NCC

NCC- Federnoleggio Confesercenti chiede il prolungamento del regime transitorio.

Oggi 15 maggio scade il termine concesso dal Governo Giallo/Verde, all’entrata in vigore delle sanzioni collegate alla riforma della legge 21/92 che tanto ha fatto discutere le categorie TAXI e NCC in questi anni. Con questa riforma, non si è trovata una soluzione condivisa che consenta alle parti di lavorare e erogare i servizi sanando le distorsioni del mercato, tra domanda e offerta, causate dal contingentamento delle licenze e dall’evoluzione tecnologica che hanno per sempre cambiato le modalità d’accesso ai servizi attraverso le APP e le piattaforme tecnologiche. Una riforma che disattende le indicazioni delle Autority: della Concorrenza e della Regolazione dei Trasporti Per la verità molte Regioni hanno compreso l’inadeguatezza e i mancati obiettivi posti alla base della riforma per ...[Read More]

Continua la protesta degli NCC in Italia, sembra una farsa…

Continuano in tutte le città italiane i presidi di fronte le prefetture da parte degli NCC, che in questo modo vogliono far comprendere, semmai ce ne fosse ancora bisogno, la loro condizione di lavoro divenuta precaria nel caso in cui venissero introdotte le sorpassate norme contenute nella legge del 1992 e nelle successive modifiche. Da Milano a Roma passando da Napoli per arrivare fino a Catania, gli operatori di noleggio con conducente fanno fronte comune, rappresentati oggi come non mai, unitariamente dalle Associazioni di Categoria nei confronti del Ministero dei Trasporti e delle Commissioni competenti di Camera e Senato, per impedire che 80.000 aziende e 200.000 addetti del settore, nel clima surreale del Natale si ritrovino senza poter esercitare la propria attività. In effetti la ...[Read More]