Share This Post

Business destinations / Ecuador / Sud America

Ecuador, piani di sviluppo economico e prospettive di responsabilità sociale d’impresa

Ecuador, piani di sviluppo economico e prospettive di responsabilità sociale d’impresa

Dal 18 al 20 luglio scorso si è tenuto presso la Facoltà di Scienze Economiche e Business Administration (città universitaria Ecotec Guayaquil) il forum “Ecuador oggi, sfide e prospettive” con analisti specializzati in materia di stato, economia e aziendale. Un incontro interessante tra mondo economico e accademico per lo sviluppo di un modello d’impresa legato al beneficio del paese. L’Università Tecnologica Ecotec prepara, infatti, risorse professionali in campo umanistico e innovativo legati ai temi della responsabilità sociale, aziendale e ambientale, attraverso l’insegnamento e la ricerca di qualità.

L’apertura dei lavori è stata a carico dell’attuale Ministro dell’Industria e Produttività, Econ. Eva Garcia Fabre, che ha affermato come la responsabilità sociale dell’impresa, la creazione di nuovi mercati, nuovi settori e, di conseguenza, di nuovi prodotti per la società siano il futuro del paese. Un futuro che dipende dai giovani impegnati nel rafforzare progetti di innovazione tecnologica e imprenditoriale; un modo concreto ed efficace per legare accademia e settore produttivo.

Il rettore dell’università Ecotec, Econ. Fidel Márquez in questa occasione ha affermato: “noi sosteniamo la parola del Presidente della Repubblica del Ecuador Dr.Lenin Moreno sull’apertura del dialogo, ed è per questo motivo che l’accademia si è presa l’impegno di discutere e apportare contributi provenienti da diversi ambiti del sapere; e far conoscere agli studenti diversi punti di vista.

Spinta al processo di internazionalizzazione dell’Ecuador

L’Economista Gino Cornejo Marcos, specialista in Scienze del Business e Decano della Facoltà di Scienze Economiche e Aziendali di ECOTEC ha dichiarato il suo impegno nel continuare a promuovere il processo di internazionalizzazione della conoscenza e le nuove sfide di eterogeneità produttiva in Ecuador e America Latina come un pilastro fondamentale dello sviluppo economico che beneficiano non solo i suoi studenti nazionali ed esteri, ma anche come legame strategico con la società.

Ha anche affermato che “l’Etica e pragmatismo sono i due assi che definiscono la gestione delle società nel secolo XXI”, che, attraverso la concretezza cerca l’efficienza e l’efficacia. Questo approccio è necessario in quanto permette l’ottimizzazione delle risorse, con la conseguente beneficio per tutte le parti. L’accademia deve essere presente in modo da fornire i servizi scientifiche e di opinione che ci permette di generare la luce necessaria via di questo forum, in cui l’Università svolge la sua missione allo sviluppo del paese, contribuendo con la responsabilità sociale per Ecuador.

Inoltre, importanti referenti dei settori politici ed economici hanno analizzato diversi problemi, sfide e prospettive per il paese: lo Stato, la pubblica amministrazione e lo sviluppo in Ecuador; Stato e moneta elettronica; sfide per lo sviluppo dell’Ecuador; come il modello economico sosterrà la dollarizzazione e lo sviluppo dell’Ecuador. Questo approccio è stato finalizzato per incentivare la creazione di posti di lavoro attraverso l’equilibrio e l’armonia del settore pubblico e privato: un lavoro unito per dare impulso allo sviluppo economico del paese. “Per generare nuova occupazione, è importante, in questo processo, il supporto del settore privato”.

L’importanza dell’Export per l’Ecuador

Alla chiusura di questo evento l’attuale Ministro del Commercio Estero, Econ. Paolo Campana Sáenz ha sottolineato “L’importanza del settore delle esportazioni nell’economia dell’Ecuador”, ratificando la fiducia, la trasparenza, la flessibilità e l’apertura delle esportazioni non petrolifere che dovrebbe aumentare attraverso la firma di accordi commerciali e di attrazione di investimenti. “L’Ecuador è un paese ha bisogno di incrementare la produttività, la competitività e attrarre investimenti, dando la certezza giuridica e le preferenze per i grandi investimenti”.

Il Ministro del Commercio Estero, Econ. Paolo Campana Saénz, ha spiegato che sono stati approvati gli accordi commerciali stipulati con il Nicaragua e El Salvador per l’Assemblea Nazionale. La Commissione, sulla Sovranità e Relazioni Internazionali ha approvato la relazione favorevole degli accordi di portata Parziali firmato con il Nicaragua, e di Complementazione Economica con Il Salvatore, che facilita l’ingresso con 0% dazio di  203  prodotti ecuadoriani, in particolare di ceramica, rosa e bianco linea, per quei mercati. l’Accordo con El Salvador, sarà a beneficio di vari settori industriali, come la linea bianca ed altri. Inoltre, ha precisato che il saldo degli scambi di favori, in Ecuador, perché le esportazioni sono circa di nove milioni di dollari.

Eucador: il nuovo catalogo per gli investimenti

Il prossimo 2 di settembre 2017, una delegazione guidata dal Ministro Campana intraprenderà un viaggio in Cina, Giappone, Corea, Russia, Finlandia e Svezia per presentare un nuovo catalogo di investimento e per promuovere il clima di business esistenti a livello nazionale. Inoltre, la terza settimana di settembre si recherà in visita negli Stati Uniti con i rappresentanti del settore delle esportazioni per affrontare il problema del Sistema Generalizzato di Preferenze tariffarie e nel medio termine  cercare un accordo commerciale con il paese del nord America.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterEmail this to someone

Share This Post

Diana Condo
Management in International Development.'Ho creato l’organizzazione IPFC.org – Insieme per il futuro ed oltre i confini – con uno spirito propositivo, pragmatico e anche visionario. Il mio obiettivo è creare un ponte tra mondi e culture diverse per rafforzare i valori umani e sociali, e rafforzare le loro capacità a raggiungere una propria autonomia. Praticare e diffondere una cooperazione internazionale allo sviluppo fatta di relazioni di interscambio continuo e di condivisione strategica tra Italia, America Latina, la Repubblica dell’Ecuador ed il resto del mondo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>