Share This Post

Business destinations

Torino, la nuova città turistica strizza l’occhio agli eventi e al business

Da qualche anno, diciamo dal 2006 grazie alle Olimpiadi invernali, Torino si è scoperta città turistica.

Arte, Cultura, Storia s’intrecciano con l’enogastronomia di eccellenza sollecitando tutti cinque i sensi dei viaggiatori più esigenti. Molti hanno scoperto Torino dopo un soggiorno di lavoro, integrando la visita della città agli affari in piena filosofia Bleisure. Grande ricaduta sulla città in termini di volumi di fatturato, numero di visitatori e prestigio sono stati determinati dal crescente numero di meeting e congressi che si sono svolti in questi anni. Infatti, Torino è stata scelta in molti casi proprio per la possibilità di trovare sedi congressuali adeguate, location affascinanti per cene ed eventi collaterali con un’organizzazione dei servizi precisa e puntuale, tipicamente sabauda.

Non solo Torino ha beneficiato di questa crescita ma vi è stato un grande effetto trainante per tutto il Piemonte, dall’area dei laghi, alle Langhe; dalle valli alpine al Monferrato i numeri e trend sono in crescita.

Proprio di questa crescita, il Presidente Chiamparino con l’Assessore Parigi hanno parlato e presentato i risultati nella recente conferenza stampa al circolo dei lettori di Torino.

“I dati che presentiamo – ha detto il presidente Chiamparino e riportato sul comunicato stampa ufficiale- sono molto significativi, perché evidenziano in maniera inequivocabile una tendenza di consolidamento e crescita della presenza turistica nella nostra Regione e dimostrano al contempo che il turismo è ormai un asset economico strategico della nostra regione, al pari della manifattura. Per il futuro abbiamo bisogno di vendere sempre meglio le nostre eccellenze, in un mercato, che sono quello del medio ed estremo oriente, che in termini assoluti rappresenta un enorme bacino cui guardare. “

Secondo le statistiche dell’Osservatorio, infatti, il 2016 conferma il trend di crescita del turismo in Piemonte, sia nelle presenze (+2,41%), sia negli arrivi (+2,67%), con 4 milioni e 800mila turisti e superando la soglia dei 14 milioni di pernottamenti. L’estate si conferma il periodo di maggiore attrazione per il territorio, contribuendo, di fatto, per oltre il 60% ai flussi turistici. L’incremento è il risultato di un ottimo andamento del mercato italiano, che ha registrato una crescita del 7,1% negli arrivi e del 6% nelle presenze, per un totale di 3 milioni di arrivi e 8 milioni 100mila presenze.

La Regione Piemonte è capofila del progetto MiBact per il turismo culturale in Residenze reali, castelli, ville e giardini storici. Sono disponibili 700mila euro di fondi per promuovere i beni del Piemonte e di sei regioni italiane.

Il Piemonte può vantare un vasto e magnifico patrimonio storico, artistico e architettonico, dove trovano posto non solo le Residenze Reali, ma anche un numero importante di castelli, ville e giardini, diffusi su tutto il territorio regionale: dalle splendide ville dell’area dei laghi alle dimore disseminate sulle colline, che costituiscono un’eccellenza unica di grandissimo valore, diventato nel tempo un forte elemento attrattivo. Per queste caratteristiche, avvalendosi della DMO Piemonte Marketing, si propone di sviluppare un circuito turistico integrato di promozione e valorizzazione per i prossimi anni. Come riportato dalla nota ufficiale della Regione Piemonte, è un progetto per il quale il Ministero ha messo a disposizione 350mila euro per azioni congiunte – tra Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Valle d’Aosta, Emilia Romagna e Lazio – a sostegno di quello che è un sistema di eccezionale valore, nonché di comprovata capacità attrattiva. Ulteriori 350mila euro, coperti per il 10% circa da fondi regionali, sono stati inoltre stanziati per la sola Regione Piemonte.

L’obiettivo è quindi favorire l’ampliamento dell’offerta turistica, rivolta a precisi segmenti di mercato: family, affluent e MICE (meetings, incentives, conventions and exhibitions), ma anche per rafforzare la presenza di residenze, giardini e ville storiche come location per grandi eventi, nelle attività legate al wedding e per produzioni di ambito cinematografico, pubblicitario e della moda.

I dati dettagliati saranno disponibili all’indirizzo:

 http://www.piemonte-turismo.it/documenti/market-research-statistics/rapporti-statistici-dei-flussi-turistici-in-piemonte


Share This Post

Ivano Gallino
Curioso di tutto ciò che mi circonda, mi piace trasferire le mie esperienze e conoscenze agli altri. Nella mia attività professionale mi sono da sempre occupato di mobility e travel. Ricoprendo diversi ruoli di responsabilità, ho sviluppato competenze nel marketing, nella gestione dei processi aziendali, nella comunicazione sui social media e nello sviluppo motivazionale delle risorse umane. Formatore iscritto all'albo professionale AIF, Associazione Italiana Formatori.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>