Share This Post

Business destinations

Addis Abeba, hub internazionale dei viaggiatori d’affari

Addis Abeba, è un hub internazionale sede diplomatica, economica, politica e culturale dell’Etiopia, tra i centri più attivi dell’Africa subsahariana. Chi viaggia per lavoro nella capitale dell’Etiopia troverà una città moderna e cosmopolita con quasi 3 milioni e mezzo di abitanti. Stimolante destinazione per i viaggiatori d’affari,senza però dimenticare le opportune misure di sicurezza. In amarico la lingua ufficiale, Addis Abeba significa “nuovo fiore”, oggi rappresenta sicuramente questo straordinario e particolare periodo di cambiamento. Dopo le lunghe difficoltà politiche e sociali la capitale sta attraversando una fase di trasformazione in una terra di antico splendore. Una città frenetica che rappresenta un hub importante per l’intero continente africano.

Un “nuovo fiore” per creare sviluppo e progresso

Addis Abeba fondata nel 1889 dall’ Imperatore Menelik II per essere un “nuovo fiore”, una capitale moderna diversa dalle altre antiche e rurali città etiopi. L’Imperatore d’Etiopia si trasferì nel nuovo centro con l’intento di creare sviluppo e progresso rispetto a Entotto, la vecchia sede del villaggio imperiale.

Situata su un altopiano a circa 2400 metri d’altezza, Addis Abeba è la città più alta dell’Africa che gode di un clima mite tutto l’anno. Le sue strade principali sono ancora ricche di alberi di eucalipto, per volere di Menelik II che l’adornò come un grande giardino. Fu occupata nel 1936 dall’ esercito italiano per poi essere liberata nel 1941 dalle truppe britanniche. Dopo l’occupazione coloniale la città riprese la sua espansione con l’Imperatore Haile Selassie I. Insieme all’ insediamento italiano e lo sviluppo demografico, Addis Abeba incrementò le sue infrastrutture recuperando il precedente piano di urbanistico in stile coloniale. Ben presto divenne sede di importanti Università, ricca di edifici pubblici. Ricordiamo il Museo Archeologico, Etnologico e il Teatro dell’Opera, il Palazzo Imperiale e il Mausoleo di Menelik. Gli edifici che segnarono maggiormente questo periodo furono il Municipio, il Palazzo del Parlamento e la Banca d’Etiopia.

Addis Abeba città internazionale

L’introduzione del trasporto pubblico nel 1945 e la costruzione dell’aeroporto internazionale di Bole nel 1961, furono il primo grande salto verso quella città internazionale. Oggi Addis Abeba accoglie il nuovo business dei viaggiatori d’affari. Sempre nel 1961 fu costruita in soli 18  mesi l’Africa Hall, la sede permanete dell’ UNECA. La struttura internazionale inizialmente contava 75 mila metri quadrati e diffondeva la prima speranza di pace nell’ Africa.

Addis Abeba, strategico centro economico e diplomatico

Addis Abeba offre al viaggiatore d’affari una visione di quanto sia forte il clima di modernità e di sviluppo in una città che attrarre investimenti non solo turistici. Oggi è un importante centro diplomatico internazionale sede dell’Unione Africana e dell’ UNECA (United Nations Economic Commission for Africa) con circa 120 tra Ambasciate ed Organizzazioni Internazionali, tra cui la Commissione Economica per l’Africa delle Nazioni Unite (ONU).

Addis Abeba è anche uno strategico centro economico e culturale che ospita conferenze, congressi ed eventi di rilevanza internazionale. La sua storia è antica quanto il genere umano e ne custodisce le prove con i suo innumerevoli ritrovamenti archeologici e antropologici (l’australopiteco Lucy e lo scheletro fossilizzato di Dinkinesh).

Lo sviluppo strutturale e commerciale ad Addis Abeba

La capitale d’Etiopia è una città multietnica dove l’incontro tra oriente ed occidente ha convissuto per secoli rappresentato in numerose chiese, moschee e musei. Importanti capitali sono stati investiti per lo sviluppo di strutture alberghiere internazionali (Hilton, Sheraton, Marriott, Golden Tulip e Radisson) in continuo miglioramento e sedi per conferenze di alto livello presso l’UA (Unione Africana) e l’ UNECA. Si possono trovare caffè, eleganti ristoranti internazionali e tradizionali con piatti tipici etiopi e spettacoli locali. Accoglienza ed ospitalità fanno parte dell’etichetta etiope.

Attrarre investimenti nel business congressuale è tra gli obiettivi principali della città. La valorizzazione della posizione strategica consentita dall’hub aeroportuale di Ethiopian Airlines e dalle istituzioni internazionali tra cui l’Unione Africana, è lo sviluppo di un business che mira a decisi investimenti nel settore congressuale e fieristico.

Business congressuale ed alberghiero ad Addis Abeba

L’Etiopia e la sua capitale, Addis Abeba si fanno promotori nel settore dei viaggi d’affari, congressuale e fieristico con meeting internazionali per incentivare lo sviluppo e la crescita economica. L’obiettivo è quello di trasformare la città in un mercato globale del turismo d’affari, per promuovere e commercializzare incontri e conferenze internazionali.

A tal proposito nel 2018 è stato istituito ad Addis Abeba, il “Addis Abeba Convention Bureau” un ufficio che si occupa del settore turistico congressuale ed alberghiero. La figura chiave di questa grande iniziativa è l’etiope Kumneger Teketel vincitore del premio “Africa Legend of Travel” che è a capo del progetto. Nelle sue dichiarazioni ha affermato: ”Riteniamo che l’ufficio sarà una nuova risorsa per il settore dell’ospitalità e un’opportunità perfetta per aumentare il numero di viaggiatori d’affari in Etiopia e ad Addis Abeba e vogliamo investire di più nel turismo congressuale per ottenere una quota dai 300 miliardi di dollari generati ogni anno dal turismo congressuale globale”.

L’attività intrapresa nel cuore di Addis Abeba ha stimolato ed invogliato diversi operatore internazionali, tra cui InterContinental Hotel Groups e Radisson Hotel Group, che hanno dichiarato il loro sostegno. Il programma di lavoro si svilupperà non solo nel turismo d’affari o di piacere ma andrà ad incrementare le opportunità commerciali e gli investimenti dell’industria MICE.


Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>