Turismo senza vincoli al TTG Travel Experience 2022

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Il turismo è senza vincoli: si spinge oltre le convenzioni, si libera dalle restrizioni e si apre all’inatteso. È questo il significato di «Unbound», il tema della 59ª edizione di TTG Travel Experience 2022 di Italian Exhibition Group

che, insieme a SIA Hospitality Design e SUN Beach&Outdoor Style, rappresenta il più importante marketplace italiano del turismo. Prodotto turistico Italia sui mercati esteri ed estero sul trade italiano, design e forniture per l’hôtellerie e il sistema dell’hospitalità, l’open air e il balneare: tutto questo sarà presente nel quartiere fieristico di Rimini, dal 12 al 14 ottobre prossimi, con tre manifestazioni che quest’anno puntano a rappresentare un settore capace di allargare i propri orizzonti e confini, superando il tradizionale concetto di vacanza e svincolando il tempo del viaggio, attraverso la scelta di mete dove vivere nuovi stimoli.

L’Italia prodotto turistico di punta per i buyer stranieri

Punto di partenza di questa esplorazione si conferma l’Italia, prodotto turistico di punta per i buyer esteri e mercato outgoing per gli operatori internazionali. Operatori del turismo enogastronomico, culturale ed esperienziale, Regioni, comuni, servizi: tra i padiglioni dell’area ITALIA, i buyer esteri troveranno l’intera offerta delle destinazioni nazionali.

Si amplia poi l’area THE WORLD con le destinazioni internazionali che scelgono di promuoversi sul mercato italiano. Presente anche la sezione storica GLOBAL VILLAGE, dove tour operator, crocieristica, compagnie aeree, insieme a fornitori di tecnologie e servizi, portano in fiera novità di prodotto e nuove strategie commerciali. TTG ripropone BEACTIVE, l’area espositiva dedicata al turismo attivo, sportivo, slow, naturalistico e sostenibile. Start-up e aziende innovative del turismo saranno invece le protagoniste dell’area TTG NEXT, che si focalizzerà quest’anno sulla digitalizzazione del settore. Uno spazio dedicato a blogger e influencer sarà invece la Social Media Lounge, con talk organizzati dagli espositori per presentazioni di prodotto e lancio di novità.

Il tema «Unbound», rappresentato da TTG con l’immagine di una sfera con riflessi metallici, dinamica, pulsante e che si specchia nel mondo che la circonda, sarà il fulcro di speech ed eventi speciali: dalle case history d’impresa al progetto Book&Go, giunto alla 4ª edizione e pensato per riunire scrittori e blogger di viaggio e raccontare nuovi modi di scoprire il mondo. Oltre ai libri di viaggio, da quest’anno sono stati selezionati anche autori e pubblicazioni specializzati in design e innovazione per l’hospitality. In programma anche il premio Personaggio dell’anno TTG2022, dedicato alle donne e agli uomini dell’industria del turismo che più di altri hanno saputo distinguersi.

La vision TTG

A questa fotografia dell’industry contemporanea, si affianca ogni anno, la presentazione agli operatori di mercato della «vision TTG», un fondamentale strumento di analisi e interpretazione dei fenomeni globali di consumo che si riflettono anche nel turismo. TTG, inoltre, dà la possibilità ai professionisti del turismo di formarsi, anche al di fuori dei tre giorni di fiera. Con TTG Destination Masterclass i contenuti divulgati durante l’evento a Rimini diventano moduli formativi per le destinazioni, i territori, i club di prodotto, durante tutto l’anno. La manifestazione, infatti, mette in rete l’intera community del prodotto turistico italiano per posizionarsi sui mercati esteri con incontri tra buyers e sellers sui territori; roadshow per presentare le destinazioni straniere a buyers italiani; o infine eventi per divulgare la Vision Masterclass, percorso formativo che permette di comprendere come ideare nuovi prodotti turistici, anticipare il futuro del proprio mercato, differenziarsi dai competitor, innovare la propria offerta e acquisire nuovo vantaggio competitivo.

In contemporanea a TTG, si terrà la 71ª edizione di SIA, la vetrina più completa in Italia per il comparto dell’ospitalità con la sua offerta espositiva legata ai temi del design, del contract e dei servizi, che quest’anno si allarga alla filiera del turismo open air, portando il mondo del camping e del glamping a diretto contatto con il settore dell’ospitalità alberghiera. Questa evoluzione arriva in seguito all’accordo di collaborazione triennale siglatotra IEG e FAITA Federcamping per ampliare le opportunità di questo segmento del turismo italiano. 

Oltre al focus sul mondo outdoor, la manifestazione torna a Rimini con la sua offerta espositiva legata ai temi del design, del contract e dei servizi, radunati attorno al palcoscenico della Design Arena. Grande attenzione all’evoluzione tecnologica del settore, con molte proposte dedicate ai sistemi di pagamento contactless e di self check-in, alla gestione delle prenotazioni e all’output informativo, ma anche alla fidelizzazione del cliente e a prodotti customizzati.

Anche quest’anno, per ispirare gli operatori sono state allestite delle mostre dedicate ai diversi segmenti dell’ospitalità. La Mostra Rooms ospiterà sei mock-up di camere d’albergo affidate a contractor che sapranno interpretare le nuove tendenze trasformandole in progetto. La seconda mostra, dedicata al Wellness, darà un esempio di cosa significhi oggi dedicare spazi al relax e al benessere individuale seguendo i rituali contemporanei. Ad accogliere le nuove tecnologie e i servizi per le strutture alberghiere sarà la Mostra Hotel in Motion, mentre nell’area Camping & Village sarà esposta la Mostra Glamping, che racconterà come si è evoluto lo stile di vacanza open air attraverso la qualità di servizio e materiali innovativi. All’offerta espositiva si affiancano gli eventi, i talk della Main Arena, in cui verranno discussi gli scenari globali e le macro-tendenze del settore, con l’intervento di ospiti istituzionali. Tra questi, la presenza di Federalberghi, che proprio durante la fiera riunisce il consiglio direttivo. In programma anche diversi eventi formativi, seminari e talk organizzati da partner di formazione accreditati per trasferire ai professionisti del turismo gli strumenti di conoscenza per competere sul mercato e diventare veri e propri Hospitality Innovators.

Il mondo del turismo balneare sarà poi rappresentato da SUN, giuntoalla sua 40ª edizione. Nell’area Beach Village gli operatori troverannole nuove tendenze di prodotti e servizi per la vacanza in spiaggia. Tecnologie in primo piano nella Sun Next Seastyle Area, iniziativa creata in collaborazione con CNA Emilia-Romagna e il magazine Mondo Balneare per presentare le start-up più innovative del settore.

Per maggiori informazioni e aggiornamenti, si rimanda ai siti: www.ttgexpo.it, www.siaexpo.it, www.sunexpo.it

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.