Share This Post

Travel curiosity

Clima a Helsinki: fredda d’inverno, mite d’estate

Il clima a Helsinki, una grossa incognita per molti viaggiatori che abbiano intenzione di viaggiare per affari a Helsinki: è la tipica città del nord con inverni rigidi ed estati fresche, quindi il meteo non riserva mai sorprese eclatanti per chi la visita. Ma è bene prepararsi ad affrontare ogni stagione, per vivere al meglio un periodo di permanenza che, anche se scandito da appuntamenti e impegni di lavoro, può essere allietato da piacevoli passatempi.

Il clima a Helsinki

La Finlandia è situata in una zona di spartiacque tra le caratteristiche continentali del clima delle vaste steppe russe-siberiane e le caratteristiche oceaniche delle aree atlantiche dell’Europa nord/occidentale: la sua capitale sorge nella zona meridionale, quindi presenta un clima tipicamente intermedio tra quello marittimo e quello continentale.

Le estati a Helsinki sono miti, con temperature medie massime in luglio di +22°C e temperature medie minime di +12°C; le giornate sono lunghe e soleggiate, con quasi 19 ore di sole al giorno tra giugno e luglio.

Il clima a Helsinki inizia a rinfrescarsi drasticamente verso fine settembre, e le giornate si accorciano all’improvviso; gli inverni sono rigidi e nevosi, con temperature medie massime in febbraio di -3°C e temperature medie minime di -9°C.

La prima neve cade nel mese di dicembre, per poi sciogliersi verso fine maggio. Le stagioni più piovose sono invece l’estate e l’autunno.

Va da sé che il momento migliore per capitare a Helsinki sia senza dubbio quello estivo, tra giugno e settembre: in questo periodo è possibile, anche se molto raramente, godere di picchi di caldo compresi tra i 25°C e i 30°C, ma bisogna sempre tenere in conto il rischio di incappare in giornate piovose con massime di +15/+18°C.

È quindi saggio, per fronteggiare il meteo di Helsinki, portare in valigia, anche nei mesi estivi, abiti pesanti, giubbotti, sciarpe, felpe e maglioni, soprattutto per le ore notturne, senza trascurare gli abiti leggeri da usare nei casi di estrema benevolenza metereologica.

Parlando di clima a Helsinki, non si può non citare uno dei fenomeni più suggestivi che il cielo possa regalare a ogni turista, l’aurora boreale, visibile di notte, soprattutto tra febbraio e marzo o settembre e ottobre, nella Finlandia settentrionale, quando il cielo è sereno, e lontano dalle luci della città.

Il sole di mezzanotte, invece, è visibile dal 16 maggio al 27 luglio a Utsjoki, dal 22 maggio al 21 luglio a Ivalo, dal 29 maggio al 14 luglio a Sodankylä, dal 6 giugno al 7 luglio a Rovaniemi, dal 12 giugno al 30 luglio a Kuusamo e dal 18 giugno al 24 luglio a Kemi.

Passatempi e meteo a Helsinki: cosa fare nella bella stagione

Abbiamo detto che un buon momento per vivere una trasferta di lavoro a Helsinki è sicuramente quello estivo. Vediamo come chi viaggia per affari può sfruttare al meglio le giornate nelle pause dal lavoro.

  • Le condizioni metereologiche tendenzialmente favorevoli permettono di godere di tutti i piacevoli intrattenimenti offerti dalla capitale della Finlandia, a cominciare dalle soste nelle ampie terrazze dei bar o nei parchi rigogliosi. I mercati, poi, offrono i primi frutti del disgelo, mettendo in mostra fragole e piselli freschi che annunciano il risveglio della natura.
  • Juhannus, il solstizio d’estate, segna l’inizio della calda stagione: per celebrare al meglio il grande evento, a fine giugno molte zone della Finlandia si animano di moltissimi eventi, soprattutto musicali, con i grandi festival rock che annualmente accolgono migliaia di appassionati.
  • Il sole di mezzanotte, poi, permette di godere appieno della vita notturna: sarà sicuramente strano uscire da una discoteca a notte fonda e ritrovarsi inondati dalla luce, ma questo permetterà di prolungare ancora per diverse ore il divertimento, magari bevendo un ultimo drink su una spiaggia.
  • Un altro genere di intrattenimento, più rilassante e distensivo, è invece offerto dal suggestivo arcipelago di Helsinki, che conta circa 330 isole comodamente raggiungibili a bordo di un traghetto. L’isola più conosciuta è Pihlajasaari, famosa per la sua miriade di locali e le sue pittoresche spiagge sabbiose; offre l’ambiente ideale per trascorrere una giornata al mare od organizzare un picnic. Anche l’isola di Vartiosaari è una meta molto intrigante, per l’immensa quantità di frutti di bosco e funghi presenti sull’isola nel periodo estivo e autunnale.

Share This Post

Manuela Marascio
Sono una giovane laureata in Lettere, aspirante giornalista e viaggiatrice, amante di tutto ciò che mi dà nutrimento stimolando la mia curiosità: che siano i romanzi, l'arte, il cinema o la buona musica, ho sempre bisogno di arricchire il mio animo di nuove suggestioni. Amo scrivere e trarre ispirazione dai posti nuovi in cui capito: sogno il mio futuro come un moto perpetuo in giro per il mondo, da vivere, condividere, raccontare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>