Share This Post

Travel Risk Management

Cellulari in viaggio di lavoro: pericolosi e vanno utilizzati con cautela

Il 30 maggio scorso avviene in Italia una sentenza storica: il Tribunale di Verona riconosce una indennità per malattia professionale causata dai campi elettromagnetici. Ma non è l’unica: anche il Tribunale di Ivrea riconosce un nesso tra l’uso scorretto del cellulare e lo sviluppo di un tumore al cervello.

A distanza di un anno, di queste due sentenze se n’è parlato purtroppo molto poco. Anzi, si è continuato a discutere – almeno nell’industria dei viaggi – dell’importanza del mobile per l’esecuzione di una trasferta di lavoro, di come questo ottimizzi i tempi di prenotazione, di come migliori l’esperienze in viaggio o semplicemente di come sia diventato strumento indispensabile anche per la gestione dei programmi di Travel Risk Management.

Tutto vero, a patto che il cellulare in viaggio venga utilizzato con la massima cautela.
Sarebbe quindi interessante vedere, anche nelle politiche di welfare aziendale o di informazioni sulle travel policy, alcuni suggerimenti che l’azienda può (o meglio deve) dare ai propri dipendenti che si muovono per lavoro.

Suggerimenti per viaggiare in sicurezza con il cellulare

Uno degli avvocati – Stefano Bertone- che aveva curato la sentenza di Ivrea ha dato vita ad una “campagna di sensibilizzazione” con l’apertura del neurinomi.info che ha lo scopo di informare gli utenti sull’utilizzo corretto del telefonino.

Vediamo qui di seguito alcuni dei suggerimenti che possono essere di interesse anche per chi viaggia per affari:

Utilizzare l’auricolare per diminuire l’effetto delle onde elettromagnetiche.Tenere il cellulare ad almeno trenta centimetri dall’orecchio diminuisce del 90% i livelli di esposizione alle onde elettromagnetiche. È una delle indicazioni che emergono anche da una indagine dell’Arpa del Piemonte.

Non mettere mai il cellulare nel taschino della camicia o della giacca e non metterlo vicino alla testa in fase di chiamata dove le radiazioni sono più forti.

Non utilizzare il cellulare in macchina. Il Consiglio di Sicurezza Nazionale (NSC) ha diffuso i dati che mostrano che il 27% degli  incidenti automobilisti sono stati causati dall’uso del telefono cellulare mentre si guida. Quindi è molto pericolo e si rischia una multa da 322 a 1294 euro e la sospensione della patente per un periodo che va da 1 a 3 mesi.
E poi quante volte vi è successo di appoggiare il cellulare mentre guidate sulle gambe? Anche questo non deve essere fatto! Poiché il cellulare è un emettitore di campi elettromagnetici  ci dimentichiamo che lo utilizziamo vicino a una zona delicata come i genitali.

Telefonare quando c’è pieno campo (tutte le “tacche”) altrimenti il cellulare aumenta  la potenza delle emissioni che coinvolge in particolare la testa.

Un ultimo suggerimento di neurinomi.info:  il campo elettromagnetico emesso dal telefono cellulare potrebbe danneggiare non soltanto voi ma, proprio come il fumo di sigaretta, anche chi vi sta intorno…


Share This Post

BT Trotter
Avventuroso giro il mondo per lavoro. Sono sempre alla ricerca delle migliori soluzioni per viaggiare. Condividere esperienze è la mia passione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>