Share This Post

Travel management

Aeroporti, Compagnie aeree, Travel Retail: cosa cambia dopo il 4 maggio

Eccoci ad un nuovo appuntamento con il Prof. David Jarach, esperto mondiale nel settore aerolinee.

Di che cosa abbiamo parlato oggi:

Cosa cambia davvero dopo il 4 maggio?

Il peso della responsabilità sugli aeroporti. Gli aeroporti sono l’anello debole del sistema di sicurezza per i viaggiatori d’affari?

I termoscanner negli aeroporti sono davvero così utili?

Dagli scanner biometrici allo stop, come preannunciato da OMS, per il passaporto di immunità. Che ruolo giocherà la tecnologia di riconoscimento?

Si va scaglionati sui pulmini transfer in aeroporto e poi ci si ritrova tutti insieme sull’aereo. Tutto questo ha un senso?

Se il Load factor di una compagnia aerea deve essere di almeno 80%, come conciliare il distanziamento previsto?

Chi sta peggio? Vettori di linea o low cost?

E poi, ha ancora senso parlare di compagnie aeree low cost oggi?

Che fine faranno gli aeroporti minori? Quanto inciderà la loro chiusura sul turismo italiano?

Air Italy e Alitalia insieme, uno scenario possibile?

Travel Retail o Travel Digital Retail. Come sarà il futuro di questo settore?

Ecco la video intervista


Share This Post

CEO, consulente e formatore senior con alle spalle trent’anni di esperienza maturati in prima linea in aziende top player del settore dei viaggi d’affari e della logistica internazionale. Dal 2017 direttore editoriale del Magazine Travel for business, una pubblicazione specializzata nei temi della gestione e organizzazione dei viaggi di lavoro e degli affari in viaggio. Travel for business diventa così il primo luogo, autentico e indipendente, per condividere esperienze nel business travel e mobility management in ottica di “cultura partecipativa”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>