Share This Post

Travel management

Come cambia il processo di negoziazione degli hotel

“Oggi i prezzi e la disponibilità degli alberghi, ma anche le esigenze della azienda in tema di gestione dei pernottamenti possono mutare in poche ore. Tali cambiamenti richiedono una conversione su come i travel manager guardano al sourcing di hotel” ha esordito così Greeley Koch, Executive Director di ACTE nel presentare i nuovi risultati di una indagine realizzata in collaborazione con HRS.

Si tratta di “A New Horizon in Hotel Sourcing”, che rileva come più della metà dei travel manager abbia cambiato il proprio processo di negoziazione negli ultimi tre anni e coloro che hanno apportato modifiche e perfezionamenti allo stesso ne hanno beneficiato.  In un contesto globale, con migliaia di alberghieri e catene in corsa per offrire soluzioni su misura per i viaggiatori d’affari, un numero crescente di travel manager e responsabili degli acquisti riconoscono i benefici derivanti dall’evoluzione con nuovi strumenti di automazione e best practice per generare risparmi finanziari e migliorare la soddisfazione dei viaggiatori.

“Questo sondaggio segna la prima discussione approfondita di Continuous Sourcing, un nuovo approccio alla tradizionale stagione RFP che introduce la consapevolezza della gestione in tempo reale” ha commentato Marco D’Ilario . Vicepresidente, Sourcing Solutions, HRS.

Gli aspetti salienti dello studio sourcing hotel

  • Negli ultimi tre anni, il 51% dei travel manager ha implementato alcuni cambiamenti nel processo di approvvigionamento alberghiero.
  • Le società con grandi spese di hotel ($ 10 milioni o più all’anno) hanno più probabilità di iniziare a lavorare con un fornitore di soluzioni alberghiere globali o servizi di consulenza.
  •  Il 20% dei travel manager è impegnato solo durante la tradizionale  RFP annuale; altri rispondenti si affidano a TMC e / o ai fornitori di alberghi stessi per informazioni. I travel manager dovrebbero chiedere:
    Queste fonti possono analizzare gli sviluppi con gli obiettivi di viaggio della mia azienda ?
    –  Esiste una comunicazione a due vie con la gestione del programma alberghiero in merito ai cambiamenti durante l’anno?
  • I Travel Manager che cercano di ridurre i costi degli hotel, migliorare la soddisfazione dei viaggiatori e aumentare la flessibilità del programma dovrebbero prendere in considerazione l’acquisto continuo, in quanto si tratta di benefici noti associati all’approccio.
  •  Associazioni, fornitori di sourcing strategici e TMC che supportano gli acquisti di viaggi aziendali dovrebbero offrire opportunità educative a: Continuous Sourcing e altre strategie nella programmazione di viaggi.

Perchè non si utilizza il Continuous Sourcing negli hotel

Ci sono molte ragioni per cui le aziende non hanno implementato il Continuous Sourcing, ci dice la ricerca.

La barriera principale è la mancanza di familiarità con l’approccio; quattro su dieci (42%) dei travel executive che non hanno implementato il Continuous Sourcing non hanno familiarità con esso (Figura 10). Circa un terzo (31%) cita mancanza di tempo o risorse.

Poiché pochi travel executive (10%) ritengono che il Continuous Sourcing non riduca il carico di lavoro, è probabile che coloro che sperimentano la mancanza di tempo e risorse come ostacolo all’attuazione di questo nuovo approccio non abbiano avuto il tempo di esaminare le opzioni.

Infatti, se implementato correttamente, Continuous Sourcing disperde gli sforzi di sourcing per un periodo di tempo più lungo, con un conseguente carico di lavoro potenzialmente meno intenso.
Ottenere un buy-in dalla dirigenza senior o dalle proprietà dei partner non è un problema per molti. Solo uno su dieci dirigenti di credito manca di supporto interno o di cooperazione esterna.

I dettagli completi della ricerca a questo link https://www.acte.org/ACTE/Education/ACTE_Corporate_Reseach_Study.aspx


Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>