Share This Post

Business destinations

Abu Dhabi registra una crescita del 4,9% nel numero di hotel guest e riduce le tasse

È cresciuto del 4,9% il numero degli hotel guest che hanno soggiornato ad Abu Dhabi nei primi 5 mesi del 2018 rispetto al 2017.

In base alle statistiche stilate dal Dipartimento Cultura e Turismo di Abu Dhabi (DCT Abu Dhabi), i 162 hotel, resort e apart-hotel dell’Emirato, con 31.236 camere, hanno ospitato 2.073.586 ospiti da gennaio a maggio.

Il tasso di occupazione ha raggiunto il 75%, con una crescita dell’1,4%, mentre la media notti è salita a 2,7, una crescita del 2,4% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Gli indicatori di crescita coinvolgono tutte e tre le regioni dell’Emirato, con un +8,6% nella regione di Al Dhafra e un totale di 63.471 hotel guest, un +5.3% ad Abu Dhabi City, con 1.833.348 di hotel guest accolti e un +1% ad Al Ain con 176.767 hotel guest.

SE Saif Saeed Ghobash, Undersecretary di DCT Abu Dhabi, ha dichiarato: “Questi risultati sono fortemente incoraggianti e dimostrano una crescita costante. Provano altresì la capacità di Abu Dhabi di realizzare i suoi obiettivi strategici di posizionamento quale leading global destination, attraverso lungimiranti campagne di marketing e promozionali capaci di sostenere la sua crescita”.

Il settore turistico e dell’ospitalità di Abu Dhabi è in piena espansione dopo l’approvazione da parte del Comitato Esecutivo della proposta del DCT Abu Dhabi di tagliare le tasse turistiche e municipali, attuando una riduzione, a partire dal 1 ° luglio, dal 6% al 3,5% per le tasse turistiche; una riduzione del 4% al 2% per le tasse municipali e l’abbassamento della tassa comunale per ogni camera d’albergo da AED15 a AED10. Questo emendamento è il risultato dei continui sforzi per promuovere lo sviluppo delle infrastrutture turistiche e incoraggiare gli investitori a realizzare attrazioni turistiche e culturali e organizzare eventi, elevando lo status di Abu Dhabi come destinazione turistica d’elezione.

Questa decisione incoraggia gli investimenti nel settore turistico e dell’ospitalità di Abu Dhabi e migliora la sua competitività sottolineando il valore economico che offriamo ai nostri visitatori per i nostri servizi e le attrazioni di qualità”, ha aggiunto Ghobash.  “La riduzione delle tasse ci aiuterà anche ad attirare più visitatori e ad aumentare i tassi di occupazione, i ricavi e la durata media del soggiorno, aumentando così il contributo del settore turistico al PIL degli EAU e raggiungendo i nostri obiettivi di diversificazione economica. Ci dedichiamo a trasmettere un messaggio chiaro ai visitatori nei nostri mercati di riferimento, invitandoli ad esplorare Abu Dhabi e a godere delle eccezionali esperienze ricreative, culturali e familiari che offre”.

Continuiamo a promuovere l’awareness di Abu Dhabi, delle sue attrazioni turistiche e del suo patrimonio culturale autentico, così come delle sue infrastrutture all’avanguardia per business e congressi.”

DCT Abu Dhabi lavora anche in collaborazione con enti locali e internazionali del settore turistico per assicurare la sua presenza alle più importanti conferenze e fiere organizzate durante tutto l’anno. Tali partecipazioni consentono a DCT Abu Dhabi di promuovere gli sforzi di cooperazione e incoraggiare lo sviluppo di pacchetti vacanze e programmi turistici nell’Emirato.

Ci aspettiamo di vedere uno slancio significativo nel settore del turismo nei prossimi mesi con l’Abu Dhabi Summer Season, iniziata a giugno, l’apertura di nuove attrazioni come il Warner Bros. World Abu Dhabi su Yas Island dal 25 luglio e nuovi resort d’eccellenza, come il lussuoso Jumeirah Saadiyat Island Resort in novembre”, ha aggiunto Ghobash.

Mentre l’Abu Dhabi Summer Season durerà fino al 18 agosto, la seconda metà del 2018 sarà testimone di eventi importanti come il Gran Premio di Formula 1  Etihad Airways Abu Dhabi (23-25 novembre), l’Abu Dhabi Classics (settembre 2018 – aprile 2019), l’Abu Dhabi Art (14-17 novembre) e l’Abu Dhabi Food Festival a dicembre.

Rimborso IVA per i turisti nel Q4 2018

SE Saif Saeed Ghobash, Undersecretary, Dipartimento Cultura e Turismo – Abu Dhabi: “Dopo l’implementazione di questa direttiva da parte del Gabinetto degli EAU a partire dal quarto trimestre di quest’anno, il rimborso delle tasse sull’IVA per i turisti fornirà un ulteriore impulso alla nostra strategia di posizionamento di Abu Dhabi come destinazione d’elezione per i visitatori. Gli Emirati Arabi Uniti in generale, e Abu Dhabi in particolare, ora avranno questa ulteriore attrattiva per tutti i tipi di turisti e viaggiatori d’affari, rafforzando il posizionamento dell’Emirato come una destinazione “go-to” e aumentando ulteriormente il numero potenziale di visitatori. ”

Questa nuova direttiva è in linea con gli sforzi degli Emirati Arabi Uniti per implementare un efficiente sistema fiscale negli Emirati e sosterrà direttamente la crescita del nostro settore turistico. Funzionerà anche di concerto con la riduzione annunciata recentemente delle tasse turistiche e municipali, il che significa che i costi di soggiorno saranno ridotti in tutto l’Emirato. Insieme, queste direttive rafforzano la posizione di Abu Dhabi come destinazione che offre il più caloroso benvenuto arabo al mondo. ”

SE Sultan Al Mutawa Al Dhaheri, Executive Director, Tourism Sector, Dipartimento Cultura e Turismo – Abu Dhabi: “L’annuncio di questa direttiva sui rimborsi IVA è una grande notizia per i visitatori che pianificano un viaggio per esplorare il nostro straordinario Emirato: rappresenterà un ulteriore elemento distintivo con un impatto positivo sul nostro appeal globale. I futuri visitatori sentiranno ora l’impatto diretto di questa decisione nei loro budget di viaggio, il che significa che potrebbero potenzialmente rimanere più a lungo, esplorare ulteriormente e sperimentare più esperienze mentre sono qui. Le nostre vaste offerte turistiche e culturali sono ora ancora più accessibili di prima”.

“Il settore del turismo ad Abu Dhabi ha visto una crescita significativa in termini di visitatori e offerte, in linea con lo sviluppo di attrazioni per il tempo libero e culturali nella capitale. Questa nuova direttiva garantirà i nostri costanti tassi di crescita, soprattutto dopo i promettenti risultati di quest’anno. Turisti e visitatori saranno incoraggiati a rimanere ad Abu Dhabi per periodi più lunghi, a godere di più esperienze turistiche e beneficiare di offerte interessanti con ampia scelta e prezzi competitivi. “


Share This Post

Informazioni di settore
Una selezione di comunicati stampa e notizie di settore nel business travel

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>