KLM rimborsa l’ultima parte del prestito al governo olandese

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

KLM Royal Dutch Airlines rimborserà 277 milioni di euro, l’ultima parte dei prestiti garantiti dal governo olandese e dalle banche nel 2020. KLM ha preso in prestito un totale di 942 milioni di euro dalla linea di credito di 3,4 miliardi di euro. Questo rimborso significa che, a distanza di due anni, KLM avrà riscattato tutte le somme utilizzate del pacchetto di prestiti ricevuto per far fronte alla crisi di Covid-19 e per salvaguardare il proprio futuro.

Diversi fattori, tra cui l’uscita di 6.000 dipendenti di KLM, la forte riduzione dei costi, l’eliminazione delle restrizioni ai viaggi e l’aumento della domanda di biglietti aerei, hanno permesso a KLM di effettuare due rimborsi all’inizio di quest’anno a fronte di un prestito totale di 942 milioni di euro.

L’importo totale è stato ora rimborsato in tre fasi. KLM ha versato alle banche 311 milioni di euro il 3 maggio e altri 354 milioni di euro il 3 giugno, estinguendo l’intero importo dei prestiti bancari di 665 milioni di euro. Con il rimborso dei restanti 277 milioni di euro, KLM ha rimborsato anche la parte del prestito emesso dal governo olandese.

KLM è incredibilmente grata al governo olandese e alle banche per il loro sostegno durante la pandemia. Rimborsando i prestiti nel più breve tempo possibile, KLM dimostra di prendere sul serio le proprie responsabilità e di mantenere le promesse fatte ai propri stakeholder finanziari, al governo e alla società.

I colleghi di KLM hanno affrontato la crisi del coronavirus nel 2020 e nel 2021. Anche l’attuale situazione operativa a Schiphol è impegnativa e richiede ancora una volta molto sia al nostro personale che ai nostri clienti. Vorrei ringraziare sinceramente tutti i dipendenti di KLM per gli enormi sforzi compiuti. Quest’ultimo rimborso è quindi anche un gradito coronamento degli sforzi compiuti finora da tutti e serve da incoraggiamento per l’intero staff di KLM nell’affrontare questi tempi difficili” dichiara Pieter Elbers – Presidente e CEO KLM Royal Dutch Airlines”.

Sono soddisfatta di questo importante passo compiuto da KLM. Per il futuro, posso e voglio fare leva su questo per ottenere una situazione finanziaria ancora migliore per KLM ” dichiara Marjan Rintel – prossimo Presidente e CEO di KLM dal 1° luglio.

Previsioni

Nonostante la recente ripresa del settore aereo, il prossimo futuro rimane incerto a causa di fattori quali l’alto tasso di inflazione, l’aumento dei costi, la costante presenza di Covid-19 in tutto il mondo e le volatilità geopolitiche come la guerra in Ucraina. Di conseguenza, KLM ha deciso di mantenere l’accesso al credito per il futuro. Dopo il rimborso del prestito, KLM continuerà ad avere a disposizione una linea di credito di 2,4 miliardi di euro (723 milioni di euro di prestito governativo e 1,735 miliardi di euro dalle banche), che le permetterà di utilizzare le opzioni di finanziamento esistenti. Allo stesso tempo, le previsioni attuali mostrano che KLM ha a disposizione risorse finanziarie sufficienti per i prossimi anni. KLM ha sottolineato l’importanza di tenere sotto stretto controllo i costi nel prossimo periodo per garantire la stabilità finanziaria in futuro. La riduzione dei costi è una delle principali condizioni poste dal governo olandese ai prestiti. Queste condizioni rimarranno in vigore per l’intero Gruppo KLM fino a quando il prestito e la garanzia non saranno terminati.

Sull'autore

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.