue indiane come Gujarati, Sindhi e Urdu.

Ho riscontrato un generale clima e atteggiamento amichevole e tollerante nei confronti delle altre fedi religiose, a dimostrazione della volontà di creare uno stato positivo basato su principi di fraternità.

Curiosità del mio viaggio

Rientrando in aeroporto è possibile vedere la statua di Vallabhbhai Patel statista ed attivista per l’indipendenza morto nel 1950. Proprio pochi giorni dopo la mia visita ad Ahmedabad, il 31 Ottobre, è stata inaugurata vicino a Vadodara una sua replica, la Statue of Unity di ben più grandi dimensioni (182 metri di altezza che la porta in vetta alla classifica mondiale).

Al prossimo viaggio ed al prossimo record indiano!


Share This Post

Giovanni Pecorari
Ho maturato un’esperienza più che decennale come amministratore di aziende multinazionali nel settore della meccanica, ricoprendo in Italia ed all'estero ruoli in ambiti vendite, marketing, risorse umane, produzione e ufficio tecnico. Dal 2014 guido White Srl, società che supporta le PMI italiane e straniere, nei loro processi di internazionalizzazione. I miei genitori mi hanno fatto capire che viaggiare all'estero era una gran fortuna, grazie a loro per l'insegnamento. Mi è sempre piaciuto parlare dei miei viaggi, e da poco ho iniziato anche a raccontarli in forma scritta.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>