Share This Post

Business destinations

Cose da vedere e scoprire in Vietnam

Il Vietnam è un Paese in via di sviluppo, non solo come meta turistica ma anche per il viaggi d’affari: un luogo da vedere e scoprire. A nord, le grandi vallate dei fiumi Rosso e  Nero, le distese di risaie a terrazze ornate da imponenti montagne; la moderna ed elegante capitale Hanoi, ricca di architetture in stile coloniale ed edifici religiosi con pagode e templi; Ho Chi Minh, l’antica Saigon a sud, città caotica dove prendono vita bancarelle, street food e vita notturna; il delta del Mekong, una lussureggiante foresta di fiumi e mercati galleggianti; la baia di Ha Long (Patrimonio Unesco) con le sue scenografiche punte rocciose che emergono dal mare; sulla costa centrale Da Nang, centro economico e culturale, città dai ponti colorati e km di incantevoli spiagge bianche; Hoi An ex città portuale, dichiarata Patrimonio dell’Unesco, ricca di templi, con le sue magiche e suggestive lanterne di seta e botteghe di stoffe pregiate.

 Le città da vedere e scoprire in Vietnam

 

Le città principali da vedere e scoprire per un viaggio d’affari o di piacere in Vietnam sono quelle controllate direttamente dal Governo del Vietnam e specialmente riconosciute a livello politico, economico e culturale: Hanoi, la capitale situata a nord del Paese; Ho Chi Minh già Saigon a sud, la prima città del Vietnam per numero di abitanti e Da Nang sulla riva occidentale nel centro del Vietnam.

Hanoi divenne la capitale dello Stato del Nord nel 1954, dopo la sconfitta delle truppe francesi ed il riconoscimento d’indipendenza sancito dalla Conferenza di Ginevra; ufficialmente solo il 2 luglio 1976 con la riunificazione del Paese divenne la capitale della Repubblica Socialista.

La città è situata sulla riva destra del fiume Rosso verso il Golfo del Tonchino, caratterizzata da numerosi laghi tra cui il più importante quello della “Spada restituita” o lago di Hoan Kiem vicino la centrale piazza Ba Dinh, dove si concentrano la maggior parte delle attrazioni di Hanoi e dove conviene alloggiare. A nord del lago si snoda il Quartiere Vecchio (Pho Co) intreccio di caotiche stradine, di botteghe artigianali e sede del mercato coperto di Dong Xuan. La città è ricca di monumenti in stile coloniale e di influenza asiatica, impronta storica e culturale del dominio cinese e francese; gli edifici di culto rappresentano un notevole interesse turistico per i visitatori e luogo di preghiera per i fedeli. Tra i più importanti ricordiamo:

  • la Pagoda di Ba Da
  • il mausoleo di Ho Chi Minh
  • il Tempio della Letteratura (la prima sede universitaria vietnamita costruita nel 1070)
  • la Chiesa di Sant’Antonio da Padova
  • la Pagoda a pilastro unico
  • il Palazzo Presidenziale
  • il ponte Long Bien

Nel centro di Hanoi si consiglia si muoversi a piedi o in taxi e mangiare nei piacevolissimi ed eleganti ristoranti (cucina tradizionale vietnamita o vegetariana) e caffetterie, situati maggiormente nei dintorni del lago Hoan Kiem.

Ho Chi Minh è conosciuta come Saigon sulle sponde del fiume omonimo, a sud del Vietnam. Nel 1949 fu denominata capitale dello Stato del Vietnam e tra il 1955 e il 1975 del Vietnam del Sud.
E’ la città più popolata del Paese: secondo alcune stime sulla crescita demografica, si conta che entro il 2025 raggiunga 13,9 milioni di abitanti. Villaggio di pescatori alle sue origini, divenne insediamento coloniale da parte dei francesi e nodo centrale della Guerra del Vietnam.
La sua rapida urbanizzazione e il forte caldo non nascondono la bellezza ed il fascino dei suoi monumenti tra cui palazzi storici, musei, templi e parchi. Tra i luoghi di interesse religioso e civile traviamo la pagoda Xa Loi, la Cattedrale di Notre Dame, la Landmark-81e il mercato Ben Thành.

Nel quartiere centrale Cho Lon (distretti 5 e 6) si trovano la maggior parte delle attrazioni culturali e turistiche, dalla preziosa Via del Libro da gustare durante le luminarie, all’antico Ufficio Postale, al Palazzo di Gia Long, all’osservatorio della Torre Bitexco (Bitexco Financial Tower) alla Vincom Landmark 81 terminata nel 2018 sede di uffici, centri commerciali, hotel, ristoranti e appartamenti. Per chi cerca un po’ di refrigerio si consiglia di mangiare nel Saigon Centre, dove all’ultimo piano si possono trovare ristoranti di qualità e ottima pasticceria francese.

La città di Da Nang risiede sulla riva del fiume Hàn, nella zona centrale del Vietnam. Favorita da un clima mite anch’essa colonia francese dal 1858, rinominata Tourane nel periodo dell’occupazione. Nel 1965 fu luogo di sbarco dei marines americani, durante la sanguinosa guerra.
Da Nang è sede portuale e commerciale di grande rilievo: gestisce il traffico di container delle più importanti tratte del Pacifico (import ed export internazionali). La città è famosa per la sua Baia e per le sue Montagne di Marmo, cinque affioramenti rocciosi che delineano la città, dove all’interno di tunnel nascono grotte e santuari buddhisti. Indimenticabili i km di spiagge bianche ed i suoi curatissimi ristoranti in particolare su My Khe Beach, con la possibilità di assaggiare alcune specialità locali.

 Vietnam, scenari da vedere

Le risaie a terrazze nel Vietnam del nord offrono uno dei scenari più pittoreschi di tutta l’Asia, nonché tra i spettacoli più belli del meticoloso lavoro degli abitanti locali. Le regioni settentrionali che regalano queste immagini meravigliose sono quelle di Mu Cang Chai e Sapa, quest’ultima più conosciuta, ma sempre legata ad un turismo di nicchia.

Le sfumate del verde si possono ammirare dalla fine di giugno alla fine agosto, per poi virare verso il giallo durante la maturazione del riso nei mesi successivi, fino alla mietitura di ottobre. La perfetta armonia di questi paesaggi immersi nel silenzio delle valli, suonano musiche scandite da note disegnate dall’uomo. Diventano luoghi mistici quando al calar della nebbia, i gradini delle terrazze si trasformano in un sentiero, quasi ad indicare la strada verso il cielo.

Patrimoni dell’umanità in Vietnam

 In Vietnam i luoghi riconosciuti Patrimonio dell’umanità dall’Unesco sono otto e rappresentano la ricchezza storico – culturale e paesaggistica del Paese, da visitare ed ammirare in tutto il loro splendore sia dai turisti che dai viaggiatori d’affari:

  • Complesso dei monumenti di Hue (1993)
  • Baia di Ha Long (1994 – 2000)
  • Antica città di Hoi An (1999)
  • Santuario di My Son (1999)
  • Parco nazionale di Phong Nha – Ke Bang (2003 – 2015)
  • Città imperiale di Thang Long – Hanoi (2010)
  • Cittadella della dinastia Ho (2011)
  • Complesso paesaggistico di Tràng An (2014)

 Hoi An, la Città delle Lanterne

Hoi An sorge sulla riva del fiume Thu Bon (letteralmente significa “unione della vita in pace”), chiamata Città delle Lanterne per la sua caratteristica illuminazione che si installa ogni mese, durante la notte di luna piena.

Le stradine del centro storico luccicano di mille colori, trasformandosi in un luogo magico e romantico, ancora più unica nella sua bellezza quando nel 14° giorno del ciclo lunare, il vecchio borgo prende vita con danze e canti tradizionali.

Le lanterne sono di carta e vengono appese in ogni angolo, per incantare il passeggio di turisti e di fedeli che accendono bastoncini d’incenso intonando preghiere. La cittadina si ferma completamente: non si può circolare con nessun veicolo a motore e viene spenta ogni luce elettrica. Posto sicuramente affascinante e suggestivo da vedere e scoprire.


Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>