Share This Post

Travel management

Viaggi d’affari, previsioni di crescita nei prossimi 5 anni

Nonostante le incertezze per le ricadute della votazione di Brexit, le elezioni politiche presidenziali negli Stati Uniti e il rallentamento economico di alcuni Paesi,  considerati per diverso tempo “emergenti”, i viaggi d’affari continuano a crescere. A dirlo è il recente  rapporto globale di BTI ™ Outlook di GBTA.

L’Outlook prevede, infatti, che la spesa per i viaggi d’affari aumenterà del 5,8 per cento in media nei prossimi cinque anni, raggiungendo 1,6 trilioni di dollari nel 2020.

È chiaro che, sebbene i viaggi i risentano e abbiano sempre risentito delle tendenze globali e degli effetti economici, oggi c’è una maggiore consapevolezza che il  viaggio d’affari spinge la crescita, favorisce le relazioni proficue per realizzare business oltre che, in un quadro generale,  stabilisce  l’innovazione.

La globalizzazione, così come un mondo sempre più connesso e la maturazione di alcuni mercati nei viaggi business,  ha infatti fatto raddoppiare la spesa dei viaggi negli ultimi 15 anni. Nel 2000 erano 634.000.000.000 i dollari spesi per i viaggi globali e, confrontati ai valori attuali pari a  1.2 trilioni di dollari, ci possiamo rendere conto che è davvero un numero enorme: più  o meno equivale al PIL della Spagna.

Global-BTI-Next-5-Years-Market-Expectations

I mercati che cresceranno di più nel prossimo futuro saranno l’India e l’Indonesia. La Cina, per esempio, è oggi il più grande mercato dei viaggi business globale in tutto il mondo, per un totale di  291.000.000.000 dollari. Nonostante anni di rapida crescita, la Cina sta cominciando a moderare la  crescita del PIL e di conseguenza la crescita viaggi d’affari. GBTA prevede invece per gli  Stati Uniti che la spesa per i viaggi d’affari crescerà solo dello 0,9 per cento quest’anno ( $ 292.500.000.000 ) prima di avanzare al 4,2 per cento nel 2017 ( 304.000.000.000).

 

Andamento viaggi d’affari negli ultimi 15 anni

Previsioni importanti, sebbene non si può non fare i conti con i drammatici impatti che i viaggi d’affari hanno dovuto subire negli ultimi 15 anni. Nel 2004, dopo l’episodio delle torri gemelle, l’economia globale sembrava di  nuovo in piena attività e i viaggi d’affari ebbero un discreto incremento tra il  2003 e il 2008.  Ma fu nuovamente dal 2008 che la grande recessione e crisi finanziaria fecero subire un nuovo ed importante decremento.

Global-BTI-15-Years-of-Volatility
Oggi sebbene siamo nell’era dell’incertezza, con un livello di viaggi d’affari che cresce solo del 3 per cento, le aziende di tutto il mondo hanno compreso chiaramente il ritorno sugli investimenti dei viaggi di lavoro, e ci sono segnali molto positivi anche grazie al continuo evolversi di nuovi mercati internazionali e alla loro maturazione nei confronti del viaggio business.

 


Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>