Share This Post

Food & Fun

Disneyland Paris: dove si accende la magia

disneyland paris

Disneyland Paris è il parco divertimenti più conosciuto e visitato d’Europa, situato a Marne-la-Vallée, a 32 km Est di Parigi; inaugurato il 12 aprile 1992, si è negli anni evoluto e ingrandito, e oggi è formato da due parchi a tema, il Disneyland Park e il Walt Disney Studios Park, un Disney Village, un campo da golf e una serie di hotel. A chi si trovasse a viaggiare per affari a Parigi e volesse concedersi un piacevole svago, ritornando bambino per un giorno, certamente una visita nel regno delle fiabe e della magia riserverà emozioni autentiche e pure, da custodire per sempre come i più bei ricordi d’infanzia.

 

Alcune attrazioni di Disneyland Paris, per grandi e piccini

All’interno del Disneyland Park è possibile accompagnare i bambini in moltissime e divertenti attrazioni che permettono di vivere in prima persona rocambolesche avventure in mondi incantati:

  • Alice’s Curious Labyrinth: un fantastico viaggio nel curioso labirinto di Alice, partendo dalla tana del Bianconiglio e passando attraverso la foresta di Tulgey, per arrivare allo spaventoso labirinto della Regina di
    disneyland paris

    La strega di Biancaneve e i Sette Nani

    Cuori e del suo esercito di carte da gioco da cui scappare.

  • Autopia: pensata per tutti i bambini appassionati di macchine, grazie a questa attrazione è possibile salire a bordo di un’auto futuristica degli anni ’50 e schizzare a tutta velocità lungo una strada molto sinuosa e pittoresca.
  • Blanche-Neige et les Sept Nains: un’immersione nel mondo incantato di Biancaneve e i Sette Nani viaggiando sopra un simpatico trenino da miniera, tra specchi parlanti e mele stregate.
  • Buzz Lightyear Laser Blast: l’astronauta di Toy Story ha bisogno di aiuto per compiere un’importante missione: in qualità di Junior Space Ranger, i bambini dovranno pilotare un incrociatore stellare XP-40 attraverso l’oscuro Quadrante Gamma e far fuoco con i laser di bordo per fermare il cattivo Zurg.
  • Dumbo the Flying Elephant: ispirata al classico di animazione del 1941, questa giostra invita i più piccini a unirsi all’elefantino preferito del circo mentre scopre la sua capacità di volare.
  • It’s a Small World: sicuramente una delle più suggestive attrazioni del parco, partorita all’inizio degli anni
    disneyland paris

    L’installazione “It’s a Small World”

    Sessanta dalla geniale sinergia del direttore artistico Mary Blair e della designer Alice Davies, che realizzarono per Walt Disney una scenografia vivace e colorata sulle incantevoli note di It’s a small world, composta dai fratelli premio Oscar Robert B. e Richard M. Sherman. Navigando lungo la Seven Seaways, grandi e piccini possono ammirare la bellezza delle bambole rappresentative di tutti i Paesi del mondo, ciascuna cantante nella propria lingua nativa, accompagnando i visitatori in un tour che dalle coste della Scandinavia porta fino all’America del Sud, sotto il segno dell’amicizia universale.

  • Les Mystères du Nautilus: un tour guidato negli abissi delle 20.000 Leghe Sotto i Mari, a bordo del sottomarino del Capitano Nemo partorito dalla fervida penna di Jules Verne.
  • Les Voyages de Pinocchio: vivere l’avventura del burattino di legno che diventa un bambino vero, dal teatro di Mangiafuoco alla bottega di Mastro Geppetto, sotto la guida e la protezione della buona Fata Turchina.
  • Peter Pan Flight: a bordo di un galeone colorato e, con l’aiuto di un po’ di polvere magica, si parte da qui per
    disneyland paris

    Il Nautilus del Capitano Nemo

    un’avventura che passa per molti degli indimenticabili scenari che hanno reso famoso il film d’animazione, approdando nell’Isola Che Non C’è, popolata dai Bimbi Sperduti e dalle Sirene, e minacciata dai temibili pirati di Capitan Uncino.

  • Phantom Manor: è la casa infestata dai fantasmi che dona al parco un tocco di fascino spettrale; armati di coraggio, ci si dovrà inoltrare per cupi corridoi pieni di ritratti animati e macabre stanze che si allungano e deformano, dove a ogni angolo esseri spaventosi saranno pronti a tendere un agguato. Un’attrazione imperdibile, da brivido, che terrà col fiato sospeso fino alla fine!
  • Pirates of the Caribbean: un pericoloso viaggio nel diciassettesimo secolo, quando i chiassosi pirati la facevano da padroni nei porti di mare spagnoli, sotto l’occhio attento del Jolly Roger.
  • Sleeping Beauty Castle: un vero castello da fiaba, alto 50 metri, che si innalza verso il cielo francese, con
    disneyland paris

    Phantom Manor

    guglie altissime, torri decorate, tetti di un blu regale, vetrate dipinte e arazzi meravigliosi. Basta fermarsi qualche istante ad ammirarlo per sentirsi avvolgere dall’atmosfera romantica dell’indimenticabile storia della Bella Addormentata nel Bosco e del suo bel principe che la salvò dal sonno eterno.

disneyland paris

La Foresta Incantata

Durante una visita al parco, è inoltre possibile assistere a coinvolgenti spettacoli aventi come protagonisti i personaggi dei cartoni più amati, come la Parata della Magia Disney, ricca di musica e colori vivaci che trascineranno i visitatori in un vortice di gioia, o lo stupendo omaggio che i personaggi Disney fanno alla natura, con lo spettacolo musicale della Foresta Incantata, dove incontrare, nel bel mezzo di una radura illuminata dal sole, Baloo, Merida, Rapunzel, Tarzan e Pocahontas.

Insomma, trascorrere una giornata a Disneyland Paris è come fermare il tempo dimenticandosi completamente della realtà.

Così scriveva Walt Disney: “Da queste parti, comunque, non guardiamo indietro a lungo. Andiamo sempre avanti, aprendo nuove porte e facendo cose nuove, perché siamo curiosi… E la curiosità ci porta verso nuovi orizzonti“.

Per conoscere gli orari e i prezzi dei biglietti di ingresso, si rimanda al sito del parco divertimenti.


Share This Post

Manuela Marascio
Sono una giovane laureata in Lettere, aspirante giornalista e viaggiatrice, amante di tutto ciò che mi dà nutrimento stimolando la mia curiosità: che siano i romanzi, l'arte, il cinema o la buona musica, ho sempre bisogno di arricchire il mio animo di nuove suggestioni. Amo scrivere e trarre ispirazione dai posti nuovi in cui capito: sogno il mio futuro come un moto perpetuo in giro per il mondo, da vivere, condividere, raccontare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>