Share This Post

Travel curiosity

Stati Uniti d’America, Cina e Turchia: dove viaggiano di più gli italiani per business

I paesi che hanno avuto un boom di prenotazioni dei voli da parte dei viaggiatori italiani negli ultimi 12 mesi sono gli Stati Uniti d’America (USA), la Cina e la Turchia, secondo un’analisi condotta da Travelport (NYSE:TVPT), la principale piattaforma di commercio per i viaggi.

Dal 1° ottobre 2017 al 30 settembre 2018, le prenotazioni effettuate in Italia tramite tutti i sistemi di distribuzione digitale (GDS) per gli Stati Uniti sono state quasi 30.000, con un incremento del 5% rispetto ai 12 mesi precedenti. Nello stesso periodo, le prenotazioni dall’Italia per la Cina sono arrivate a 26.366, con una crescita del 9%, mentre quelle per la Turchia sono arrivate a 18.098, registrando un aumento del 27%.

Destinazioni con la crescita più rapida per i viaggiatori italiani prenotate tramite sistemi di distribuzione globale

Posizione in classifica Destinazione Aumento del volume % di crescita
1 Stati Uniti d’America 29,151 5%
2 Cina 26,366 9%
3 Turchia 18,098 27%
4 India 16,020 11%
5 Grecia 15,516 13%
6 Egitto 11,422 10%
7 Francia 11,313 4%
8 Belgio 10,687 11%
9 Marocco 10,567 10%
10 Giappone 10,559 18%
Queste informazioni sono tratte dall'interpretazione, operata da Travelport, dei dati MIDT rilevanti, che riflettono le prenotazioni effettuate in Italia solo tramite GDS. Le altre prenotazioni saranno state effettuate direttamente con le compagnie aeree, che potrebbero non utilizzare un sistema GDS.

I sistemi di distribuzione globale (GDS) sono grandi reti di prenotazione di alta tecnologia che consentono agli agenti di viaggio, alle agenzie di gestione dei viaggi e alle grandi aziende, tra le altre, di effettuare ricerche e prenotare posti in aereo, camere d’albergo, servizi di autonoleggio e altri servizi legati ai viaggi. Nel 2017 a livello globale, soltanto Travelport ha elaborato 1 trilione di transazioni tramite la sua piattaforma.

Sandro Gargiulo, Country Manager di Travelport per l’Italia e per Malta, ha affermato: “È interessante constatare che le prenotazioni dei voli verso gli Stati Uniti e la Cina, due dei principali partner commerciali extraeuropei dell’Italia, siano aumentate in modo così rilevante nell’ultimo anno. Sappiamo che molte persone decidono di viaggiare per affari. È stato sicuramente importante anche l’aumento della capacità di volo delle compagnie aeree come Air Italy, che proprio lo scorso mese, ad esempio, ha comunicato che i nuovi voli intercontinentali da Milano Malpensa a Miami e New York hanno già raggiunto fattori di carico che superano il 90%, nonostante la compagnia sia stata lanciata soltanto a giugno.

L’industria del turismo in Turchia continua a migliorare. Secondo l’Istituto di statistica turco, nel secondo trimestre del 2018, le entrate provenienti dal settore sono aumentate del 30% rispetto all’anno precedente. L’incremento che si sta registrando per i voli dall’Italia alla Turchia è chiaramente favorito dall’aumento del numero di convenienti voli diretti, a corto raggio, per questo paese.”

L’India e la Grecia rientrano nelle prime cinque posizioni nella tabella compilata da Travelport. L’India ha registrato un incremento di 16.020 (+11%) prenotazioni effettuate dall’Italia tramite tutti i GDS, mentre per la Grecia l’aumento è stato pari a 15.516 prenotazioni (+13%).

Gargiulo ha aggiunto: “Travelport ha investito in maniera significativa nello sviluppo di prodotti di analisi innovativi per agenti di viaggio e compagnie aeree, perché riconosciamo l’impatto che tali prodotti possono potenzialmente avere sulle loro entrate. Anche un’analisi delle prenotazioni relativamente semplice, come questa da noi eseguita qui, può aiutare gli agenti di viaggio a modificare i pacchetti offerti in linea con le necessità dei viaggiatori e di supportare le compagnie aeree a capire se è necessario aumentare o diminuire la capacità di trasporto su rotte specifiche”.

[1] Tutte le informazioni sono tratte dall'interpretazione, operata da Travelport, dei dati MIDT (Marketing Information Data Tapes) rilevanti, che riflettono le prenotazioni effettuate in Italia solo tramite sistemi GDS, prendendo in considerazione i dati reali riguardanti origine e destinazione. Le altre prenotazioni saranno state effettuate direttamente con le compagnie aeree, che potrebbero non utilizzare un sistema GDS.

 


Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>