Share This Post

Business destinations

Come muoversi in Etiopia, trasporti e sicurezza durante un viaggio di lavoro

Se l’Etiopia è la destinazione di un viaggio di lavoro va considerato che il Paese sta vivendo una fase di trasformazione politica. E’ importante tener presente che l’agitazione sociale è imprevedibile, quindi, si raccomanda di fare attenzione alla sicurezza personale. Si possono adottare diverse soluzioni per muoversi in Etiopia, ma si consiglia di scegliere alti standard di sicurezza e comfort.

La patente internazionale non ha validità in Etiopia, però rivolgendosi all’ Ambasciata si può ritirare un documento di guida presso la motorizzazione civile di Addis Abeba. Si suggerisce però di noleggiare un auto con autistaL’Etiopia è in rapido cambiamento, tra le più forti economie dell’Africa subsahariana. Oggi il Paese offre grandi opportunità di business.

I mezzi di trasporto dall’aeroporto alla città di Addis Abeba

L’aeroporto di riferimento internazionale per raggiungere l’Etiopia è quello di Bole, moderno e funzionale a pochi km dal centro della città. Addis Abeba si raggiunge con comodi voli diretti da Roma, Milano e da altre città italiane anche con la compagnia di bandiera Ethiopian Airlines. Dall’ aeroporto in città non ci sono collegamenti ferroviari o servizi autobus regolari. E’ possibile comunque noleggiare un auto da una delle compagnie di noleggio internazionali all’interno degli arrivi in aeroporto o nelle agenzie di viaggio locali.

La capitale è raggiungibile percorrendo la Africa Avenue. Una vasta scelta di taxi con tassametro o prezzo da concordare si trovano all’uscita dell’aeroporto. Il costo è molto economico di circa 60 birr, equivalente a € 1,80. Si trovano anche minibus blu che effettuano il trasporto fino alla capitale, con fermata al di la del terminal sulla strada principale. Il costo è di 15 birr con 30 minuti di viaggio. Le compagnie private di autonoleggio con autista sono sicuramente la scelta più sicura e raccomandata. Nella capitale la viabilità è priva di pericoli tuttavia è consigliato muoversi in taxi. In una città moderna, caotica e molto affollata è sempre meglio non mettersi alla guida.

Muoversi ad Addis Abeba e spostamenti interni in Etiopia

La città di Addis Abeba è dotata di trasporto pubblico, Abessa City Bus Service Enterprice, molto economico ma a volte poco confortevole. Da evitare se non si conosce la città e le condizioni di sicurezza dei vari quartieri cittadini. Per muoversi in città i taxi sono veloci e comodi. I costi non sono eccessivi ma è opportuno concordare la tariffa. Tipico mezzo di trasporto all’ interno della città è il taxi collettivo, van bianchi e blu, molto economico ma non sempre pratico e da valutare per un viaggio di lavoro. Gestito da due persone, l’autista e il “weyala” che si occupa dei biglietti e di comunicare la destinazione dei passeggeri. Addis Abeba è dotata di una rete tranviaria di 2 linee con convogli moderni che raggiungono 70 km orari. Il trasporto tranviario collega le zone industriali al centro della città. Il progetto del servizio pubblico tranviario Ethiopian Railways Corporation insieme alla China Railways Limited si è attivato nel febbraio del 2015.

Il mezzo più veloce e sicuro per i trasporti interni è decisamente l’aereo. Collega comodamente le principali città d’Etiopia con la compagnia Ethiopian Airlines. Le città servite dalla compagnia con voli giornalieri sono Addis Ababa, Axum, Shire, Bahir Dar, Gambela, Gondar, Makale, Dire Dawa, Lalibela, Kombolcha, Jimma e Jijiga. Le città più importanti dell’Etiopia sono collegate da trasporti interni quali taxi, autobus o minibus. Selam Bus line è la compagnia più importante di autobus. Garantisce viaggi sicuri a lunga percorrenza servendo oltre 17 città. Altri mezzi di trasporto non sono affidabili, spesso con orari variabili per completare i posti a sedere. Molti sono i problemi legati alla sicurezza dei mezzi. Le carenze strutturali e le cattive condizioni stradali non rendono sicuri gli spostamenti interni.

Consigli sulla sicurezza in Etiopia

Prima di organizzare una trasferta di lavoro in Etiopia si consiglia di verificare sul portale della Farnesina www.viaggiaresicuri.it/ o scaricare l’app “Unità di Crisi”. Controllare la situazione locale è importante per garantire la sicurezza dei viaggiatori d’affari. Le Autorità etiopiche sono le prime a segnalare stati di emergenza o minacce di estremisti islamici. Gli obiettivi più sensibili sono spesso Ambasciate, hotel e luoghi turistici. Durante le agitazione eseguire le istruzioni delle autorità locali in caso di coprifuoco. In situazioni di pericolo mettersi in contatto con l’ Ambasciata.

In Etiopia l’omosessualità è un reato ai sensi degli articoli 629-631 del Codice penale etiopico, punito da 1 a oltre 10 anni di carcere.
L’assistenza medica in Etiopia è insufficiente. Prima della partenza è opportuno stipulare un’assicurazione sanitaria. Adottare alcune precauzioni igieniche, come bere acqua imbottigliata ed evitare alimenti crudi sono tra le accortezze consigliate.

Si raccomanda di mantenere un comportamento che non rechi offesa verso i culti religiosi del Paese e la fierezza nazionale. E’ sconsigliato fotografare senza dovuta autorizzazione sia persone che cose. Tale comportamento potrebbe arrecare offesa alle persone del luogo.

Vivere la città di Addis Abeba

La moderna capitale dell’Etiopia, Addis Abeba è il centro della vita economica. E’ rappresentata da grattacieli e dalla vita frenetica di una metropoli vera e propria. L’ampia offerta di hotel con servizi di alta qualità ed elevata sicurezza garantisce al viaggiatore d’affari una trasferta di lavoro confortevole e serena. La piazza principale simbolo della città è la Meskel Square, dove vengono organizzate la maggior parte delle manifestazioni e festival. Tra gli eventi più importanti ricordiamo la commemorazione della croce (Meskel). Con la caduta della monarchia nel 1974 fu rinominata piazza della Rivoluzione o “Abiot”. Una vasta scelta di ristoranti internazionali e tipici si trovano in centro città. Si possono gustare fantastici wat, stufati di carne e la famosa “injera”. Si tratta di una morbida focaccia con la quale si raccolgono succulenti pietanze a base di carne e verdure. I locali spesso fanno musica dal vivo e si animano di vita notturna fino a tarda notte. Si consiglia sempre di chiedere a persone fidate del posto, i luoghi sicuri da poter frequentare. Muoversi assolutamente con il taxi o farsi accompagnare da un autista con auto a noleggio è la scelta più opportuna.

Per altre informazioni utili per organizzare e gestire il viaggio di lavoro, clicca qui


Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>