Share This Post

Travel curiosity

Viaggiatori liberi di scegliere

I viaggi d’affari valgono oggi circa 1,6 miliardi di dollari e molti di questi non sono normati da una travel policy aziendale. Lo indica un recente rapporto di Egenzia -Egencia Travel Policy Insights – che mostra alcune tendenze chiave in termini di approvazione preventiva, accesso alla classe di cabina premium, comportamento di acquisto  e tempistica di prenotazione.

Politiche di approvazione ai viaggi flessibili

Oltre la metà dei viaggiatori -oggetto dell’indagine di Expedia – hanno dichiarato la possibilità di scegliere liberamente i viaggi di lavoro e di non procedere ad una autorizzazione preventiva. Secondo lo studio, le aziende stanno cercando un equilibrio tra  politiche di approvazione come barriera a comportamenti indesiderati e la semplificazione del processo di prenotazione.

Tuttavia è interessante notare come la  maggioranza dei viaggi aerei d’affari venga effettuata in classe economica e che i biglietti sono acquistati con finestre di prenotazione più lunghe (anche più di 15 giorni).

Se si guarda, invece, le aziende che hanno procedure più rigide, il 50% dei biglietti aerei è prenotato con meno di 14 giorni di anticipo. Sembra che nonostante le travel policy richiedano una pianificazione anticipata, le prenotazioni dell’ultimo minuto siano ancora consentite.


Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>