Share This Post

Travel tips

10 cose da sapere per noleggiare un’ auto all’estero

Se state per intraprendere un viaggio all’estero e avete bisogno di noleggiare un auto, state all’erta sulle implicazioniche rendono il processo di prenotazione e ritiro vettura non sempre così trasparente.

L’omino del noleggio vi chiederà una serie di informazioni come ad esempio: “avete bisogno dell’assicurazione supplementare?”.
E voi, giustamente, vi chiederete “supplementare a che cosa?. Che cosa mi può capitare? Quali sono i rischi che posso incorrere nel noleggiare un’auto” … E così via.

Insomma, tante domande che hanno l’unico scopo di proporvi servizi accessori e farvi pagare dei supplementi alla tariffa che inizialmente avevate preventivato.

Che cosa è meglio sapere e cosa evitare quando si noleggia un’auto all’estero?

Cerchiamo di darvi alcuni suggerimenti di quello che avete bisogno di fare…. o di non fare quando state per noleggiare un’auto all’estero.

Carburante e riconsegna della vettura

A meno che non siate assolutamente sicuri di non riuscire a restituire la vettura con il serbatoio pieno, cercate di non pagare il costo supplementare per il servizio di rifornimento del carburante alla società di noleggio auto. La motivazione è semplice, oltre al costo del servizio, vi verrà addebitato il costo del carburante per riportare il livello a pieno. E non sempre, specialmente in certi Paesi, è conveniente che qualcuno lo faccia per voi. Il rischio è che vi possiate trovare a pagare un costo per il rifornimento superiore.

Quando avete ritirato la vettura a noleggio, guardatevi attorno e cercate di individuare le stazioni locali di carburante che potrete utilizzare sulla via del ritorno. Vi sarà estremamente utile farlo già in questa fase perché le strade in prossimità degli aeroporti non sono così facilmente individuabili e possono recarvi confusione, con il rischio di trovarvi a girare a tondo per cercare la stazione di servizio in tempo per il vostro volo di rientro.

Ricordate che è più conveniente riportare la vettura allo stesso punto di origine. Infatti se l’auto viene consegnata in un punto diverso vi sarà applicato un costo supplementare.

noleggio auto3

Chilometraggio

Nel momento del noleggio specificate bene se desiderate noleggiare un auto a chilometraggio illimitato. Il servizio è generalmente incluso nel prezzo, ma ci sono alcune compagnie di noleggio auto che magari offrono pacchetti solo per un “tot” di chilometri. Il che vi trovereste a pagare, se avete percorso diversi chilometri, un prezzo nettamente superiore a quello che avevate preventivato. Fate una verifica precisa di quale percorso dovrete fare e valutate se è più conveniente il chilometraggio illimitato (che io consiglio sempre) rispetto a conteggiare chilometri supplementari al limite iniziale imposto.

Assicurazione

Certo, la vettura a noleggio è coperta da tutte le assicurazioni di base. Ma attenzione!, le assicurazioni possono variare notevolmente da società di noleggio auto e da Paese. Quindi informatevi prima di quali coperture necessitate e quali vi erano state garantite al momento della prenotazione dell’auto. Fate una verifica anche con la copertura assicurativa della vostra carta di credito. Ci sono carte di credito che offrono estensioni interessanti anche per i noleggi auto e quindi è inutile pagare un servizio accessorio al noleggiatore quando siete già coperti per certe evenienze.

A questo proposito e per meglio comprendere le differenze assicurative, vi spieghiamo cos’è la franchigia e il massimale:

la franchigia è quell’importo che, in caso di incidente, rimane a carico del guidatore e non viene coperto dall’assicurazione;

il massimale invece è l’ammontare massimo che l’assicurazione è disposta a pagare, sempre in caso di sinistro.

Quali sono le assicurazioni previste nel prezzo di base?

Generalmente, nel prezzo base sono compresi tre tipi di assicurazione: contro i furti, copertura verso terzi, danni al veicolo in caso di collisione. Queste si chiamano:  CDW, TPI e TW.

  • CDW sta per collision damage waiver, ovvero la limitazione di responsabilità per danni al veicolo.
  • TPI sta per third party insurance, ovvero copertura contro terzi. Come è facile desumere, si tratta della copertura contro i danni che si potrebbero causare a terze parti.
  • TW sta per theft waiver, ovvero copertura contro il furto del veicolo.

Quindi, prima di registrare il vostro noleggio, controllate anche l’importo del massimale. Infatti in alcuni Paesi, come ad esempio gli Stati Uniti, l’ammontare dell’assicurazione TPI non è molto elevato e può valer la pena sottoscrivere un’assicurazione aggiuntiva contro i danni supplementari (excess liability insurance).

Classe di noleggio

Può capitare che nel momento del ritiro dell’auto a noleggio non sia più disponibile la classe che avete prenotato a causa di problemi di scorte. Nella maggior parte dei casi l’operatore della società di noleggio vi proporrà una vettura più grande. Fate presente che avete diritto ad una vettura e che non siete disposti a pagare un prezzo supplementare per una categoria superiore. Questo naturalmente avviene solo se avete predisposto la prenotazione in anticipo. Se invece non avevate prenotato prima la vettura, è buona norma negoziare con il noleggiatore per ottenere un buon rapporto qualità prezzo.

Bolli, graffi, piccoli danni all’auto

Non è questione di fare i pignoli, ma fate una verifica dei danni che la vettura può presentare al momento del ritiro. Un piccolo giro d’ispezione è assolutamente una prassi da non dimenticare mai. Segnalateli immediatamente alla società di noleggio auto per evitare di dover pagare dei danni, alla riconsegna della vettura, che non avete procurato voi. Una volta ho affittato una macchina che aveva un piccolo danno nella carrozzeria e che la società di noleggio auto non aveva notato in precedenza. Se non avessi comunicato immediatamente la cosa mi sarei trovata ad essere responsabile di quel bollo. Eventualmente, se riuscite, fate alcune foto o video a testimonianza.

Questa pratica è estremamente importante perché ormai la riconsegna delle vetture avviene in modo quasi automatico, come fosse un check-out di un hotel: lasciate la macchina nel parcheggio destinato al noleggio auto e consegnate le chiavi. A volte, quando l’ufficio del noleggiatore è chiuso per turno, vi capiterà di infilare le chiavi della vettura in una sorta di cassetta delle lettere. Nessun contatto con un operatore e nessuna possibilità di verifica della vettura. Se successivamente viene sollevato un problema non riuscirete a dimostrare la vostra buona fede: la vostra parola contro quella del noleggiatore. Peccato però che lui abbia in mano il vostro numero di carta di credito e che, in caso di controversie, sarà molto difficile far valere i vostri diritti, se non con un dispendio di costi. Cercate quindi, soprattutto in certi Paesi, di assicurarvi che la vettura consegnata sia stata verificata e che non vengano contestati danni successivi.

noleggio auto4

Attraversamento frontiere internazionali

Non tutte le auto a noleggio possono uscire dai confini internazionali. Dovete verificare prima con la società di noleggio le condizioni. In particolare, negli Stati Uniti i contratti di noleggio auto non consento di attraversare i confini quali Messico e Canada se il noleggio effettuato aveva solo uno scopo domestico. È sicuramente anche un tema legato alle coperture assicurative che devono essere attivate in modo adeguato e idoneo perché la vostra vettura possa attraversare una frontiera.

Patente di guida internazionale

La patente internazionale è necessaria in molti paesi ed è sufficiente recarsi all’ufficio locale della Motorizzazione Civile con la vostra patente italiana per poterla ottenere. Vi suggeriamo comunque, a seconda del Paese di destinazione, di fare una verifica sul sito Viaggiaresicuri per comprendere quali sono le regole e le indicazioni generali sulla viabilità e sicurezza stradale.

Esistono due distinti modelli di patente internazionale: il modello “Convenzione di Ginevra 1949”, che ha validità di 1 anno, e il modello “Convenzione di Vienna 1968”, che ha validità di 3 anni, ma sempre nei limiti di validità della patente italiana posseduta. Alcuni paesi accettano entrambi i modelli, altri solo uno dei due. In Italia è possibile ottenere sia l’uno che l’altro modello di permesso internazionale di guida. Per conoscere con esattezza il tipo di documento di guida richiesto è sempre consigliabile contattare, prima di intraprendere un viaggio all’estero, le autorità consolari del Paese che si intende visitare.

Costi e Procedura per la richiesta di permesso internazionale di guida/patente internazionale

La documentazione da presentare in un Ufficio motorizzazione civile  è la seguente:

  • domanda su modello TT 746
  • attestazione del versamento di € 10,20 sul c/c 9001 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
  • attestazione del versamento di € 16 sul c/c 4028 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
  • marca da bollo da € 16
  • due foto recenti, di cui una autenticata
  • fotocopia fronte-retro della patente di guida in corso di validità

Al momento della consegna del documento occorre presentare in visione la patente di guida in corso di validità.

Cambiate idea sul noleggio?

Ricordate che se per una qualunque ragione non potete più andare a ritirare la vettura, si può cancellare la prenotazione gratuitamente fino a 72 ore prima dell’inizio del noleggio. I tempi possono variare a seconda della società di noleggio auto. Ma è fondamentale dare comunicazione proprio per non pagare uno o più giorni di noleggio vedendovi trattenere dei soldi dalla vostra carta di credito data in garanzia.

Hai qualche suggerimento da aggiungere in base alla tua esperienza? Scrivi il tuo commento in favore della community di Travel for business !


Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>