Work-life balance, sostenibilità ed efficienza nel nuovo modello organizzativo di BCD Travel in Italia

Work-life balance

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

BCD Travel estende l’adozione di un nuovo modello organizzativo e sceglie la formula del lavoro a distanza per tutti i suoi collaboratori in Italia. Il lavoro da remoto – già al centro del progetto pilota sviluppato dalla Travel Management Company a inizio 2019 – diventa la modalità principale di organizzazione, con vantaggi per dipendenti, business e contesto sociale.
«Il Covid ha accelerato il processo a cui avevamo dato il via un anno prima dell’emergenza e che ora ci vede entrare nella fase di transizione finale» – spiega Davide Rosi, Managing Director BCD Travel Italy «con tre driver principali: approccio innovativo al lavoro, focus sulla sostenibilità ambientale ed efficientamento di alcuni degli elementi “fisici” propri di una grande organizzazione».

Più equilibrato work-life balance, riduzione delle emissioni e smobilitazione di risorse da concentrare in investimenti su persone e tecnologia si uniscono alle forze motrici della digitalizzazione e della razionalizzazione, garantendo compliance in fatto di privacy e sicurezza dei dati e, al tempo stesso, la liquidità organizzativa per rafforzare la risposta in ambito Disaster Recovery Management.
Dal punto di vista dei Clienti BCD, è proprio questa maggior flessibilità organizzativa a portare vantaggi in termini di scalabilità e più forte adattabilità alle esigenze delle Aziende Clienti. E a rendere disponibili nuove risorse da aggiungere agli investimenti per il miglioramento della qualità del servizio in tutti i suoi ambiti.


«La socialità viene sicuramente riorganizzata, ma l’aspetto relazionale del nostro modo di lavorare non viene meno: sia tra colleghi che con clienti e partner, è facilitato dagli investimenti nell’infrastruttura tecnologica che abbiamo condotto quest’anno (sono nuovi i sistemi di comunicazione, le piattaforme collaborative e di videoconference e l’apparato di business intelligence, ndr) e dal mantenimento di sedi fisiche in chiave nuova», continua Rosi. Alla costruzione del miglior ambiente di lavoro “da casa” per ciascun dipendente, si affianca la riprogettazione degli spazi fisici delle sedi per le esigenze di incontro in presenza con tutti gli interlocutori chiave.

«La relazione e il supporto ai clienti restano gli elementi distintivi con i quali apriamo il 2021: insieme a questo, stiamo lavorando a un progetto di grande valore legato alla revisione dei tool per i nostri clienti», chiude Davide Rosi, preannunciando le novità in arrivo in questo primo semestre 2021.

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ULTIMI ARTICOLI

I NOSTRI SUGGERIMENTI

Rilassati, alle spese di viaggio ci pensa Soldo

DI COSA PARLIAMO

I NOSTRI SUGGERIMENTI

Attività della community