Share This Post

Travel management

Mobility Manager alla riscossa!

Per anni non si è saputo chi fossero, ombre fumose e senza forma che vagavano per le aziende.
Perché li avessero nominati e quale era il loro compito ai più non importava nulla, tanto meno comprendevano lo scopo di monitorare e documentare gli spostamenti delle persone tra la casa e l’azienda.

Qualcuno insinuava, addirittura che, svolgevano un’attività lesiva della libertà del singolo di spostarsi come meglio crede!

Tuttavia la consapevolezza di svolgere un’attività importante, il credere in precisi valori e ad uno sviluppo della sensibilità della società civile, su mobilità sostenibile e ambiente, hanno fatto sopravvivere fino ad oggi i Mobility Manager.

Mobility Manager, eroi e alleati della mobilità cittadina

Con gli accordi di Parigi, i nostri eroi, hanno trovato nuovi alleati. Lo sviluppo dei servizi di mobilità in tutte le città. Car sharig, bike sharing, auto elettriche, in parcheggio a flusso libero, intermodalità, sostenibilità, non passa giorno che non si parli di questi argomenti su tutti i media.

La necessità di ridurre i livelli di inquinamento ambientale dovuti al traffico, infatti, obbliga gli amministratori pubblici a trovare soluzioni innovative e strutturali, visto che quelle fino ad oggi quelle adottate di blocchi e divieti sono state ininfluenti per risolvere il problema. Le notizie degli sforamenti dei limiti imposti sull’inquinamento, le possibili conseguenze per la salute dei cittadini e le sanzioni previste per chi risulta incapace di trovare soluzioni, rendono l’argomento di assoluta attualità, attirando sempre più attenzione. D’altronde la mobilità, la possibilità e le modalità di spostamento delle persone sono al centro della nostra vita quotidiana e dello sviluppo sostenibile della società moderna.

In tutta Italia, si moltiplicano gli eventi e i convegni con al centro questi temi. Anche l’università, attenta allo sviluppo culturale dei giovani ha istituto un Master di specializzazione post laurea alla Nicolò Cusano di Roma. Le aziende, da parte loro, stanno rivalutando il ruolo e la figura del Mobility Manager assegnando nuovi compiti e maggiore autonomia alla funzione.

Mobility Manager, Un corso di formazione per una visione sempre più globale

Noi di Travel for business da un paio di anni, indichiamo e integriamo nei nostri corsi, la figura del Travel Manager con le competenze del mobility, convinti che sarà questo il futuro del manager che svolgerà i propri compiti con una visione sempre più globale.

Su questa integrazione di competenze e attività, tra travel e mobility, si stanno allineando molti altri osservatori e operatori del mondo business travel, avvalorando la nostra convinzione.

Anche dal mondo ambientalista, giungono forti spinte ad una maggiore attenzione nei confronti dei Mobility Manager. A Roma ad esempio incapace di trovare soluzioni strutturali allo sforo dei limiti di inquinamento, il Presidente Nazionale del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale Piergiorgio Benvenuti, afferma:“Oltre a potenziare car pooling e car sharing e rendere in sicurezza le piste ciclabili, programmare il trasporto fluviale, posizionare adeguate colonnine di ricarica per le auto elettriche, sollecitare un maggior intervento da parte del Mobility Manager di Roma ed un effettivo tavolo con i Mobility Manager delle maggiori aziende presenti nella città. E’ il momento di cambiare passo, evitare inutili disagi, promuovere ogni iniziativa per incidere positivamente sulla salute dei cittadini e sulla qualità ambientale della Città“. Come riportato su http://www.meteoweb.eu/2018/01/smog-roma-bisogna-cambiare-passo-basta-soluzioni-demagogiche/1034719/

Quindi la richiesta di istituire un tavolo permanente con i mobility manager delle aziende e scolastici, presenti nell’area, rappresenta oggi l’unica possibilità per avere nuove idee e individuare piani di intervento realizzabili con progetti integrati di mobilità.

Finalmente si sono accorti, non è mai troppo tardi, dell’utilità e della professionalità che i Mobility Manager possono portare a beneficio dell’intera società.

Prevedo per i prossimi anni una vera e propria ribalta per i Mobility Manager e perché no, la creazione di nuovi posti di lavoro per questa figura e ruolo per molto tempo poco valorizzata.

Mobility Manager, Avanti, alla riscossa!

Cosa aspetti! Partecipa anche tu al corso di Formazione in Travel e Mobility Manager

 


Share This Post

Ivano Gallino
Curioso di tutto ciò che mi circonda, mi piace trasferire le mie esperienze e conoscenze agli altri. Nella mia attività professionale mi sono da sempre occupato di mobility e travel. Ricoprendo diversi ruoli di responsabilità, ho sviluppato competenze nel marketing, nella gestione dei processi aziendali, nella comunicazione sui social media e nello sviluppo motivazionale delle risorse umane. Formatore iscritto all'albo professionale AIF, Associazione Italiana Formatori.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>