Share This Post

Community story

Il turismo in Italia oggi e domani, il parere di Carlo Castelli

Il turismo in Italia oggi e domani, il parere di Carlo Castelli

Con un’esperienza trentennale alla direzione di importanti hotel internazionali in Paesi come Emirati Arabi, Libano, Egitto, Regno Unito, Belgio e Svizzera, Carlo Castelli, dal 2010 General Manager di “Riva del Sole Resort&Spa” (Castiglione della Pescaia, GR), interviene oggi sull’andamento del turismo in Italia e sul nuovo scenario che presto vedrà l’hôtellerie costretta, se non si è attivata per tempo, a fare i conti con una richiesta di livelli qualitativi, sempre più alti, nei servizi proposti. “Perché – precisa Castelli – ci sono importanti segnali di nuovi flussi turistici, come quello dalla Cina, che rappresentano un bacino estremamente esigente. Come del resto lo è il Turista tipo del prossimo futuro. E’ abituato a viaggiare e selezionare in autonomia. Gli stranieri in particolare, guardano sempre più alla destinazione e al territorio e dall’Italia si aspettano molto.”

I dati del turismo in Italia in questo 2017 sono positivi, lo conferma anche Carlo Castelli che a Riva del Sole, nella stagione appena conclusa, ha potuto contare su ben 130 mila presenze, di cui il 50% italiani e il restante 50% stranieri, vi arrivano da Svizzera, Germania, Scandinavia e Svezia. “Occorre però rilanciare, per essere all’altezza della richiesta di quella parte del mercato alto spendente che ovviamente, è sempre più esigente. Per questo dico che bisogna investire sulla formazione del personale dell’hôtellerie da una parte e sulla rete territoriale dall’altra. E’ necessaria forte competenza nell’accogliere il turista all’interno dei singoli alberghi, ma anche un progetto organico con e tra Comuni limitrofi, enti e realtà locali. Personalmente, sostengo molto un processo simile, in Toscana e nell’area di Riva del Sole. E’ arrivato il momento di lavorare ad una regia unica di promozione delle tipicità naturalistiche, culturali e enogastronomiche. Questa è la destinazione che il turista di domani cercherà.”

Il futuro del turismo d’affari

Futuro che vede rivoluzionato anche il concetto di turismo d’affari. “In virtù di una consistente revisione della spesa applicata dalle aziende ormai da anni. – spiega Castelli. – Investono meno in meeting e sempre più, in attività di team building, oggi di maggiori riscontro, in termini di ROI, da parte delle aziende stesse.”

In tema di cultura d’impresa e HR management, Carlo Castelli è stato, tra l’altro, dallo scorso anno, promotore di un’iniziativa unica in Italia, portata a segno dialogando con le rappresentanze sindacali. Ha visto per la prima volta anche i lavoratori “a termine” (3 mesi), usufruire di un premio risultato e di assistenza sanitaria integrativa. Riva del Sole, è stata la prima azienda italiana del turismo, a siglare l’accordo con i sindacati (categoria Fisascat Cisl e Filcams Cgil), a riconoscere ed attuare tali sistemi di welfare assistenziale per i dipendenti. Riva del Sole consente di usufruire del Fondo Fast e del pacchetto sanitario previsto, come ad esempio il rimborso dei tickets sanitari, le analisi gratuite, le visite specialistiche, i rimborsi per maternità e per spese odontoiatriche.

Riva del Sole è una realtà improntata sulla cultura dell’ecosostenibilità e su questa, dal primo giorno del suo incarico, punta il General Mananger Carlo Castelli che la vuole al passo, come struttura e servizi, di un Paese modello come la Svezia e ristrutturata nella sua interezza, così come previsto entro il prossimo anno. Novità 2018 sarà la nuova Suite Exotik.

 

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterEmail this to someone

Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>