Noleggio auto sostenibile tra vantaggi e soluzioni business

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Quali sono i vantaggi del noleggio auto sostenibile per le flotte aziendali? Tra normative europee e ZTL, è arrivato il momento di valutare come rendere il tuo parco veicoli più sostenibile. 

Entro il 2035 tutte le nuove auto messe in commercio nell’Unione Europea dovranno essere a zero emissioni. Ecco perché le case automobilistiche stanno ampliando sempre più la propria offerta di soluzioni bridge o elettriche. D’altro canto una buona parte delle aziende sta giocando d’anticipo orientando il proprio interesse verso la mobilità elettrica per il parco veicoli, trasformando quest’ultima da una nicchia di pochi interessati visionari o avanguardisti ad una vasta platea impegnata concretamente nella riduzione dell’impatto ambientale. Sempre più imprese stanno scoprendo i vantaggi e le opportunità del binomio mobilità elettrica e noleggio auto sostenibile. Se ancora non avete pensato ai vantaggi di business del noleggio lungo termine di veicoli green per la vostra flotta aziendale, continuate a leggere.

Il trend italiano degli ultimi anni parla chiaramente elettrico. Infatti nel primo semestre del 2021 è stata registrata una quota di mercato occupata dalle auto elettriche più che raddoppiata rispetto a quella dello stesso periodo nel 2020. Tale trend si riflette anche nelle nuove scelte del mondo aziendale. Per le imprese e le partite IVA il noleggio a lungo termine di auto elettriche si sta trasformando in una soluzione da tenere sempre più in considerazione, in un’ottica di costi e benefici sempre più vantaggiosa.

Perché noleggiare auto elettriche per flotte aziendali

La convenienza economica costituisce il primo evidente ed allettante beneficio per le aziende legate all’elettrico. Infatti l’analisi dei costi di mobilità complessivi mostra un netto risparmio della ricarica elettrica rispetto alla benzina a parità di chilometri percorsi. Inoltre i veicoli elettrici non sono tenuti a pagare il bollo e questo costituisce un altro vantaggio a livello economico. Gli incentivi statali aiutano invece ad attenuare le differenze di prezzo tra le auto elettriche e i mezzi a motore termico. Inoltre il noleggio a lungo termine di un veicolo elettrico assicura l’accesso a vantaggi fiscali soprattutto per le partite IVA. Tra gli sgravi fiscali ci sono la deducibilità parziale o totale delle imposte dirette sulle spese di noleggio o la riduzione del reddito imponibile.  

La libertà di circolazione è la seconda grande opportunità offerta dal noleggio di auto elettriche. Le città sono i primi teatri in cui le norme sempre più restrittive in fatto di inquinamento hanno messo in crisi privati e aziende; i veicoli diesel sono e saranno le prime vittime di questa misure restrittive, in quanto considerati i principali responsabili delle emissioni di gas a effetto serro. Un veicolo elettrico può circolare liberamente in ogni angolo della città, accedendo anche nelle ZTL. Inoltre i mezzi elettrici godono di agevolazioni, tariffe ridotte e in alcuni casi addirittura gratuite, in alcune aree di parcheggio. Molto spesso la grande argomentazione a sfavore è la difficoltà nel trovare colonnine di ricarica. L’attuale normativa però sta apportando sostanziali modifiche su questo fronte. La Legge di Bilancio 2021 impone ai concessionari stradali di istallare colonnine di ricarica supera veloci per veicoli elettrici ad ogni 50 chilometri lungo le proprie tratte di competenze.

Beneficio del noleggio a lungo termine di auto elettriche e ibride

Le società di noleggio a lungo termine come Gimax, leader di settore in tutto il Nord Italia da decenni, puntano sempre più alla mobilità sostenibile attraverso un supporto completo a favore della riduzione delle emissioni legate ai trasporti. Tra i benefici assicurati dal noleggio di auto elettriche, ci sono:

  • costi fissi per le spese di mobilità
  • canone e contratto personalizzato
  • manutenzione del parco veicoli
  • sgravi fiscali

Quando fare il passaggio all’elettrico?

Oggi o domani, è inevitabile prendere in considerazione una transizione del parco veicoli aziendale verso soluzioni più ecologiche. Ma qual è il momento giusto per un’azienda in cui fare il grande passo? Ogni impresa deve fare innanzitutto un’analisi interna, valutando le caratteristiche dei veicoli appartenenti alla propria flotta e il loro utilizzo. I fattori principali da considerare sono:

  • profilo dei conducenti
  • tipologia di alimentazione dei mezzi
  • chilometraggio annuo
  • stato dei contratti
  • età media delle vetture
  • tipologia di tragitti

Quest’ultimo punto è legato alle sempre più frequenti restrizioni al traffico presenti in diversi centri urbani. Ad esempio, il già accennato stop dell’UE alla vendita di auto a benzina o diesel entro il 2035 è una misura da tenere in considerazione nella gestione e nell’ottimizzazione della flotta aziendale. E se ancora non lo avete, fatto, cominciate a contare quanti motori termici sono nel vostro parco macchine!

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.