Share This Post

Community story

Il cambiamento è di scena al Secretary Day 2017

I cambiamenti non sono sempre facili. Anzi, spesso si tende ad evitarli o addirittura a stare lontani da qualcosa o qualcuno che può persino incutere paura: paura di rimanere da soli, paura di non farcela, paura di essere giudicato, paura di restare bloccato, semplicemente paura di sbagliare.

Eppure a volte si è indotti al cambiamento per cause sociali o per scopi professionali  e questo per tenere il passo con il mondo che ci circonda. Oppure ci viene chiesto di assumere nuovi ruoli o nuove mansioni. La difficoltà è quella di riuscire a trovare il giusto equilibrio tra la propria natura personale rispetto alle nuove funzioni.

Se partiamo dal presupposto che il cambiamento fa parte della nostra vita, e sebbene possa rappresentare un ostacolo nel nostro cammino, è il modo più naturale per affrontare con successo nuove sfide personali e professionali.

Ma qual è la ricetta più efficace per il cambiamento?

Si tratta di assumere una diversa prospettiva alle cose, abbandonare i pensieri negativi e affrontare con coraggio nuove situazioni che possono determinarlo.
Chi vuole riuscire nel vero cambiamento è quindi una persona che si dimostra coraggiosa, capace di mettersi in gioco e avere controllo delle varie sfaccettature della vita personale e professionale.

Al Secretary Day 2017, che si terrà a Milano il prossimo 22 maggio 2017 si parlerà anche di Etica del Coraggio, come una vera e propria disciplina a beneficio delle relazioni professionali costruttive per una squadra vincente.
Saranno oltre 200 le assistenti di direzione coinvolte in questo straordinario evento e che già quotidianamente vivono nel loro quotidiano esperienze  importanti nella cura e gestione dei manager d’azienda. Perché è nella loro capacità di gestire con equilibrio i vari momenti di crisi , di imprevisti, di normale e burrascosa quotidianità,  figure di alta direzione costantemente in viaggio, in riunione, in azione per il business dell’azienda.
Ma sarà anche un occasione per  imparare nuove abilità e le azioni proposte dai formatori e prestigiosi relatori dell’evento, quasi in una sorta di “bonifica” personale per affrontare con successo le sfide del futuro, imparando l’arte dell’agire al cambiamento con equilibrio fisico e mentale, della digital reputation, della fiducia e coesione in azienda , senza dimenticare i giusti ingredienti della tecnologia.

Il Format dell’evento propone:

– momenti di formazione tecnica ed esperienziale;

– laboratori e lavori di gruppo;

– interventi di ospiti di prestigio che porteranno casi di successo e di ispirazione.

Nell’ambito di questo evento si inserisce il Premio Assistente dell’Anno, contest che quest’anno vede coinvolto il prestigiosissimo Great Place to Work® Institute. La tematica centrale con cui le Assistenti candidate al premio dovranno confrontarsi e dare la propria interpretazione, sarà proprio il benessere e il clima lavorativo nelle 5 dimensioni Great Place to Work® : credibilità, rispetto, equità, orgoglio e coesione. Inoltre si parlerà anche di CSR in azienda e dell’impatto che le aziende hanno o possono avere in ambito sociale.

Come partecipare al Secretary Day 2017 – Condizioni riservate a Travel for business

L’evento prevede una quota di partecipazione:

190,00 euro + IVA anziché 220,00 euro + IVA per le iscritte alla community Secretary.it

Speciale Early Bird per la community di Travel for business: entro 30/4 – 150,00 euro + IVA

La partecipazione è a numero chiuso, con iscrizione soggetta a conferma.

 

Per maggiori info: segreteria@secretary.it – tel. 02-37059164


Share This Post

CEO, consulente e formatore senior con alle spalle trent’anni di esperienza maturati in prima linea in aziende top player del settore dei viaggi d’affari e della logistica internazionale. Dal 2017 direttore editoriale del Magazine Travel for business, una pubblicazione specializzata nei temi della gestione e organizzazione dei viaggi di lavoro e degli affari in viaggio. Travel for business diventa così il primo luogo, autentico e indipendente, per condividere esperienze nel business travel e mobility management in ottica di “cultura partecipativa”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>