Share This Post

Business destinations

Etichette di Business negli Emirati Arabi Uniti

Gli Emirati Arabi Uniti si sono progressivamente affermati come uno dei centri più strategici per il business a livello mondiale e tale dato è testimoniato dalla presenza di numerose società estere che hanno scelto il paese come base operativa per le proprie attività.

Coloro sono interessati a fare affari nel paese devono necessariamente essere a conoscenza delle relative etichette di business, che coinvolgono diversi aspetti, dall’importanza delle relazioni interpersonali al rispetto della cultura araba locale.

Relazioni interpersonali nel mondo arabo

Nel mondo arabo (e gli Emirati Arabi Uniti non fanno eccezione), il business viene condotto sulla base di relazioni interpersonali e di fiducia reciproca. Senza di queste, difficilmente si può instaurare un lungo e duraturo rapporto di affari.

Orari lavorativi e festività negli Emirati Arabi Uniti

Tra le prime buone norme da tenere in considerazione, vi è il rispetto degli orari lavorativi.

È importante sapere che il weekend ufficiale negli Emirati Arabi Uniti ha luogo nelle giornate di venerdì e sabato. Alcune società private possono scegliere, tuttavia, di lavorare anche di sabato.

Gli uffici governativi aprono generalmente alle 7:00 e chiudono alle 15:00.

Gli uffici privati seguono, invece, orari che variano a discrezione della direzione aziendale e comunque non inferiori alle 8 ore lavorative giornaliere.

Durante il Ramadan, le ore di lavoro vengono ridotte di due o tre ore rispetto all’orario consueto, al fine di facilitare lo svolgimento del digiuno dei lavoratori.

Bisogna evitare di fissare appuntamenti durante gli orari di preghiera o nei giorni delle festività musulmane. Si consiglia, a tal fine, di informarsi debitamente al riguardo tenendo presente che molte delle festività seguono il calendario lunare e sono soggette all’avvistamento della luna nuova.

La lingua del business in EAU

In materia di comunicazione, occorre essere preparati ed avere una buona conoscenza della lingua inglese, in quanto è quella che, de facto, risulta maggiormente utilizzata nel business, sebbene l’arabo resti il linguaggio ufficiale e sia predominante a livello governativo.

Codice di abbigliamento

Il codice di abbigliamento utilizzato in ambiente lavorativo prevede di vestire in maniera professionale, con giacca e cravatta per  gli uomini e con completi o vestiti non troppo appariscenti per le donne.

Incontri e meeting: le etichette da rispettare

Gli incontri di persona sono preferibili rispetto a quelli per telefono o e-mail, ed andrebbero fissati con non più di due settimane di anticipo e confermati alcuni giorni prima dell’effettivo incontro.

Quando si fissa un appuntamento per un business meeting, occorre assicurarsi di arrivare puntuali e di non sorprendersi di un’eventuale attesa. La puntualità non è, infatti, una virtù del mondo arabo e non bisogna considerare il ritardo come un atto di mancanza di rispetto.

Quando ci si incontra, è buon costume salutarsi con una stretta di mano. Sarebbe opportuno salutare sempre la persona più anziana per prima quando si è in presenza di un gruppo di persone in ufficio.

Se, invece, l’incontro avviene presso un’abitazione privata, bisogna stringere la mano ai presenti in senso antiorario. È necessario evitare di stringere la mano a donne locali a meno che loro stesse non protendano la mano in prima istanza.

Non bisogna offrire il biglietto da visita all’inizio dell’incontro. Meglio aspettare che siano gli interlocutori a farlo per primi. Occorre evitare di offrire qualsiasi oggetto con la mano sinistra, considerata impura, in quanto utilizzata nella pulizia personale.

Espressioni di saluto arabe

Se l’incontro avviene presso un ufficio, verranno molto probabilmente offerti cibi e bevande in gesto di ospitalità. Rifiutarli equivale ad un atto di scortesia ed è, quindi, fortemente sconsigliato.

Una tipica forma di saluto araba è Assalam alaykum (letteralmente “la pace sia su di voi”) e si risponde con Wa alaykum assalam (“e sia su di voi la pace”). Questa stessa espressione può essere tranquillamente utilizzata al

singolare, quando ci si rivolge ad un unico interlocutore. Usarla durante un incontro è una mossa davvero intelligente per fare una buona impressione e rendere l’atmosfera più cordiale.

L’ospitalità nel business degli arabi

Essendo gli arabi molti ospitali a livello privato così come nel business, non bisogna soprendersi se l’incontro avrà luogo nel contesto di un pranzo o di una cena a cui si viene invitati. È considerato gentile, ricambiare l’invito in un secondo momento.

Argomenti da evitare durante una discussione

Occorre evitare di parlare di argomenti relativi alla politica o a questioni sensibili. È bene fare attenzione a non utilizzare linguaggi offensivi o poco rispettosi riguardo la religione o costumi del posto, se non si vuole rischiare una multa salata o, in alcuni casi, la prigione.

Osservare queste semplici pratiche favorirà un corretto e piacevole svolgimento degli incontri di affari negli Emirati Arabi Uniti, nel rispetto della cultura e delle tradizioni locali.

 


Share This Post

Mara Di Marco
Laureata cum laude presso la facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” ed in possesso del Master di II livello in Tutela Internazionale dei Diritti Umani, mi sono trasferita negli Emirati Arabi Uniti nel 2014 a seguito della mia assunzione presso un’azienda europea di energie rinnovabili, in cui ho ricoperto incarichi gestionali-amministrativi. Parlo fluentemente l’inglese, il francese e lo spagnolo, ho una conoscenza intermedia della lingua araba, oltre a principi nozionistici della lingua turca e russa. Dal 2016 ricopro l’incarico di Direttrice Generale di UAEstablishment, società italiana di consulenza aziendale di cui sono la fondatrice.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>