Mobility Management

Il 3 giugno manifestazione in piazza, le aziende di noleggio con conducente protestano

Una serie di manifestazioni sono previste per il 3 di giugno in diverse Regioni e davanti alle prefetture. Dodici sigle in rappresentanza dell categoria: Federnoleggio – Fai Trasporto Persone – Uniti Per L’italia – Acncc – Anc – Anstra – Federncc Fincc – Fion – Bus Condiviso – Comitato Sindacale Ncc Fiumicino – Emet – Llp – Abt Aziende Venete Riunite – Consorzio Cruise Service In Bus – protestano contro il Governo per essere stati dimenticati dall’ultimo DCPM “Rilancio Italia”. Qui il volantino completo   Quale futuro per le Aziende di Trasporto Autobus Da qualche giorno è iniziata la Fase 2 di ripartenza dell’Italia, in realtà però Autobus e autovetture degli operatori NCC sono rimaste ferme nei garage e ne...[Read More]

100 innovatori a caccia di idee per la nuova mobilità del futuro. L’iniziativa di MobilityUP

Si terrà online il primo hackathon  made In Veneto  di sabato 23 e domenica 24 maggio 2020 organizzato dai promotori della Treviso Creativity WEEK 2020.  Un’occasione unica per attivare la forza e la creatività della comunità di giovani, studenti, startupper e innovatori per immaginare, sviluppare e condividere visioni e soluzioni creative su come sarà la nostra vita post COVID-19 nel settore della mobilità. L’input arriva dai partner tecnici dell’iniziativa: BUSFORFUN, la mobility company veneta hich-tech, e Next Future Transportation, startup padovana di veicoli elettrici modulari a guida autonoma; i partecipanti all’hackathon (iscrizione gratuita, massimo 100 posti) svilupperanno idee e proposte per garantire a tutti i cittadini una mobilità sostenibile nelle aree urbane ed extra ...[Read More]

I 500 euro per l’acquisto di biciclette e monopattini elettrici.

Sono rimasti delusi quelli che pensavano di ricevere un contributo in denaro per l’acquisto di biciclette, di bike a pedalata assistita o monopattini elettrici. In realtà si tratta di un buono acquisto da spendere in servizi e abbonamenti di mobilità, pari al 60% della somma spesa per un massimo di 500 euro; come riportato anche in questo articolo del Corriere della Sera che anticipa i contenuti del “Decreto Rilancio” Intanto, il “Bonus”, lo possono usufruire soltanto le persone residenti in città con almeno 50 mila abitanti, mentre per tutti gli altri, amanti o no del veicolo a pedali, dovranno farne a meno!   Chi sperava di sostituire la vecchia o di comprare una nuova bici per smaltire i 50 giorni di lock down pedalando nel tempo libero, dovrà fare a meno del contributo in denaro e...[Read More]

Corso Mobility Manager – edizione giugno 2020

ISCRIZIONI CHIUSE. Sei invece interessato al Corso Travel e Mobility Manager di giugno e luglio? clicca qui Sarà a giugno 2020  il Corso Professionale dedicato ai Mobility Manager, realizzato da Travel for business e Resforma con il patrocinio della Associazione Italiana Travel Mobility Manager – AITMM – Il percorso formativo è realizzato in sei moduli formativi online di mezza giornata per offrire un’ampia conoscenza del Mobility Management in tutte le sue fasi (analisi, progettazione,confronto, applicazione, revisione, azioni correttive e migliorative). L’Academy dedicata al ruolo del Mobility Manager Il percorso è rivolto a: Mobility Manager Mobility Manager di area Mobility Manager scolastico Didattica online – dalle ore 09:00 alle ore 13:00 Metodologie, m...[Read More]

FREE WEBINAR: Il nuovo piano di mobilità, in sicurezza – 15 maggio 2020

EVENTO COMPLETO! Il prossimo 15 maggio alle ore 12:00 il nuovo appuntamento organizzato da Travel for business e AITMM nel ciclo di webinar di approfondimento delle linee guida per la fase 2 post Covid19 Il Webinar  vuole mettere in evidenza la necessità per: le aziende di dotarsi di un nuovo piano di mobilità, con l’obiettivo di assicurare e mettere in sicurezza le persone e i propri collaboratori anche durante gli spostamenti casa – lavoro. le amministrazioni pubbliche, con l’obiettivo di mettere in sicurezza gli studenti delle scuole dell’obbligo nel tragitto casa/scuola. I costi di un blocco produttivo, oltre che eventuali danni dal punto di vista morale per un possibile contagio covid-19 potrebbero essere elevati per le organizzazioni se non attrezzate e organizzate ...[Read More]

Il Mobility Manager alla conquista del suo ruolo strategico

La fase due è partita e la gestione dei trasporti rappresenta una tra le maggiori criticità che Governo, Regioni e Comuni stanno affrontando sia per gli spostamenti casa- lavoro che riguarda migliaia di cittadini che con la riapertura delle attività dovranno raggiungere i luoghi di lavoro, sia in generale per tutti noi in conseguenza della parziale riduzione delle misure restrittive nella mobilità. Oltre all’adozione di tutte le misure igienico-sanitarie, già prevista dai vari protocolli e decreti, ,  sarà fondamentale governare anche l’aspetto organizzativo proprio nell’ottica di garantire il distanziamento sociale e la  sicurezza per limitare il contagio dopo il lockdown. La funzione strategica del Mobility Manager Il  Mobility Manager assume quindi un ruolo strategico e necessario...[Read More]

CORSO ONLINE – I 5 step di un progetto di mobilità. Fase 1: questionario per il PSCL

Travel for business ha fatto della presenza un elemento portante della sua missione. Per questo abbiamo scelto di esserci in questo momento critico per tutti. In cui è ancora più necessario e utile essere coesi e condividere. Per ripartire. Per questo vi chiediamo di esserci, di esserci al nostro NUOVO Corso Online dedicato ai Travel e Mobility Manager italiani. I 5 step di un progetto di mobilità. Fase 1: questionario per il PSCL Docente: Ivano Gallino PRENOTA ORA LA TUA SESSIONE DI CORSO: DURATA 45 MINUTI Scrivi a info@travelforbusiness.it, indicando il nome del corso che desideri OBIETTIVI DEL CORSO Acquisire le conoscenze di come realizzare un nuovo progetto di Mobilità Aziendale Mobility Management, elementi d’indagine Il ruolo dell’azienda nel progetto di mobility Il meto...[Read More]

Mobilità: Autocertificazione Salva e Stampa

Arriva da Padova un contributo alla semplificazione della mobilità nella situazione d’emergenza Covid-19. Con il progressivo lock down dell’Italia anche le modalità di autocertificazione sono state modificate e via via aggiornate dagli organi preposti; generando, al netto della facile ironia, alcune problematiche sia per le aziende sia per i lavoratori, tra le quali la non sempre immediata reperibilità del modulo on-line o nei siti preposti e la ripetitività delle compilazioni a mano. Autocertificazione direttamente dal desktop Andrea Capone studente al terzo anno del corso di laurea in informatica a Ca’ Foscari (Venezia) ha deciso di dare il suo contributo realizzando e rilasciando in modalità free un mini-sito web che propone due funzionalità. La prima, la più interessante, è un compilat...[Read More]

Corporate Mobility Travel Manager in Smart Working, la nuova organizzazione aziendale fondata sulla “Fiducia”

Tra gli effetti positivi di questo particolare momento che stiamo attraversando, registriamo sicuramente l’introduzione del lavoro agile e dello Smart Working. Seppur per ragioni contingenti entrambi hanno avuto una grande applicazione nelle aziende di tutto il continente. E, dicono gli esperti, queste  nuove modalità di lavoro, saranno anche al termine della crisi COVID-19  mantenute ed incentivate perchè considerate utili e produttive. Tra coloro che che stanno lavorando da remoto, i Corporate Mobility Travel  Manager sono tra quelli in grado di svolgere il loro compito con minore difficoltà, avendo a disposizione  la tecnologia necessaria e tutto quanto è necessario per svolgere la loro mansione anche da casa, con massima efficacia ed efficienza. Il Corporate Mobility Travel  Manager è ...[Read More]

Spese di viaggio aziendali: le tabelle ACI 2020 per calcolare i rimborsi chilometrici

Come ogni anno entro il 31 dicembre vengono pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale (supplemento ordinario n. 47 del n. 305 di martedì 31 dicembre 2019) le note tabelle elaborate dall’ Automobile Club Italia (ACI) messe a disposizione dall’ Agenzia delle Entrate per l’anno successivo. Aggiornate una volta ogni sei mesi servono per il calcolo del rimborso chilometrico. Quest’ultimo verrà corrisposto al dipendente che utilizza la propria auto o moto per svolgere l’attività lavorativa. Inoltre, rappresentano i documenti per determinare il valore del fringe benefit (nel caso di utilizzo di auto aziendale concessa in uso promiscuo) che il dipendente dovrà riportare nella dichiarazione dei redditi. Calcolare l’indennità chilometrica non è così facile se si considerano tutti gli elementi da valutare:...[Read More]

L’Italia e la sfida dell’auto. E Uvet si prende Econometrica e il Centro Studi Promotor

Si è tenuta oggi la conferenza stampa del Gruppo Uvet  dove è stato presentato un focus sull’impatto della nuova mobilità sui viaggi d’affari. In questa occasione il presidente Luca Patanè  ha annunciato che Econometrica e il Centro Studi Promotor sono entrati a far parte del Gruppo Uvet, polo italiano del turismo con circa 2.9 miliardi di euro. L’obiettivo è semplice: “l’ingresso di Econometrica servirà a realizzare ulteriori sinergie all’interno del Gruppo soprattutto con la business unit di fleet management mentre il Centro Studi Promotor darà un prezioso supporto per le nostre periodiche analisi e studi sulla mobilità e sul turismo”, ha dichiarato Patanè. Ma quai sono le sfide in Italia per quanto riguarda l’auto elettrica e quella a guida autonoma? Quali ...[Read More]

Che fine farà la flotta aziendale?

La notizia della tassa sulle auto aziendali ad uso promisquo, ha gettato nel panico molti utilizzatori. In questi giorni la manovra di Bilancio è in discussione al Senato, sicuramente sarà emendata, ma probabilmente vedrà come riportato anche dal sole 24 ore, un aumento dei costi (il doppio) per molti modelli ora in circolazione.   Il doppio dei costi per gli utenti e maggiori emissioni inquinanti nell’aria nel futuro Non voglio entrare nel dibattito se è o meno opportuno un provvedimento che frenerà la produzione e la vendita di auto, se si considera la quota di mercato relativa alle auto aziendali (40% circa), ne tantomeno rimarcare il problema legato alle emissioni inquinanti, che il ritorno all’utilizzo delle auto di proprietà, più vecchie e meno ecologiche rispetto a quelle...[Read More]

  • 1
  • 2
  • 4